20°

33°

Provincia-Emilia

Uccise ex fidanzatina con 43 coltellate: è tornato libero e vive nel Parmense

Ricevi gratis le news
43

REGGIO EMILIA – Sedici anni dopo l’omicidio della fidanzatina Jessica Filianti, uccisa a coltellate il 14 marzo 1996 dopo l’uscita dalla scuola a Reggio Emilia, Luca Ferrari (che quel giorno compiva i 20 anni), è tornato in libertà. Dopo la semilibertà ha ottenuto dal Tribunale di sorveglianza l’affidamento in prova ai servizi sociali. Vive in provincia di Parma con la famiglia.

«Ho pagato quello che dovevo pagare, e non solo con la giustizia. Non posso dimenticare quello che è successo», ha detto Ferrari alla Gazzetta di Reggio. Nel 1996 uccise la ragazza con 43 coltellate, finchè la lama non si spezzò, per gelosia: l’aveva inseguita in auto dopo averla vista salire con un altro e li aveva bloccati per poi infierire su di lei, ma ferendo anche lui. Al termine del massacro restò inginocchiato. «Negli anni si sono dette tante cose sbagliate su di me – ha aggiunto Ferrari – Ora ho solo voglia di riprendermi, di essere dimenticato, di rifarmi una vita, di ritrovare la normalità. Per questo ho trovato un lavoro».

Quando uccise Jessica, il 14 marzo 1996, era il suo ventesimo compleanno. «Non posso dimenticare quello che è successo, ma è una cosa andata. Ho pagato il mio conto, non solo con la giustizia». Ferrari fu condannato in primo grado all’ergastolo ma la sentenza di appello ridusse la pena a 23 anni. Ora sta finendo di scontare la pena: il periodo in carcere lo ha trascorso nella casa circondariale di Parma. Oggi vive invece coi genitori che hanno cambiato residenza: era impossibile continuare a vivere a Campegine.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Francesco

    30 Settembre @ 18.25

    E tu, Paolo, pensa se Jessica Filianti fosse stata tua figlia !!

    Rispondi

  • Paolo

    29 Settembre @ 18.51

    Voi che invocate la pena di morte ergastoli....provate pensare se Luca Ferrari fosse vostro figlio !!

    Rispondi

  • claudio

    29 Settembre @ 17.53

    @ Vercinge: La casa dell'ultimo boia dell'età borbonica è ancora ben visibile (una specie di torretta) in Borgo San Giuseppe (circa a metà borgo), quasi accostata alla omonima Chiesa. Il suo retro dà in borgo Paglia. La "professione di boia" serbava in sé una "eterna condanna" (leggi il bel libro di Enrica Guerra, dall'omonimo titolo, assai attento alle psicologie collettive di vergogna e disprezzo verso questa figura tanto indispensabile quanto ignominiosa e "rifiutata". Tale mentalità collettiva spiega la sepoltura al camposanto, ma "fuori dall'ottagono consacrato". Un recente, documentato e intrigante saggio sulla storia della Villetta di Parma si deve ad Alice Setti, intitolato "Tu che ti soffermi e leggi...". Se ben ricordo, qui c'è anche qualche riferimento alle esecuzioni capitali nel Ducato. @ Mauro: vi sono casi di crimini talmente vili e crudeli da meritare la pena di morte. Io la penso così. E, credimi, in una società che sta andando alla deriva sotto gli sproloqui dei vari buonisti di turno, non sono pochi a pensarla come me!

    Rispondi

  • mauro

    29 Settembre @ 16.21

    scorrendo i commenti leggo una risposta della gazzetta in cui si dice che l' opinione di chi invoca la pena di morte per casi come questo e' legittima. Rimango un po' perplesso? Ci sono paesi in cui la pena di morte per delitti come questo e' automatica, a meno che i parenti perdonino l'omicida. Cioe' il perdono privato e' legge Per me non e' giusto liberare una persona che ha commeso un omicidio simile, pero' la pena che deve subire e' solo la privazione della liberta'. E non altro e non per il resto della sua vita.

    Rispondi

  • Francesco

    29 Settembre @ 15.50

    SIGNORA GOZZI, E ALTRI , sulla "Gazzetta di Reggio" , consultabile anche "on line" , c' è un' intervista alla madre della ragazza uccisa, nella quale dice che l' assassino non ha mai chiesto perdono ed esprime tutta la sua amarezza sapendolo in libertà. Ci sono anche i nomi , sia della vittima che dell' omicida. Si dice che abiti in un paese molto vicino a Parma , ma non si dice quale. Si dice anche che convive con una ragazza (tanti auguri e attenta a quel che fa....), e che lavora come "informatico".

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

D'Alessio-Tatangelo, "siamo in crisi"

gossip

D'Alessio-Tatangelo ammettono: "Siamo in crisi"

Usa, morto John Heard

STATI UNITI

Trovato morto l'attore John Heard ("Mamma ho perso l'aereo") Video

Enrica Merlo, libero della Savino Del Bene Scandicci

SPORT

Enrica Merlo fra pallavolo e beach volley: "Gioco perché mi diverto" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: premiata lettrice "cronista di strada"

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

Lealtrenotizie

Schiacciato dal muletto: muore un 74enne

gaione

Schiacciato dal muletto: muore l'imprenditore Alberto Greci

Aveva 74 anni

1commento

Incidente

Carro attrezzi e furgone si scontrano sull'Asolana

polizia

Trova online passaggio in auto fino a Parma: studentessa molestata

5commenti

carabinieri

Con la scusa di un selfie rapina studente in via D'azeglio: arrestato

8commenti

BASSA

Un uomo scompare nel Po: ricerche in corso

Disperso un uomo originario del Parmense

MASSACRO

Solomon, decine di colpi sui corpi anche dopo la morte

PARMA CALCIO

Lucarelli "interrogato" dai tifosi: "Quando scegli con il cuore non sbagli mai" Video

Il capitano conferma: ultimo anno nel calcio giocato ma "l'importante è esserci, l'ho voluto per mille motivi"

VARANO

Mangiano pollo avariato, studenti intossicati

polizia municipale

Autovelox, speedcheck e autodetector: i controlli della settimana

1commento

autostrada

Frana tra il casello di Parma e il bivio A1-A15

Testimonianze

Notte di paura per i parmigiani a Kos

tg parma

Identificato l'aggressore che ha colpito un 47enne a forbiciate Video

1commento

Siccità

Vietato lavare le auto e innaffiare i giardini attingendo dall'acquedotto nel Bercetese

Ordinanza del Comune per limitare l'uso di acqua

Inchiesta bollette

Luce, acqua e gas: storie di ordinaria vessazione

Fortuna

Fidentino gratta e vince 100 mila euro

traversetolo

«Insieme abbiamo salvato il nostro condominio»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

METEO

Ancora caldo africano ma da lunedì temperature in calo

Prefettura

A Modena nuovo bando per accogliere fino a 2300 migranti

2commenti

SPORT

Auguri capitano

Parma, il Parma, la famiglia: i 40 di Lucarelli

1commento

PARMA

I nuovi acquisti crociati: il portiere Michele Nardi e l'attaccante Marco Frediani Video

SOCIETA'

IL DISCO

Deep Purple, dal Giappone con furore

CINEMA

A Firenze la "temutissima" Coppa Cobram per ricordare Paolo Villaggio

MOTORI

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up