13°

23°

Provincia-Emilia

E' morto Bragadini: ha fatto ballare intere generazioni

E' morto Bragadini: ha fatto ballare intere generazioni
Ricevi gratis le news
2

Roberto Ghirardi

Se ne è andato dopo breve malattia, quasi in silenzio, l’ «intramontabile eurofisarmonicista»  Mario Bragadini, come amavano spesso definirlo colleghi e critici del più popolare strumento, ma che musicisti, agenti teatrali, gestori e amici ricordano soprattutto come persona leale, onesta e generosa.
Bragadini era nato nel piccolo tratto della frazione di  Samboseto che fa parte del territorio di Soragna il 16 febbraio 1930, ma si sentiva piacentino d’adozione dopo essersi trasferito a Sarmato (Pc) dove viveva da una quarantina d’anni con la moglie Bianca Fuochi. 
Mario ha iniziato giovanissimo lo studio della fisarmonica con i maestri Gino Dotti, Mario Goi e Tullio Milan e in questo 2012 aveva festeggiato i cinquantacinque anni di attività artistica prima come capo orchestra e poi come solista. Con la sua orchestra ha proposto in Italia ed all’estero la musica da ballo, il liscio e il classico campagnolo di cui egli stesso ha inciso centinaia di brani eseguiti in programmi televisivi della Rai e di emittenti private. 
Da solista si è esibito in Francia, Inghilterra, Belgio, Svizzera. A Londra ha suonato tanti anni al Dinner & Dance dei valtaresi con il gruppo degli Stryx e la rivista «Londra sera» lo  definì «l’artista più amato dagli italiani di Londra». 
Era amico di tanti suoi colleghi più o meno noti e amava ricordarli inserendo i loro brani più famosi nelle decine di raccolte incise nel corso della sua lunga attività, premiata alcuni anni fa con la vittoria nel Trofeo di Telenova «Lista d’attesa», riconoscimento consegnatogli dal giornalista Gigi Vesigna, dal cantante Mario Tessuto e dall’attore Enrico Beruschi. 
In più occasioni rivelava agli amici che il suo maggiore cruccio era quello di non essere stato «profeta in patria», perché - come aveva dichiarato durante un breve chiacchierata con una nota presentatrice della Rai alcuni anni fa durante la sua partecipazione a Pomeriggio sul Due - «non sono mai riuscito a tenere un concerto nel mio paese natale». 
Con la formazione che portava il suo nome hanno lavorato molti musicisti parmigiani: Claudio Magnani, Edda Ollari, Celestino Papotti, Ivo Gabbi, Romano Chiapponi, Valerio Marchi, Carlo Bergonzi, Gianni Dall’Asta, Bruno Tanzi, Claudio Casamatti, Bruno Sacchi, Benito Carretta (Benes), Giorgio Carta, Sergio Vaccari, Paolo Gambetta, tanto per citare i più popolari e conosciuti.
Mario Bragadini faceva parte di quella nutrita schiera di fisarmonicisti parmigiani che comprende Gigi Stok, Nando Monica, Giancarlo Zucchi  (scomparsi da alcuni anni),  Mario Barigazzi   «Barimar», Franco Scarica, Bruno Aragosti, Corrado Medioli, ancora in attività, che hanno dato fama a Parma, considerata a ragione «la capitale dei fisarmonicisti italiani».
I funerali di Mario Bragadini si svolgeranno a Sarmato di Piacenza domani  alle 14,30. Al termine, la   salma verrà cremata e tumulata nel cimitero locale. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • peterproud

    12 Novembre @ 09.36

    grande Mario un campione anche di simpatia..........

    Rispondi

  • oberto

    12 Novembre @ 08.28

    veramente un grande del suo genere!

    Rispondi

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

2commenti

Claudio Baglioni

Claudio Baglioni

spettacoli

Sanremo, Baglioni sarà conduttore e direttore artistico

1commento

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

DOMANI

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

La Massese resta piena di pericoli

INCHIESTA

La Massese resta piena di pericoli

2commenti

incidenti

Borgotaro, quattro feriti in uno scontro camion-auto

Schianto in viale Villetta: in tre all'ospedale

POLIZIA

Al setaccio le strade della droga

1commento

weekend

Tra porcini, stinco e giardini incantati: l'agenda del sabato

DELITTO DI BASILICAGOIANO

Il giudice: «Habassi colpito e seviziato per un'ora»

BORGOTARO

Laminam, tornano i cattivi odori

Calcio

Parma, riscatto a Venezia?

SALSO

Addio all'imprenditore Nando Bellini

Fontanellato

Addio a Spinazzi, agricoltore all'avanguardia

AL «GULLI»

In passerella le miss «Over 80»

nel pomeriggio

Cade in bici in via Garibaldi: ottantenne ricoverato in gravi condizioni Video

tg parma

Viadotto sul Po chiuso, il Governo vaglia la fattibilità del ponte di barche Video

5commenti

Università

Cambiamento climatico: a Parma + 1,8° dagli anni '60 Video

anteprima gazzetta

Massese, i mesi passano e nulla cambia: resta pericolosa

gazzareporter

Strada allagata in via Gramsci

Pilotta

Verdi Off, le emozioni di Brilliant Waltz Video - 2

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

uragani

Maria: cede una diga a Portorico, allagate due cittadine

Massa Carrara

Le spese pazze di don Euro: indagato anche il vescovo di Massa

SPORT

motogp

Aragon, seconde libere: Rossi 20° Domina Pedrosa

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

Brianza

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze Foto

turismo

A Forte dei Marmi prorogata la chiusura degli stabilimenti: 5 novembre

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery