Provincia-Emilia

Nuove Province - Bernazzoli: a Parma la sede e la precedenza nel nome

Nuove Province - Bernazzoli: a Parma la sede e la precedenza nel nome
28

Se a Modena è il Pdl che guida la rivolta contro il nome della nuova Provincia accorpata che vede in prima battuta Reggio Emilia, a Parma è il presidente Pd dell’attuale Provincia che non ci sta a vedere Piacenza per prima.  In vista della riunione dell’Assemblea legislativa regionale che lunedì delibera sul riordino delle Province secondo la Spending Review, il presidente Vincenzo Bernazzoli conferma «l'apprezzamento per l’accorpamento della Provincia di Parma con quella di Piacenza», anche se come «primo passo verso un ampliamento che comprenda anche Modena e Reggio Emilia, un progetto per il quale già nei prossimi giorni partiremo con gli incontri».

Ma il nome proprio non va.  «Non ritengo sia corretto – commenta Bernazzoli – chiamarci Provincia di Piacenza e Parma, una dicitura che non ha basi storiche e non è sostenuta da un accordo con i territori interessati. La discussione è ancora aperta e la scelta del Cal non può essere considerata definitiva». Occorre lavorare a una intesa: «non è un’annessione di Parma nei confronti di Piacenza ma evidentemente nemmeno il contrario».  E resta il problema della sede della nuova Provincia: per Bernazzoli, «deve essere Parma, territorio che vanta tutti i parametri dettati dal Governo per il riordino».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • strajè

    20 Novembre @ 18.27

    I reggiani hanno avuto un'idea che deve essere seguita anzi perseguita fino ad ottenere il risultato. Una grande provia Emilia. A detta provincia per completezza deve essera aggregata la Lugiana (I Lunigiani non sono toscani e nemmeno liguri. Hanno sempre guarda to all'Emilia dalla quale sono sempre stati legati da storia e commercio. Certo non stanno con Firenze,che con loro è sempre stata matrigna. Sicostruirebbe così un consorzio integrato di interessi comuni::pianura industria ed agricoltura ,montagna,montagna e collina da valorizzare,industria marittima e del marmo. Ricordo da piccolo le donne della lunigiana che venitano anche a piedi a Parma per scambiare olio,sale ed altre poche cose della loro terra con burro e tessuti. Allora era un'integrazione di interessi.Modena e Parma avevano interessi sulla costa lunense da sempre,gliscambi era no e furono sempre intesi,Pontremoli ed Aulla gravitavvao su Parma e non su Firenze,lontana e matrigna. Perchè non ritornare al tempo del senatore Micheli che nel 1946 fece la proposta della macro regione Emilino-Lunense. Ma ahimè interessi politici nonlo permisero ed oggi sembra che sia un'illusione. Se Piacenza,che è sempre sta la storica nemica di Parma e non Reggio Emilia come molti credono, desiderano fondersi con Lodi e Cremonafacciano pure ed allora perchè non soddisfarde il desiderio della Lunigiana,ch ha con l'Emilia intersssi comuni????? Perchè dobbiamo stare con lla Romagna che nulla ha da spartire con l'Emilia'???? Solo per far piacere a Bologna!!!!!????.

    Rispondi

  • carlo

    20 Novembre @ 18.12

    Penso sia bene seguire l'idea di Reggio Emilia,ma con una piccola correzione. Una grande provincia se amalgamate negli interessi comuni dovrebbe essere seriamente considerata.La Lunigiana chiede di partecipare.Se Piacenza vuole la Lombardia non cedo che netrarrebbe benefici. (che fa Ssi unisce a Lodi e Cremona. <l'interesse comune è uno solo.Dato che i Lunensi (o che dir si voglia Lunigiani sono stufi di stare in Toscana,con la quale sono solo negletti ed emerginati perchè non fare una macre provincia Emilano-Lunense. Pochi forse sanno che fu un progetto di vecchia data proposta da un senatore prmigiano che aveva già nel 1946 intuito

    Rispondi

  • Luca

    19 Ottobre @ 14.19

    peri starà gongolando a leggere parma succube della provincia più piccola dell'emilia. anzi, se fosse per lui, sarebbe provincia di piacenza. il tutto, magari, annesso al ducato di forlì, sotto il regno supremo di bologna

    Rispondi

  • PaoloR

    19 Ottobre @ 13.27

    Capperi! Questo sì che è un problema su cui indire un referendum interplanetario! Potremmo chiamarla PROVINCIA PIPI, così nessuno sa se viene prima Parma o Piacenza. E potremmo mettere la sede sotto il ponte che segna il confine.

    Rispondi

  • Claudio

    19 Ottobre @ 11.14

    Questo dimostra quanto Bernazzoli tenga alla sua poltrona e se ne frega dei cittadini...dall'accorpamento delle Province, così come è stato proposto, non si avrà NESSUN risparmio, anzi, genererà solo dei conflitti tra "poltronati".

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Miriam Leone valletta a Sanremo

verso il festival

Miriam Leone valletta a Sanremo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

Una patente

Una patente di guida

fidenza

Si schianta ubriaco, s'inventa un rapimento e che è stato costretto a bere

4commenti

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

anteprima gazzetta

Il caso di via D'Azeglio: "Il supermercato non deve chiudere" Video

Allarme povertà, la comunità di Sant'Egidio raddoppia il pranzo di Natale

terremoto

Trema l'Appennino reggiano: scossa 4.0 Video

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

6commenti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

tg parma

Abusi ripetuti su due bimbe, pedofilo condannato a 6 anni Video

Violenze nei confronti della cuginetta e di una nipote

1commento

roccabianca

Tamponamento e frontale sul ponte Verdi: due feriti, uno è grave Video

lega pro

Il Parma non si ferma: è già al lavoro per il Teramo Video

politica

Bilancio del Comune, Alfieri attacca: "Cittadini spremuti?"

"Ci hanno detto che eravamo pieni di debiti, tasse e tariffe dovevano essere al massimo. Ora compare un tesoretto di 138 milioni di euro?"

1commento

la storia

Don Stefano, un prete con l'armatura da football americano Video

San Secondo

Addio a Gardelli, giocò nella Juve e nella Lazio

vigili del fuoco

Garage in fiamme a Sissa

Langhirano

Trovato il ladro con il machete

2commenti

TG PARMA

I Corrado acquistano il Pisa. Giuseppe: "Sogno sfida col Parma in A" Video

GUSTO

Parmigiano Reggiano, ecco perché è il “Re dei formaggi”

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Draghi, nessun favore ma due messaggi

di Aldo Tagliaferro

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

studentessa cinese

Investita e uccisa mentre inseguiva i ladri Video: gli ultimi istanti

1commento

Gran Bretagna

I gioielli di famiglia (reale): e Kate indossa la tiara di Diana

WEEKEND

WEEKEND

Presepi, street food, spongate:
gli appuntamenti

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

Rugby

La partita delle Zebre anticipata alle 15

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili
per guidare nella nebbia

1commento

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti