15°

Provincia-Emilia

Borgotaro, la minoranza critica sul bilancio: "Ferme troppe opere pubbliche"

Borgotaro, la minoranza critica sul bilancio: "Ferme troppe opere pubbliche"
0

BORGOTARO
Franco Brugnoli
Raffica di critiche, dai banchi della minoranza consiliare, ma soprattutto dal movimento «Proposta per Borgotaro», che ha formulato, in una lunga nota, aspre critiche sulle impostazioni programmatiche e di bilancio, dell’attuale amministrazione di Borgotaro, guidata dal sindaco Diego Rossi, definite «sterili e controproducenti per lo sviluppo del paese».
Queste dichiarazioni, oltrechè del consigliere comunale Alessandro Bocci, sono di Giovanna Petrolini e Jessica Mussi, rispettivamente presidente e coordinatrice di «Proposta per Borgotaro».
 «Dopo aver presentato nello scorso giugno - si legge nella nota - un bilancio di previsione, in cui le imposte comunali superavano i 3 milioni e 200 mila euro, una cifra del tutto spropositata e fuori luogo, l'amministrazione, nel corso dell’ultimo consiglio, con i soli voti della maggioranza, ha pensato bene di aumentare ulteriormente il livello di tassazione. L’incremento fiscale questa volta ha riguardato l’Imu, aumentata sia con riferimento alle aliquote della prima abitazione, che a quelle della seconda casa e delle attività produttive, che, proprio in questo periodo, attraversano momenti di incertezza e di difficoltà. Anziché chiedere altro denaro ai cittadini, era preferibile rivisitare le spese correnti, che assorbono gran parte delle uscite comunali».
Altre critiche sulla «sostanziale inazione riguardo alle opere pubbliche. La risistemazione dei giardini IV Novembre, dello stadio Bozzia, che è in parte inutilizzabile, della pista ciclabile lungo il Taro, ormai franata in più punti, la manutenzione del fondo di numerose strade frazionali, di San Rocco e del centro storico, la ristrutturazione dell’Istituto Gianelli, sembrano essere rimandate ad un tempo indefinito».
E poi, l’elenco delle cose non fatte prosegue con la Stazione Fs: «Noi avevamo chiesto all’amministrazione di stipulare convenzioni con Trenitalia, che prevedessero la possibilità di intervenire anche con specifiche voci di bilancio. Ad oggi, sembra che nulla sia mutato rispetto all’ultimo inverno e che l’amministrazione, al di là della buona volontà, non abbia conseguito alcun risultato concreto, nemmeno quello di garantire il dovuto riscaldamento delle sale d’aspetto».
Mentre si accusa poi Provincia e Regione di destinare alla nostra valle cifre irrilevanti, si tocca infine il tasto occupazionale: «A circa un anno e mezzo dall’insediamento dell’amministrazione, per i nostri giovani - si legge - trovare un’occupazione in loco, è sempre più improbabile ed il tasso di pendolarismo continua a salire».
Il primo cittadino, preso atto di queste accuse, si difende: «Proposta per Borgotaro si dimentica di dire che, tra l’approvazione del Bilancio previsionale di primavera e l’ultima variazione di Bilancio, è intercorsa la manovra correttiva del governo (la Spending Review), che ha tolto di nuovo importanti risorse ai Comuni. L’amministrazione comunale ha operato una ulteriore riduzione e razionalizzazione delle spese correnti, con un preciso obiettivo: garantire e tutelare i servizi alle famiglie, senza andare ad intervenire sulle tariffe. Così è stato, con una delibera di indirizzo che blocca le tariffe dei servizi (asilo nido, mensa scolastica, trasporto scolastico ecc.) sino alla fine dell’anno scolastico. L’Imu è stata adeguata in maniera molto equilibrata (4,4 contro un massimo possibile del 10,6), con attenzione alle prime case, ed in particolare, alle famiglie con figli, proprietarie di prima casa. Contestualmente, anche l’aliquota sulla seconda casa si è fermata al 9/1000 (contro un massimo possibile del 10,6/1000), per non appesantire ulteriormente l’effetto dell’Imu su attività produttive e seconde case».
«Ci preme rilevare, inoltre,  continua Rossi - che il Patto di Stabilità non lo abbiamo inventato noi, è una legge dello Stato, e, come tale, tra i compiti di una buona amministrazione c'è anche quello di rispettare i saldi di finanza pubblica, contribuendo al risanamento dei conti pubblici. Sulla Stazione Ferroviaria, proprio in questi giorni, anche grazie alle numerose nostre pressioni, sono stati effettuati i lavori necessari al ripristino del buon funzionamento degli impianti di riscaldamento. Così come sulla pista ciclabile, grazie alla collaborazione con il Servizio Tecnico di Bacino, sono state reperite le somme necessarie all’intervento di ripristino e consolidamento (65 mila euro circa) del tratto di pista ciclabile in destra Taro, al termine di via Montegrappa, oggetto di un pesante movimento franoso».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

