Provincia-Emilia

Collecchio, incrocia i ladri sull'auto del padre e li fa arrestare

Collecchio, incrocia i ladri sull'auto del padre e li fa arrestare
Ricevi gratis le news
26

  Giuseppe Labellarte 

Un’inaspettata sorpresa ha colto un giovane di Collecchio che verso le 23,50 di venerdì sera, tornando a casa in auto, ha incrociato la Fiat Multipla del padre guidata da sconosciuti. 
Riconoscendo il mezzo da  un’ammaccatura e ad un fanale bruciato, il 19enne ha immediatamente telefonato al padre,  constatando il furto del mezzo, avvenuito da poco. Non facendosi prendere dal panico, il ragazzo ha continuato a seguire il veicolo lungo la tangenziale di Collecchio e, segnalato l’avvenuto, è stato in poco tempo raggiunto dei carabinieri. 
Nelle stesse ore era infatti in atto sul territorio parmense un’imponente operazione di controllo, programmata e coordinata dalla Compagnia  carabinieri di Salsomaggiore, guidata dal capitano Roland Peluso. Lo scopo del servizio coordinato a largo raggio che venerdì sera ha interessato i comuni di Collecchio, Sala Baganza, Fornovo e Medesano, era proprio quello di applicare una serie di controlli per cercare gli autori dei furti che nell’ultimo periodo hanno interessato la zona. Nell’operazione sono state coinvolte 18 pattuglie per un totale di 36 militari che nell’arco di poche ore, attraverso 36 punti di controllo, hanno fermato 132 veicoli e identificato 139 soggetti.
 Il grande dispiego di forze attorno alla zona del furto non ha lasciato alcuno scampo di fuga ai ladri al volante della Multipla. Accortisi di essere seguiti,  i due uomini che guidavano il mezzo appena rubato  hanno abbandonato l’auto e sono saliti a bordo di un Gran Cherokee che li precedeva a fari spenti, guidato da due complici. Nel frattempo la pattuglia dei carabinieri che si trovava a Collecchio aveva raggiunto il mezzo e si era sostituita al giovane nell’inseguimento dei ladri, mentre un’altra pattugli proveniente da Sala Baganza si è avvicinata  nella direzione opposta. Proprio nelle vicinanze di Sala Baganza gli uomini a bordo del Gran Cherokee, sentendosi ormai braccati, hanno tentato di dileguarsi attraverso la campagna ma, accerchiati da 5 pattuglie, sono stati bloccati e arrestati dagli uomini dell’Arma. 
A finire in manette sono stati 4 moldavi, D.R. di 35 anni e D.I. di 28 anni residenti a Bologna e C.N. di 40 anni e S.V. di 29 anni residenti a Parma. Due di loro avevano già alcuni precedenti alle spalle per reati minori. Processati per direttissima ieri  mattina sono stati condannati a 1 anno e 2 mesi con pena sospesa e quindi subito rilasciati. 
Molto soddisfatto per l’esito dell’operazione il capitano Peluso alla guida  che, oltre all’operato degli uomini in azione sul territorio, ha lodato anche la collaborazione che i cittadini hanno saputo dare. Oltre all’auto, immediatamente restituita al proprietario, i 4 arrestati avevano rubato anche attrezzi da lavoro (probabilmente da utilizzare per compiere furti) presenti nell’azienda in cui la Fiat Multipla era stata prelevata. «La soddisfazione per la riuscita dell’operazione non allenta minimamente la pressione delle forze dell’ordine sul territorio - ha dichiarato il comandante -. La nostra attività di controllo continuerà infatti con il massimo impegno». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Manu

    12 Novembre @ 14.22

    CHE SCHIFOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! NON CI SONO ALTRE PAROLE....................................... SIAMO OLTRE OGNI LIMITE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi

  • sabcarrera

    12 Novembre @ 13.40

    L'arresto, denuncia , processo e pena sono nulla per questi. Abbiamo a che fare con dei sociopaticie forse l'unica sentenza efficace sarebbe rinchiuderli in un manicomio.

