22°

Provincia-Emilia

Sala Baganza - Cin Cin con la malvasia

Sala Baganza - Cin Cin con la malvasia
0

Cristina Pelagatti

SALA BAGANZA - «In questo giorno simpatico la comunità festosa di Maiatico è testimone di un evento eccezionale: lo sposalizio di madamigella Malvasia con il nobile prosciutto della provincia ducale Langhirano Sala Collecchio Felino»: mantenendo fede allo storico cartello che da anni viene appeso durante la festa della malvasia, la comunità di Maiatico è riuscita a rinnovare lo sposalizio enogastronomico.
Per due giorni la frazione salese abbarbicata sulle colline è stata frequentata da centinaia e centinaia di persone desiderose di degustare al fresco torta fritta e salume,  innaffiandola con la malvasia locale dolce: un pellegrinaggio che si rinnova da anni la seconda domenica di settembre, da quando il compianto don Italo Miodini istituì la festa della malvasia per esaltare il valore del vino tipico locale,  prodotto secondo i metodi «di una volta», e per raccogliere fondi per i restauri della splendida Chiesa di San Nicolò.
Tra la musica, la pesca di beneficenza, l’esposizione di macchine agricole d’epoca di Piero Giroldini e tanto salume una giuria di esperti, composta dal Valentino Ramelli, sommelier, da Augusta Pellegri, sommelier, da Jader Boschi ex direttore del consorzio di tutela dei vini dei colli di Parma e dai «gourmet» Ilaria levati e Claudio Cerati, ha avuto l’arduo compito di assegnare la medaglia d’oro «Adolfo Longhi» alla migliore malvasia dolce dei produttori del Consorzio in gara ed il «Calice d’argento», alla migliore malvasia prodotta da privati.
«Adolfo Longhi - ha spiegato il sindaco Cristina Merusi- al quale la Pro Loco 16 anni fa dedicò il premio, fu un produttore di vini conosciuto ed apprezzato che ha fatto davvero molto per i nostri colli. Il nostro obiettivo, con questa festa ed i premi, è far emergere i sapori e le tradizioni di un prodotto importante, la malvasia dolce, che va sostenuto».
Ad aggiudicarsi la medaglia d’oro «Adolfo Longhi» è stata la malvasia di Monte delle Vigne. «Sono emozionato nel ricevere questo premio - ha commentato Andrea Ferrari dell'azienda vinicola di Ozzano Taro -  che viene assegnato per un vino che mi sta molto a cuore, la malvasia dolce; la madre di tutte le malvasie, un vino immediato, piacevole, fresco, del quale ci si dimentica spesso ma che invece, quando proposto, viene molto apprezzato. Dobbiamo solo metterci più passione, crederci di più: voglio condividere questo premio con chi lavora con me».
Il «Calice d’argento», riconoscimento che, ha spiegato Aldo Stocchi presidente della Pro Loco di Sala Baganza, fu istituito da Don Italo Miodini per premiare i viticultori che possedevano piccole vigne, è stato assegnato alla malvasia dolce cooprodotta dal salese Adriano Ravanetti e dal felinese Corrado Pavarani:  una collaborazione che,  come ha rilevato il sindaco Cristina Merusi «si è rivelata una bella prova di sistema Sala Baganza-Felino e un esempio da seguire».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

gazzarock

musica

Premio Gazzarock, la sfida comincia: vota il tuo artista preferito

Bar Refaeli  è di nuovo incinta

gossip

Bar Refaeli è di nuovo incinta

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il pane: domani uno speciale di otto pagine

OGGI

Il pane: uno speciale di otto pagine

Lealtrenotizie

Lucia Annibali: «Vi racconto la mia nuova vita»

TESTIMONIANZA

Lucia Annibali: «Vi racconto la mia nuova vita»

Il caso

Telecamere in tilt non «vedono» le auto rubate

4commenti

Pronto soccorso

Cervellin: «Mancano medici per l'emergenza»

1commento

Salso

Auto a fuoco: movente passionale?

PARMA CALCIO

Faggiano e la B: «Ci proviamo»

gazzareporter

Auto ad incastro: scene da via Palermo Foto

gastronomia etnica

La start-up che mette in tavola il talento delle donne Foto

carabinieri

Maxi-sequestro di armi da guerra nel Parmense: volevano rubare anche la salma di Enzo Ferrari

I nomi dei sette parmigiani della banda

6commenti

Luzzara

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Delicato intervento al cervello al Maggiore di Parma: Barbara Cocconi, barista, ha lavorato a Montecchio, Boretto, Brescello

CALCIO

80 anni fa nasceva Bruno Mora

INTERVISTA

Musica Nuda e «Leggera»

Consiglio comunale

In arrivo riduzioni per Cosap, dehor e tassa sui rifiuti

Spaccatura Pd, Torreggiani contro Dall'Olio

10commenti

Londra

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

1commento

salumi da re

Norcini e salumieri a raduno a Polesine. Sfida al "panino teen-ager"

assemblea

Zebre rugby: Pagliarini si dimette, la Falavigna presidente

piazzale dalla chiesa

Al bar con la droga pronta per lo spaccio: fermato il pusher richiedente asilo

13commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

EDITORIALE

Brexit, ci siamo. E non sarà indolore

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

traffico

Scontro pullman-tir sul raccordo tra l'A1 e l'A14: 40 feriti

Bode

Furto del secolo a Berlino? Rubata moneta d'oro da guinness dei primati

1commento

SOCIETA'

nostre iniziative

«Parma 360»: uno speciale sul festival

saranno famosi

Langhirano: Ettore, 7 anni e la sua super batteria Video

1commento

SPORT

LEGA PRO

Gubbio-Parma 1-4 , gli highlights video

Amichevole

La Nazionale batte l'Olanda

MOTORI

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa

innovazione

La Fiat 500 adesso si può noleggiare su Amazon