-2°

Provincia-Emilia

Ranzano, la Cooperativa rinasce dalle proprie ceneri

0

 E’ una storia che affonda le sue radici nella metà del secolo scorso quella della Cooperativa di Consumo di Ranzano, che oggi rinasce dalle proprie ceneri grazie alla fusione con la Cooperativa sociale Biricca sostenuta anche dalla sorella maggiore Pro.ges. Scopo di questa unione è scongiurare la prospettiva della liquidazione e dar vita ad una nuova realtà: una cooperativa di comunità che vorrebbe valorizzare la storia e l’esperienza, il patrimonio sociale, immobiliare ed economico della vecchia Cooperativa di Consumo di Ranzano per dare risposta alle esigenze di sopravvivenza di queste piccole realtà abitative a partire dalla carenza di servizi. 

Già nel 1945, a Ranzano, operai ed agricoltori avevano unito le forze per costituire una cooperativa che per decenni è stata un punto di riferimento, di ritrovo, di socialità oltre che un’attività commerciale (era il negozio di generi alimentari del borgo) sempre aperta e sempre attenta alle esigenze quotidiane della gente del posto. 
Oggi, a più di mezzo secolo di distanza, la «nuova» cooperativa di comunità ricalcherà le orme della sua «progenitrice» per dar vita ad un disegno ambizioso che comporrà, un pezzo alla volta, mettendo insieme luoghi antichi e risorse giovani. 
Tasselli di questo mosaico saranno una mediateca, un luogo di ritrovo, di socialità e di formazione ma anche punto di appoggio e di coordinamento per le attività sanitarie e sociali del territorio ed in prospettiva spazio collettivo diurno per anziani, forno ed eventualmente servizio postale qualora si manifestasse la necessità. 
«Il futuro di questi territori – spiega Giancarlo Anghinolfi, presidente della cooperativa sociale Biricca – è legato alla capacità di non disperdere reti sociali e valori comunitari, ma al tempo stesso di progettare nuove attività che siano vitali per il territorio». 
«Con questo progetto – dichiara Antonio Mesti, presidente della Cooperativa di consumo di Ranzano – vorremmo innanzitutto preservare il patrimonio intergenerazionale della cooperativa, che invece si sarebbe disperso con la prospettiva della liquidazione. Per questo abbiamo scelto di dare continuità all’esperienza nata nel 1945, rilanciandola verso obiettivi di interesse locale». 
L’iniziativa riceverà l’appoggio dell’amministrazione comunale,  come ha spiegato il sindaco di Palanzano, Giorgio Maggiali, che così motiva la sua affermazione: «La Cooperativa di Ranzano fa parte della storia del territorio ed è l’esempio che nei momenti di difficoltà lo spirito di collaborazione e cooperazione paga. Potrà inoltre diventare nucleo fondante di un nuovo percorso, capace di sviluppare attività che siano punto di riferimento per la comunità di Ranzano, oltre che sviluppare nuove opportunità di lavoro». 
«Colgo infine l’occasione - ha detto - per ringraziare Antonio Mesti per il prezioso e delicato impegno profuso per individuare una soluzione che consentisse alla Cooperativa di rimanere “ranzanese al servizio di tutti i palanzanesi”». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

8commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

11commenti

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

14commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Parmense

Breve blackout a Salsomaggiore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017