22°

Provincia-Emilia

Arresti per appalti nel Modenese. Il procuratore: "Cresce l'allarme"

Ricevi gratis le news
7

MODENA – «A Modena cresce il livello d’allarme per la criminalità organizzata, che ha fatto un salto di qualità costruendo rapporti con la politica e raggiungendo anche i piccoli comuni». Così il procuratore capo di Modena, Vito Zincani, commenta i tre arresti a Serramazzoni compiuti con l«Operazione Teseò della Finanza, che ha portato alla luce le estorsioni, i danneggiamenti e le turbative d’asta messi in atto da un gruppo di calabresi ritenuti in contatto con la 'Ndrangheta. In manette sono finiti Rocco Antonio Baglio, 70enne ex soggiornante obbligato a Serramazzoni, Salvatore Guarna, 37, e Marcello Limongelli, 39 anni.
Zincani ha precisato che il gruppo (in totale sono 12 i denunciati) non è accusato dell’aggravante del metodo mafioso, motivo per cui l’indagine è stata condotta a Modena e non dalla Direzione Distrettuale Antimafia. «Sullo sfondo rimane comunque il passato dei tre arrestati – ha detto Zincani – a tenere alta l'attenzione su un quadro già sospetto». I tre saranno interrogati dal Gip di Modena nei prossimi giorni.
«Il livello di radicamento e rapporti con l’Amministrazione comunale raggiunto dalle organizzazioni criminali a Serramazzoni è tale da disegnare uno scenario agghiacciante a livello politico e amministrativo», commenta l’on.Isabella Bertolini, vicepresidente dei deputati del Pdl:«Gli ultimi arresti premiano l’azione delle forze dell’ordine e confermano la risposta efficace dello Stato nei confronti dell’offensiva della minaccia mafiosa, ma indicano anche la necessità di rafforzare le misure di prevenzione e controllo sul fronte degli appalti. L’occasione della ricostruzione delle zone colpite dal terremoto per i clan è davvero ghiotta».
Il deputato leghista Angelo Alessandri si dichiara «da anni convinto che le mafie con complicità varie sono ormai radicate anche nella mia terra. Basta con chiacchiere e convegni, è giunto il momento di atti concreti perchè si raggiunga questo obiettivo: fuori le mafie dall’Emilia. Mandiamo in confino in carcere in Calabria coloro che le hanno favorite».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Francesco

    24 Ottobre @ 12.06

    SIGNOR GIULIO , ad interessarsi d' appalti non ci sono solo le "n'drine".....Si ricordi che un' imprenditore parmigiano si è suicidato con un colpo di pistola nell' anticamera di un altro imprenditore parmigiano. Che un assessore parmigiano fu arrestato , ed altri inquisiti. Si ricordi le inchieste giudiziarie sulla Tangenziale Sud e sul DUC........................

    Rispondi

  • mario

    24 Ottobre @ 10.53

    bravo il deputato leghista "è giunto il momento di atti concreti"... ma va ? non è da ieri, e al governo ci siete stati, e cosa avete combinato ? solo prendere per il culo me e tutti gli altri che vi hanno votato... e che se lo meritano se (vi) voteranno ancora... il "vi" si può togliere... ci vorrebbe un'elezione con ZERO partecipanti

    Rispondi

  • luc

    23 Ottobre @ 22.57

    i soggiorni obbligati se li tengano loro assieme al sole e alle pummarole e non si facciano più sentire , questo si che sarebbe federalismo...

    Rispondi

  • Max

    23 Ottobre @ 21.51

    Finalmente ora cominciate a capire come fa un calabrese a venire al nord con un camion sgangherato e nel giro di pochi anni a diventare un imprenditore ricco e temuto..........

    Rispondi

  • Francesco

    23 Ottobre @ 20.35

    SI , "MK" HA RAGIONE . L' infiltrazione della criminalità organizzata meridionale ( mafia , n'drangheta , camorra, sacra corona unita ) nel Nord Italia è iniziata ad opera dei criminali del Sud inviati a "domicilio coatto" nel Nord , nella presunzione, rivelatasi sbagliata , che , allontanati dal loro ambiente, si sarebbero convertiti alla "retta via". E' avvenuto il contrario . Hanno "infettato" anche noi. Questo tutti gli esperti nella materia lo sanno da trent' anni ! Eppure , non si capisce perchè , questa prassi perversa continua ad essere praticata. Cosa fare adesso ? Temo che si vada a chiudere la stalla quando i buoi sono scappati, comunque SMETTERE IMMEDIATAMENTE DI MANDARE AL NORD CRIMINALI DEL SUD . INTRODURRE UN "DOMICILIO COATTO ALLA ROVESCIA" , cioè rinviare al paese di provenienza , con foglio di via obbligatoria, a "domicilio coatto" , le persone residenti o domiciliate nel Nord da meno di dieci anni che commettano reati . RICORDARE CHE UNO DEI "PUNTI DI FORZA" DELLA "MAFIA" ( o n'drangheta , o camorra che sia ) E' L' OMERTA' . LA GENTE , che, in maggioranza, non è mafiosa, SUBISCE , NON PARLA, NON DENUNCIA. DOBBIAMO DENUNCIARE , DENUNCIARE , DENUNCIARE. Dobbiamo far "terra bruciata" intorno ai criminali . Far capire loro con chiarezza che , qui, "non c' è trippa per i gatti " . Certo, a parlare si fa presto, ma, poi, quando ti bruciano la macchina , o ti tagliano un orecchio al cane (è una delle intimidazioni tipiche della mafia..) , o ti dicono "sappiamo dove va a scuola tua figlia " , per resistere ci vuole fegato. Ce l' abbiamo ? Mafiosi , n'dranghetisti, camorristi , infiltrano profondamente il tessuto sociale . Non si può pretendere che Polizia e Carabinieri da soli vadano a prenderli tutti, e con quali accuse poi ? NON DIMENTICHIAMO ANCHE CHE , CON LA MASSICCIA IMMIGRAZIONE STRANIERA, SI INFILTRANO PURE LE "MAFIE" DI ALTRI PAESI , non meno pericolose e sanguinarie delle nostre . Le "triadi" cinesi , la mafia russa , le mafie sudamericane dei "cartelli della droga", sono anch' esse una grave minaccia.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Marino Perani

Marino Perani

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

PARMA

Furto alla ditta "Mef" di strada del Paullo: è il secondo in 8 giorni 

Bottino da quantificare

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

13commenti

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

ALIMENTARE

Torna il "World Pasta Day", San Paolo è la "capitale". E il 25 ottobre, pastici aperti anche a Parma

Aidepi presenta la Giornata mondiale del 25 ottobre

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 9

IL CASO

Parchi, bagni «vietati» ai disabili

BORGOTARO

Venturi: «Punto nascita, chiusura inevitabile»

1commento

monchio

Cade da una balza rocciosa: grave un cercatore di funghi 88enne

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

rapimento

Alfano: "Liberato in Nigeria don Maurizio Pallù"

OMICIDI

Morto il serial killer delle donne di Bolzano

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

FOTOGRAFIA

Percezione e realtà negli scatti di Volumnia Fontana

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»