12°

Provincia-Emilia

Gravago: chiuso l'antico monastero di San Michele

Gravago: chiuso l'antico monastero di San Michele
0

Erika Martorana

Lo storico e antichissimo monastero di San Michele a Gravago, situato in Val Noveglia, a pochi chilometri da Bardi, è costretto alla chiusura. 
L’inevitabile decisione è stata presa nei giorni scorsi dal sindaco Giuseppe Conti e dalla giunta comunale dopo le gravi lesioni che hanno interessato in particolare l’arcata interna dell’abside e parti della pavimentazione. La notizia, che si sta diffondendo in paese, ha rattristato i numerosi fedeli che considerano la chiesa non sono un luogo di culto ma un vero e proprio punto di riferimento. 
Rammarico Grande è soprattutto il rammarico del parroco, don Luigi Brigati, che da anni celebra la messa in questo territorio e che è profondamente legato al monastero. «La nostra piccola frazione - ha raccontato il sacerdote - contiene importanti e valorose tracce di storia. In essa sono dislocati il castello, la “camminata”, la pieve e lo storico monastero. Quest’ultimo, in particolare - ha puntualizzato don Brigati -, rappresenta un imprescindibile luogo di ritrovo e di preghiera non solo per i fedeli, ma anche per tutti i residenti e per i turisti che, soprattutto nel corso della stagione estiva, vengono a far visita alle nostre bellezze». 
Sconfortante «E’ davvero triste e sconfortante - ha aggiunto - pensare che oggi una di queste realtà sia diventata un pericolo per coloro che vi entrano e che quindi non sia più possibile farle visita o pregarvi. Il problema principale che ha colpito la struttura riguarda l’arcata interna dell’abside, nella trave portante, che era già stata interessata da alcune lesioni, certo meno gravi, in passato». 
«Purtroppo - ha proseguito il parroco -, con il passare del tempo, questa parte della chiesa ha subito un forte peggioramento e per questo è stata ordinata l’immediata chiusura al culto pubblico, in quanto l’incolumità delle persone è messa a serio rischio». 
A nulla sono valsi gli innumerevoli sforzi dei gravagotti che hanno più volte cercato di rimarginare le ferite inflitte, dal tempo e dal terreno franoso, al luogo storico, da qualche giorno dichiarato ufficialmente inagibile. 
Contributo «I residenti - ha detto, a tal proposito, don Luigi - si sono sempre attivati con grande generosità, sostenendo laute spese grazie alla partecipazione di tutti ed il solidale contributo economico di cittadini dei paesi limitrofi ma anche lontani». 
La popolazione appartenente alla comunità di San Michele è dislocata su un territorio che da Noveglia arriva fino a Pianelleto, per un diametro complessivo di 10 chilometri. 
«La maggior parte delle persone che vivono nella nostra comunità - ha detto il prete - sono anziani e pertanto la chiusura del nostro monastero rende il problema ancor più serio e difficile, poiché molti di loro non possono spostarsi e quindi dovranno rinunciare al luogo di culto a cui sono legatissimi». 
Appello Nonostante il momento critico, i gravagotti non si abbattono e chiedono aiuto: «Oggi - ha concluso il parroco, don Luigi Brigati, portavoce dei propri fedeli - tutti noi guardiamo avanti con la speranza che questo tempio vetusto possa essere ripristinato e presto rinnovato per riaccogliere nelle celebrazioni e nella preghiera tutta la comunità, che oggi risente della mancanza del suo edificio sacro, simbolo emblematico di fede e di testimonianza storica plurisecolare».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..."

Roma

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..." Foto

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Il sexy allenamento ai glutei di Jessica Immobile fa il boom di clic Video

Aurora Ramazzotti canta la canzone di papà Eros e lo imita: «Mi ucciderà»

radio

Aurora Ramazzotti imita papà Eros: «Mi ucciderà» Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Mattinata di incidenti: diversi feriti in città e in provincia

Parma

Mattinata di incidenti: diversi feriti in città e in provincia Foto

Via Mazzini

I commercianti: «Minacciati dalle baby gang»

La storia

Silvia, convertita all'ebraismo: mollo tutto e mi trasferisco in Israele

BASSA

I truffatori arrestati risarciscono i negozianti raggirati

Il fenomeno dilaga

Bocconi al veleno, allarme anche a San Leonardo

Salsomaggiore

Addio a Iolanda Campanini, una vita fra libri e giornali

Fidenza

Malore in piazza, l'esercitazione diventa soccorso reale

Cocaina

Preso il pusher dei ragazzini

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Lega Pro

Parma: splendida rimonta, Samb ko

Polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco la mappa dei controlli a Parma

Il personaggio

Il bussetano Laurini debutterà in F3 al volante di una Dallara: «Che emozione»

Parma-Samb

D'Aversa: "Nel primo tempo non eravamo aggressivi. Importante l'atteggiamento" Video

2commenti

lega pro

La Reggiana vince 2-0 con il Lumezzane

il caso

Bocconi avvelenati al Parco Martini: e Otto muore in poche ore

7commenti

L'INCHIESTA

Telefonini in classe? A Parma per lo più spenti

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La risposta che occorre per placare la rabbia

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

1commento

ITALIA/MONDO

vercelli

Voleva salvare il cane: travolto dal trattore di papà

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

COSTUME

L'INDISCRETO

I belli delle donne

1commento

il disco

45 ANNI FA - Mu, il mito secondo Cocciante

SPORT

Parma-Samb

Il Parma tira fuori il carattere: l'analisi di Sandro Piovani Video

Parma-Samb

Lucarelli: "Partenza lenta, pericolo scampato" Video

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

300 CV

Leon Cupra, la Seat più potente di sempre Gallery