    Rispondi

  • gianni

    12 Novembre @ 13.04

    E PROPRIO UNA VERGOGNA, SE ANDIAMO AVANTI COSì VA A FINIRE CHE QUALCHE GIORNO FINIRò IO IN GALERA , MA FORSE IL GIORNO DOPO MI LASCIANO LIBERO......!!!!! SARà TRANQUILLO ADESSO QUEL RAGAZZO CHE LI HA SEGUITI, è UNO SCHIFO VA BENE, BISOGNA FARSI GIUSTIZIA DA SOLI, SE ASPETTIAMO QUELLA VERA FACCIAMO LA FINE DEL TOPO

    Rispondi

  • massimo

    12 Novembre @ 12.56

    LI DEVONO METTERE IN GALERA E CI DEVONO STARE...ANCHE NELLE CARCERI AFFOLLATE...SOPRATTUTTO NELLE CARCERI AFFOLLATE...COSI' GLI PASSA LA VOGLIA DI RUBARE IN ITALIA...NON ABBIAMO BISOGNO DI IMPORTARE DELINQUENTI NE ABBIAMO GIA' DEI NOSTRI...

    Rispondi

  • bibu

    12 Novembre @ 11.58

    è uno schifo. Già rilasciati. ...ah vero, mi ero dimenticata che siamo in italia. ......una pena!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!No comment

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pornostar ebbe relazione con Trump: lancia un tour osé

STATI UNITI

Pornostar ebbe relazione con Trump: lancia un tour osé Foto

La Royal Mail ha preparato i francobolli dedicati al Trono di spade

filatelia

Royal Mail, francobolli dedicati al Trono di spade

Rotonde, piste ciclabili ma non solo:

GAZZAFUN

Rotonde, piste ciclabili ma non solo: ecco i quiz per la patente

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopriamo le 9 donne dell'isola: Eva Henger

L'INDISCRETO

Scopriamo le 9 donne dell'isola

di Vanni Buttasi

Lealtrenotizie

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

Emergenza

Maleducazione, inciviltà e bullismo: quei ragazzini che invadono il centro

10commenti

CARABINIERI

Furti a Monticelli e nel Reggiano: due arrestati, sequestrata una pistola

I due stranieri sono accusati di numerosi furti e di ricettazione 

BOLOGNA

Grano duro, firmato l'accordo fra Barilla e i produttori: 120mila tonnellate in Emilia-Romagna

1commento

LUTTO

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili: aveva 59 anni

Paola Scaravonati è stata stroncata da un malore

GUIDA

Gambero Rosso dà i voti alle gelaterie: vince l'Emilia-Romagna, anche grazie a Parma

"Tre coni" anche a Ciacco e Sanelli di Salsomaggiore. A Treviso il cioccolato migliore

PARMA

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia: aveva 89 anni

gazzareprter

Piazzale Buonarroti, un salotto o una discarica?

Salsomaggiore

«Serhiy è scomparso: chi l'ha visto?»: l'appello degli amici

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

INTERVISTA

Il prefetto: "Migranti, a Parma numeri destinati a calare" Video

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani tra i candidati supplenti. Capofila in Toscana 2 un giovane universitario della Scuola europea di Parma

DIPENDENZA

Droga: il racconto di chi ne è uscito 

Una sera con i Narcotici Anonimi

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

8commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Un anno di Trump, il presidente che divide

di Marco Magnani

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Abusivo caricava ragazze davanti alle disco e le violentava Il video che lo incastra

CASSINO

Abusa della figlia 14enne: trovato impiccato davanti a una chiesa

SPORT

Norvegia

Stella della pallamano: “Colleghi hanno diffuso mie foto intime”

lutto

Addio a Franco Costa, volto mitico di 90° minuto. Celebri le interviste all'avvocato Agnelli

SOCIETA'

FESTE PGN

Open Bar al castello di Felino Foto

Portogallo

Onde gigantesche come nel film Point break

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

LA MOTO

Yamaha MT-09 SP: la prova