CONCORSO

Gazzareporter

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Canale 5, Ceccherini abbandona l'Isola dei Famosi

Foto Ansa

isola dei famosi

Ceccherini litiga con Raz Degan e se ne va. Televoto: sms risarciti

1commento

mamma esce dalla stanza

20 milioni di like

La mamma che striscia batte Belen & co a colpi di clic

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Scippava donne anziane a bordo del suo scooter: la polizia di stato arresta il responsabile

PARMA

Si fa prestare lo scooter e scippa tre anziane: arrestato giovane indiano

Una delle vittime, cadendo, è finita al Maggiore con il bacino fratturato e oltre un mese di prognosi

3commenti

Allarme

Quei 40 bambini «scomparsi» dalle classi

6commenti

Terremoto

Due parmigiane in missione per salvare l'arte dalle macerie

Bassa

Furti a Mezzano Superiore: nel mirino anche l'asilo e il circolo Anspi Video

Il caso

Rifiuti e videopoker nel parco

L'INCHIESTA

Maxi traffico di auto, chiesti 88 rinvii a giudizio

amministrative

Manno si candida: "Con falce e martello vogliamo far tornare la speranza in città" Video

1commento

il caso

Legionella, nuovo incontro pubblico alla Don Milani

La trasmissione di TvParma "Lettere al direttore" seguirà l'evento

1commento

Calcio

I play-off di Lega Pro: ecco come funzionano

Ci sono nuove date per semifinali e finali

parmense

Commercialista dalla vita agiata ed evasore totale: incastrato dalla Finanza

6commenti

VIA VENEZIA

Investe una donna e si dilegua: caccia all'auto pirata

Il conducente si è fermato dopo l'incidente ma poi è ripartito: ora la polizia municipale lo cerca

7commenti

TG PARMA

Corniglio: un tir resta bloccato fra le case Video

Sicurezza

A Pilastro spuntano i dossi

13commenti

Traffico

Pericolo nebbia sulle strade: visibilità ridotta a 80 metri in A1 Foto

Incidente nella notte a Vicomero

Salso

Maestro e alunno si ritrovano dopo 50 anni

Sindacato

Cgil Parma, gli iscritti superano quota 76.000

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

11commenti

CHICHIBIO

«Trattoria al Teatro», tutto il buono della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

NASA

Scoperto un sistema solare con 7 pianeti simili alla Terra Foto

2commenti

LA SPEZIA

Rubava Epo all'ospedale per venderlo ai ciclisti

SOCIETA'

Fotografia

Scatti al bar per impersonare... la quotidianità

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

3commenti

SPORT

Formula Uno

La Ferrari svelerà la vettura del Mondiale 2017 in diretta web

parma calcio

Parma, manca l'insostituibile Baraye: Scaglia in attacco? Video

MOTORI

motori

Ecco Stelvio, il primo suv Alfa Romeo Video

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv