10°

18°

Provincia-Emilia

Al lavoro per evitare la chiusura degli uffici postali

Al lavoro per evitare la chiusura degli uffici postali
1

 Giulia Coruzzi

La situazione delle Poste a Langhirano è nota a tutti coloro che risiedono da queste parti. Quattro sono gli uffici, ognuno con i suoi problemi. Per fare il punto, si può partire dall’«alto», dai servizi di montagna. 
Lo sportello postale di Cozzano, per esempio, è quello che sta creando più apprensioni. Recentemente Poste italiane ha espresso la volontà di procedere a piani riorganizzativi con conseguente soppressione di diversi uffici sul territorio provinciale. A rischiare di più, sul territorio langhiranese, ci sarebbero proprio Cozzano e Pastorello. 
Questi uffici effettuano attualmente un'apertura settimanale garantendo un importante servizio a chi risiede lontano dal capoluogo, specie le popolazioni anziane che trovano nello sportello il proprio punto di riferimento per pensioni e pagamenti. 
«Non ci sta bene sentirci dire che a Cozzano non si fanno abbastanza operazioni – sottolinea il consigliere comunale Marco Ricchetti, che sta già raccogliendo le firme per scongiurare la chiusura dell’ufficio - Negli orari di apertura la gente c'è. Se proprio devono ridurre i costi che almeno garantiscano il servizio due volte al mese, in corrispondenze della consegna delle pensioni e delle scadenze. Si fa un gran parlare di tutelare la montagna e poi si creano disagi a chi ci vive? E’ assurdo. Personalmente mi impegnerò per evitare la chiusura. In particolare, in caso di chiusura dello sportello, sarò il primo a trasferire i miei risparmi in banca. Se devo scendere da Cozzano a Langhirano, che almeno possa decidere dove mettere i miei soldi. Di certo non meritano di rimanere in Posta se le cose prendono questa piega».
 La situazione è identica a Pastorello, dove l’ufficio effettua un'apertura settimanale. 
«Stiamo lavorando per impedire la chiusura delle realtà delle frazioni alte – ha spiegato il sindaco Stefano Bovis durante l’ultimo consiglio comunale - Ho avuto un incontro con Poste italiane e ho sottolineato che l’ufficio di Cozzano è un ufficio che lavora. Mi è parso però di capire che ci siano più certezze per il futuro di Pastorello. Cozzano pare di esito più incerto. Almeno due aperture al mese devono essere garantite». 
Ma le criticità sono anche altre e riguardano anche il capoluogo e Pilastro. A Langhirano, secondo molti utenti, i problemi riguarderebbero soprattutto la carenza di personale. Ma di problemi ce ne sono anche  a Pilastro, a partire dall’assenza di scivoli per disabili. 
Inoltre «l'interno è fatiscente e piccolissimo – spiega una residente -. Ci vado perché è vicino, ma è assurdo che nel 2012 esistano queste realtà». 
Per un altro residente «il servizio funziona bene». Però ammette: «Certo, un portatore di handicap non può dire la stessa cosa». 
La stanza è piccola e si riempie presto. Chi arriva e vede la gente stipata all’interno rinuncia. «Oggi non si entra, troppa gente. Che ore sono? - chiede un signore prima di salire le scale e guardando l’orologio -. Eh, mezzogiorno e un quarto...sa cosa faccio? Vado a Felino!». 
In effetti, Pilastro per quanto è oggi, con tutte le sue attività e il suo passaggio, dovrebbe vantare un servizio diverso. 
«Ci sarebbero tanti luoghi in cui trasferire le Poste – commenta in conclusione Marco Ricchetti -. Per esempio nei locali nuovi che sono sorti nella piazza, dove per altro ci sono parcheggi in abbondanza. Ora come ora è impossibile trovare posteggio, anche perché è in prossimità dell’incrocio tra la Massese e la Pedemontana. In ogni caso riflettiamo sul fatto che la chiusura degli uffici frazionali andrà inevitabilmente a congestionare il funzionamento di quello di Langhirano dove già oggi per le banali operazioni occorre avere a disposizione un’intera mattina».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Paolo

    17 Ottobre @ 18.20

    Mah, comincerei a chiudere quella di Cassio tenuto conto che a Terenzo c'è lo sportello. Inviterei la Posta a studiare mezzi (oltre il pc) per favorire i soggetti più deboli (sportello itinerante ecc)

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

langhirano

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

6commenti

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

viabilità

Afflusso alle fiere e due incidenti: lunghe code al casello e verso Baganzola

carabinieri

"Adescato" e rapinato in stazione: due arresti

Bogolese

Furti, bloccati tre incappucciati

2commenti

Crisi

Copador, lunedì sciopero di due ore e presidio

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

PONTETARO

Chiave clonata: i ladri «svuotano» l'auto

1commento

foto dei lettori

Se un arcobaleno abbraccia un castello Foto

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

LIBRO DI GARANZINI

Emozioni del calcio di una volta

LEGA PRO

Le difficoltà compattano il Parma

FIERE

A MecSpe le novità tecnologiche made in Parma

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Siamo uomini o robot?

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

napoli

Tredicenne violentato per anni da "branco" di 11 minorenni

IL CASO

Mandano alla madre la tessera sanitaria della figlia scomparsa

3commenti

SOCIETA'

Lutto

Morto l'economista Giacomo Vaciago. Fu sindaco di Piacenza

Medicina

La maggior parte dei tumori è dovuta al caso

SPORT

f1

Australia: nelle libere Hamilton vola, Raikkonen quarto

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery