-2°

Provincia-Emilia

Sgomento fra la gente a Castione per la morte di Elisabetta Adorni

Sgomento fra la gente a Castione per la morte di Elisabetta Adorni
3

 Non è ancora stata resa nota la data dei funerali di Elisabetta Adorni, la dottoressa dell’Inps di 57 anni, morta in un incidente stradale, venerdì pomeriggio sulla provinciale Fidenza-Busseto, mentre stava tornando a casa. La salma è stata composta all’istituto di Medicina legale di Parma a disposizione del magistrato. Probabilmente in questi giorni verrà sottoposta ad autopsia. 

Elisabetta Adorni, medico fiscale dell’Inps di Fidenza, nubile, viveva da sola a Castione Marchesi. La sua improvvisa scomparsa ha suscitato sgomento non solo nella frazione fidentina, ma anche in tutta la città, dove in tanti la conoscevano. Soprattutto i negozianti del centro storico, dove la dottoressa Elisabetta si fermava spesso, si sono rattristati quando hanno appreso della disgrazia. «Era una donna così fine e gentile - hanno ricordato alcuni negozianti di via Berenini - sempre cordiale e sorridente. Aveva un fare raffinato, si fermava sempre volentieri a fare due chiacchiere, mai una parola fuori posto. Una donna mite e pacata, che sapeva ascoltare, forse anche per l’attività che svolgeva, come medico fiscale Inps, sempre a contatto con le persone». 
Anche la fornaia del panificio Bettati, di Castione Marchesi, che aveva affittato un’abitazione alla dottoressa Elisabetta Adorni, da una decina d’anni, l’ha ricordata come una donna intelligente, colta, raffinata e gentile. «Siamo tutti choccati per la sua morte improvvisa - hanno detto i fornai di Castione - anche perchè eravamo abituati alla sua presenza, sempre così discreta e gentile. Ci mancherà la dottoressa». 
Sconvolti anche i suoi colleghi dell’Inps di Fidenza, che ne hanno ricordato l’elevata professionalità e le doti umane. 
Elisabetta Adorni è morta sul colpo dopo un terribile schianto, nel primo pomeriggio di venerdì sulla provinciale Fidenza-Busseto, La donna stava facendo ritorno a casa, alla guida della sua Ford Fiesta. Per cause ancora in via di accertamento da parte dei carabinieri del Nucleo Radiomobile di Fidenza, accorsi sul posto, unitamente a più pattuglie di agenti della polizia municipale Terre Verdiane, la dottoressa viaggiava sola alla guida della sua Fiesta, quando, appena imboccato il cavalcavia sopra l’autostrada, ha perso il controllo della macchina andando a invadere la corsia opposta, dove stava sopraggiungendo un furgone Fiat Ducato, condotto da un fidentino. Inevitabile l’impatto: la Fiesta, dopo essere finita frontalmente contro il furgone, è rimbalzato all’indietro nella stessa corsia dove viaggiava, finendo contro il guardrail. I pompieri hanno tagliato le lamiere della macchina, per estrarre il povero corpo ormai privo di vita della donna.  Nel momento in cui si è verificato l’incidente, l’asfalto, in quel tratto di cavalcavia, era reso particolarmente viscido dalla pioggia che stava cadendo. Ma non si esclude  che la donna sia stata colpita da un  malore.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • nando

    01 Novembre @ 20.32

    una PERSONA eccezionale fuori dal comune, con talenti artistici geniali, un'intelligenza non comune, una sensibilità verso la natura mai vista, un amore infinito per i suoi nipoti e per la figlia del nipote gino, sempre preoccupata per gli altri e per la madre più che per se stessa. Sempre in pericolo sulla strada, non capisco quel maledetto venerdì cosa può essere successo in quella strada che ha fatto migliaia di volte. Chi ha avuto la fortuna di conoscerti non ti dimenticherà mai.

    Rispondi

  • Linda

    31 Ottobre @ 00.42

    Mi dispiace veramente tanto, la vedevo spesso a fare spesa in negozio e facevamo sempre due chiacchiere.. Sempre gentile e posata ... Mi dispiace molto..

    Rispondi

  • Gino Cervi

    29 Ottobre @ 21.36

    Ciao Zia...... Non ti dimenticherò mai..... Mi manchi......

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

8commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

11commenti

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

14commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Parmense

Breve blackout a Salsomaggiore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017