-4°

Provincia-Emilia

Favia/2: "Avevo chiarito con Casaleggio proprio ieri sera"

Favia/2: "Avevo chiarito con Casaleggio proprio ieri sera"
7

Proprio ieri Giovanni Favia si era sentito con Gianroberto Casaleggio, l’uomo verso il quale aveva usato parole pesanti nel fuorionda trasmesso da 'La7'. Uno «scherzo del destino», secondo il consigliere regionale 'grillinò dell’Emilia-Romagna: «Per la prima volta abbiamo chiarito alcune cose e dopo tanti mesi di chiusura comunicativa e di voci riportate da terzi, che forse hanno scavato ancor più un solco tra noi», rivela Favia in un lungo post su Facebook.

Ma tutto ciò, spiega, «è secondario». Perchè, tornando al fuorionda, «è stato un grave errore lasciarmi andare ad uno sfogo privato e scomposto, rubato da un cronista di cui mi ero fidato: capita in famiglia, capita tra amici, capita al lavoro, anche tra persone che si vogliono bene, avere reazioni esagerate in momenti di tensione». A maggio, ricorda infatti Favia, «il M5S era in ebollizione per l’espulsione di Valentino Tavolazzi di cui io ero un grande amico e che ho visto piangere e i miei rapporti con Casaleggio erano estremamente critici, anche se la storia Š molto lunga».
Comunque, conclude Favia, «a prendermela col giornalista sarei ridicolo. La colpa è mia. Due anni in mezzo agli squali non mi hanno fatto crescere sullo stomaco tutto quel pelo che serve per reggere la pressione che c'è oggi intorno al Movimento». Dunque, «tra qualche mese, come ogni semestre, rassegnerò le mie dimissioni e saranno i cittadini dell’Emilia-Romagna tramite votazione, a valutare se respingerle o accettarle». Infine, in un post scriptum, Favia respinge l'idea di un fuorionda concordato: «E' fantascienza ed un’offesa all’intelligenza pensare che un fuori onda, per me così degradante, potesse essere concordato».
 
FAVIA, ABBIAMO PROBLEMA DI EFFICIENZA NON DI SFIDUCIA. CONSIGLIERE SU FB, 'LISTE OK, MA DECISIONI IN POCHE MANI'
 Nel Movimento Cinque Stelle «non c'è un problema di sfiducia, ma di efficienza, d’organizzazione e di principio». È quanto sottolinea su Facebook Giovanni Favia, il giorno dopo il suo fuorionda a 'Piazzapulità su La7.
«Cerchiamo di fare un bel respiro, tutti», esordisce il consigliere regionale 'grillinò dell’Emilia-Romagna, ribadendo, di fronte alle polemiche di queste ore, che «le liste del M5S, dalle comunali alle regionali, nascono spontaneamente ed in democrazia diretta» e che «i suoi consiglieri agiscono in piena autonomia, con una libertà a disposizione che non ha eguali. Chi è così bravo da poterci dare lezioni?».
Nel fuorionda, spiega Favia, «parlando di assenza di democrazia, non attaccavo il Movimento, ma un problema che oggi abbiamo e che presto dovrà risolversi». Ovvero, conclude, «la mancanza di un network nazionale dove poter costruire collettivamente scelte e decisioni, comprese le inibizioni e le attribuzioni del logo», una «falla che concentra tutto in poche mani, seppur buone e fidate, generando una contraddizione che spesso sul territorio ci viene rinfacciata».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • libaldus

    09 Settembre @ 11.50

    Caro il mio Favia, il tuo livore nasce solo dal malcombinato e abortito bliz di Tavolazzi. Tu, politicante ex fotoreporter, guarda bene il video con cui Tavolazzi organizza la propria direzione generale del Comune di Parma. Tutto pronto per il giovane ed inesperto Pizzarotti (lui non ne sa...) hahaha ma vi è andata male !!! Voi bolognesi restate pure a dirigere a Bologna. A Parma non vi vogliamo proprio! Assolutamente.

    Rispondi

  • maiono

    08 Settembre @ 15.29

    caro Favia mi sembravi diverso ma qui non ce la racconti giusta.. delle due l'una: o sei un incredibile ingenuo (e non mi pare affatto) oppure lo "sfogo" è stato quantomeno intenzionale. In ogni caso, visto che hai dimostrato di saper usare bene i mass media (anche troppo) e hai raccolto un capitale di fiducia sufficiente, perchè queste cose non le hai dette in maniera più onesta e trasparente?

    Rispondi

  • giancarlo

    07 Settembre @ 19.28

    Caro/a PICCOLA PARMA, ti prego di rileggere il mio post con attenzione e di comprendere il significato di "pelo sullo stomaco" magari consultando qualche dizionario o,se non ti riesce difficile, una enciclopedia domestica.Ti prego comunque di non accomunarmi ai grillini, se puoi. Sono irritabile...

    Rispondi

  • papponi_si_nasce

    07 Settembre @ 15.10

    Giancarlo e stellini cari voi tutti. Siete ridicoli. Le affermazioni di Favia sono gravissime. Ha detto che il Vostro movimento non è un movimento è una tirannocrazia decisa da tal Casaleggio, che tutto decide e dispone. Siccome il Favia è un personaggio di spicco del Vostro movimento e quindi a conoscenza delle cose, non la si può passare con una smentita. Oppure siete proprio fascisti, cioè volete che il Vostro movimento sia gestito, manipolato da un oscuro personaggio, Casaleggio, dalla sua faccia, un comico, e da tutti vioi presi per i fondelli. Domanda: siete fascisti?

    Rispondi

  • betti

    07 Settembre @ 14.29

    vai avanti comunque. La strada è quella giusta

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Café: il party messicano

Pgn feste

Hub Café: il party messicano Foto

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Casa Bianca

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Addio a Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

brasile

Morta carbonizzata Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente Cascinapiano

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: sabato il funerale a Langhirano Video

IL FATTO DEL GIORNO

Massese pericolosa, Brambilla: "Il rimpallo di responsabilità è inaccettabile" Video

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

SISMA E GELO

Il Soccorso Alpino di Parma salva famiglie intrappolate sotto due metri di neve Video

I tecnici di Parma operano sull'Appennino di Ascoli Piceno per raggiungere le frazioni isolate

polizia

Rapina in villa a Porporano: arrestata tutta la banda Video

polizia

Raffica di furti in viale Fratti e viale Mentana: arrestato 26enne

2commenti

tg parma

Via Marmolada: si fingono avvocato e maresciallo per truffare anziani Video

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

14commenti

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

carabinieri

Borseggia anziano sul bus: arrestato un senegalese

5commenti

Mercato

Guazzo, niente Modena

sabato

Per tenere viva la Curva Nord torna la riffa dei Boys

1commento

Gazzareporter

Massimo Mari: "Parma, inverno"

1commento

Wopa

I genitori omosessuali fra difficoltà e pregiudizi

Presentato libro a Parma in un dibattito moderato da Chiara Cacciani

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

1commento

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

2commenti

EDITORIALE

L’America di mio padre cinquant'anni dopo

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

Rigopiano (Pescara)

Hotel sommerso da una slavina: due vittime accertate, decine di dispersi Foto

2commenti

PADOVA

Orge in canonica, con il prete c'era anche un trans

2commenti

SOCIETA'

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

Pescara

Cantante del "Volo": "Dovevo essere all'hotel Rigopiano"

SPORT

Moto

La nuova Yamaha di Rossi: le foto

RUGBY

Grande festa per la città di Parma: Zebre contro London Wasps Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta