20°

Provincia-Emilia

Fidenza: tre auto a fuoco lungo la strada a Cogolonchio

Fidenza: tre auto a fuoco lungo la strada a Cogolonchio
6

Tre auto parcheggiate lungo la strada, nella frazione di Cogolonchio, sono andate a fuoco sabato sera. E quasi sicuramente si tratta di un rogo doloso. (...)
L'allarme è scattato poco dopo le 22. (...)
Vendetta, avvertimento, ritorsione? I carabinieri accorsi subito sul posto non tralasciano nessuna pista e stanno indagando sull'inquietante episodio (...).
Le tre macchine, una Lancia Y, una Toyota Avensis e una Peugeot 306, sono andate completamente distrutte (...).

L'articolo completo è sulla Gazzetta di Parma in edicola

(le foto sono state inviate a Gazzettadiparma.it da una lettrice)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    08 Novembre @ 17.26

    Vercingetorige ti rispondo ora perché mi ero dimenticato, non so se leggerai comunque ci provo. Non sto dicendo che sia giusto non denunciare, dico che abbiamo uno stato che fa schifo, stato che tutela i delinquenti dal piccolo al boss mafioso e intanto i nostri politici se la ridono mettendoci l’uno contro l’altro accusando una volta Roma ladrona e l’altra la magistratura politicizzata rossa. Adesso come adesso io denuncerei tutto ma fermiamoci un attimo e pensiamo se fossimo coinvolti veramente, mettiamo il caso che abbiamo famiglia, magari bambini piccoli, facciamo due calcoli, io denuncio, e muoio oppure peggio ancora uccidono i miei figli. Ti pare normale in uno stato come il nostro? Posso dire la mia sul magistrato ucciso? Io seguo la mafia, mi piacerebbe un giorno fosse sconfitta, a mio parere non è morto per niente ma se facciamo un’analisi attuale possiamo affermare con certezza che SI, è MORTO PER NIENTE! Dico questo perché la mafia continua a rappresentare una parte importante in Italia ed è ovunque, la lotta di quel magistrato come di altri magistrati è stata inutile e oltretutto ormai non si uccide più ma se si prova a lavorare come quel magistrato si viene penalizzati

    Rispondi

  • mirko

    06 Novembre @ 11.21

    x varicocele.... facile parlare quando non si è coinvolti in prima persona. Punto primo non puoi denunciare una persona solo su dei sospetti (nel caso di auto bruciata); secondo; quando il sospetto è un balordo che non ha nulla da perdere, anche le forze dell'ordine ti invitano a valutare prò e contro nel proseguire con denunce/processi. te lo confermo perchè coinvolto in prima persona.

    Rispondi

  • Francesco

    05 Novembre @ 19.17

    MAURIZIO , l' omertà che tu descrivi è quella che permette a Mafia, N'drangheta e Camorra di avere il controllo del Territorio. A Parma vive da anni la famiglia di un Magistrato siciliano ucciso dalla Mafia. E' morto per niente ? Anche se le tue obiezioni, sul piano umano e personale, possono essere comprensibili , quelli che denunciano gli usurai , magari perchè non ce la fanno più a pagare, ci sono. Se lo facessero tutti, forse gli usurai scomparirebbero , se, invece, li proteggiamo col nostro silenzio, ce ne saranno sempre più.

    Rispondi

  • Geronimo

    05 Novembre @ 17.08

    Vercingetorige purtroppo è normale non denunciare perché grazie alle leggi fatte negli ultimi anni denunciare ad esempio gli strozzini è molto rischioso e si rischia di pagare con la vita, basta fare due calcoli, vedere a quanti anni hanno portato (Chi? La Lega e Forza Italia insieme ad AN e UDC, la Lega che grida tanto contro la Mafia? Strano!) la prescrizione per il reato di usura, intanto che tu denunci e vengono attivate le indagini il reato è già prescritto, rischi poi di trovarti davanti la persona che tu hai giustamente denunciato e di beccarti una pallottola. Mettiamo poi il caso in cui l’usuraio sia incensurato, si fa qualche mese di galera e sarà fuori per decorrenza dei termini, i suoi avvocati poi faranno il resto cercando di allungare i tempi dei processi fino alla prescrizione.

    Rispondi

  • Francesco

    05 Novembre @ 09.34

    VEDERE , SU QUESTO STESSO "SITO" E SULLA "GAZZETTA" CARTACEA DI DOMENICA , IL SERVIZIO - INCHIESTA : " LA MAFIA C' E' , ANCHE QUI ". MA RICORDIAMOCI ANCHE CHE , chi viene colpito dalla "mafia" , spesso sa perchè , e sa da chi , ma non lo dice. Se la proteggiamo con l' omertà, poi ne diventiamo schiavi.......... E' molto scoraggiante che, dei responsabili di incendi dolosi nel nostro territorio (ricordate l' enorme rogo di un capannone industriale in via Colorno qualche anno fa ? ) , per quanto mi risulta , FINORA NON NE E' STATO PERSEGUITO NEANCHE UNO. COMUNQUE , ASPETTIAMO I RISULTATI DELLE INDAGINI DELLE AUTORITA' COMPETENTI . Magari , chissà , forse, a Cogolonchio , ha preso fuoco accidentalmente una macchina, poi le fiamme si sono propagate alle altre...........

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

gazzarock

musica

Premio Gazzarock, la sfida comincia: vota il tuo artista preferito

David, Bruni Tedeschi: molta gratitudine per questo film

DAVID

La pazza gioia, Bruni Tedeschi: molta gratitudine per questo film Video

Belen in vestaglia in Qatar

Moto Gp

Belen in vestaglia in Qatar Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Maxi-sequestro di armi da guerra in provincia. In manette in cinque

carabinieri

Maxi-sequestro di armi da guerra nel Parmense: volevano rubare anche la salma di Enzo Ferrari

I nomi dei sette parmigiani della banda

Londra

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

1commento

OGGI

Imu, Tari e Cosap sbarcano in Consiglio comunale Diretta

Personaggi

Francesco Canali: "Il mio messaggio di speranza ai malati di Sla"

Il “maratoneta in carrozzina”, ha scritto un articolo per la Gazzetta, per la “sua” Gazzetta

piazzale dalla chiesa

Al bar con la droga pronta per lo spaccio: fermato il pusher richiedente asilo

4commenti

Crisi

Copador, si apre la strada del risanamento

corte dei conti

Interviste a pagamento, assolto Villani. Condannati 6 ex consiglieri regionali

1commento

Incidente

Ubriaco travolge tre ciclisti

2commenti

Femminicidio

La madre di Alessia: «Oggi compirebbe 40 anni»

sondaggio

Le cose buone e belle di Parma? Boom di voti online

Il personaggio

Bassi: «Il Parma a Gubbio finalmente ha fatto il Parma»

Lavoro

Gli agricoltori contro l'abolizione dei voucher

paura

Rogo in un garage a Salso, distrutte 4 auto: matrice dolosa? Video

Lutto

Addio a Carlo Carli, pioniere del marketing

Intervista

Uto Ughi: «Un buon violino è come una Ferrari»

carabinieri

Sushi senza "targa", sequestrati 55 chili di prodotti alimentari

Nas e Polizia municipale multano ristorante giapponese

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

LA BACHECA

Venti offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

pavia

Omicidio di Garlasco, archiviata l'inchiesta bis su Sempio

roma

Massacrato dal branco: fermati due fratelli. Si nascondevano da parenti

SOCIETA'

La polemica

Due ragazze indossano i leggings: United nega l'imbarco

3commenti

CONSIGLI

Incontri ravvicinati con i cinghiali? Usate la strategia del torero

1commento

SPORT

SPECIALE F1

Buona la prima: la Ferrari di Vettel è davanti a tutti

MOTOGP

Moto: mondiale si apre all'insegna di Viñales, suo gp Qatar

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso si può noleggiare su Amazon

Motori

Il lusso? Oggi veste il made in Italy di Alcantara