11°

26°

Provincia-Emilia

Collecchio, incrocia i ladri sull'auto del padre e li fa arrestare

Collecchio, incrocia i ladri sull'auto del padre e li fa arrestare
26

  Giuseppe Labellarte 

Un’inaspettata sorpresa ha colto un giovane di Collecchio che verso le 23,50 di venerdì sera, tornando a casa in auto, ha incrociato la Fiat Multipla del padre guidata da sconosciuti. 
Riconoscendo il mezzo da  un’ammaccatura e ad un fanale bruciato, il 19enne ha immediatamente telefonato al padre,  constatando il furto del mezzo, avvenuito da poco. Non facendosi prendere dal panico, il ragazzo ha continuato a seguire il veicolo lungo la tangenziale di Collecchio e, segnalato l’avvenuto, è stato in poco tempo raggiunto dei carabinieri. 
Nelle stesse ore era infatti in atto sul territorio parmense un’imponente operazione di controllo, programmata e coordinata dalla Compagnia  carabinieri di Salsomaggiore, guidata dal capitano Roland Peluso. Lo scopo del servizio coordinato a largo raggio che venerdì sera ha interessato i comuni di Collecchio, Sala Baganza, Fornovo e Medesano, era proprio quello di applicare una serie di controlli per cercare gli autori dei furti che nell’ultimo periodo hanno interessato la zona. Nell’operazione sono state coinvolte 18 pattuglie per un totale di 36 militari che nell’arco di poche ore, attraverso 36 punti di controllo, hanno fermato 132 veicoli e identificato 139 soggetti.
 Il grande dispiego di forze attorno alla zona del furto non ha lasciato alcuno scampo di fuga ai ladri al volante della Multipla. Accortisi di essere seguiti,  i due uomini che guidavano il mezzo appena rubato  hanno abbandonato l’auto e sono saliti a bordo di un Gran Cherokee che li precedeva a fari spenti, guidato da due complici. Nel frattempo la pattuglia dei carabinieri che si trovava a Collecchio aveva raggiunto il mezzo e si era sostituita al giovane nell’inseguimento dei ladri, mentre un’altra pattugli proveniente da Sala Baganza si è avvicinata  nella direzione opposta. Proprio nelle vicinanze di Sala Baganza gli uomini a bordo del Gran Cherokee, sentendosi ormai braccati, hanno tentato di dileguarsi attraverso la campagna ma, accerchiati da 5 pattuglie, sono stati bloccati e arrestati dagli uomini dell’Arma. 
A finire in manette sono stati 4 moldavi, D.R. di 35 anni e D.I. di 28 anni residenti a Bologna e C.N. di 40 anni e S.V. di 29 anni residenti a Parma. Due di loro avevano già alcuni precedenti alle spalle per reati minori. Processati per direttissima ieri  mattina sono stati condannati a 1 anno e 2 mesi con pena sospesa e quindi subito rilasciati. 
Molto soddisfatto per l’esito dell’operazione il capitano Peluso alla guida  che, oltre all’operato degli uomini in azione sul territorio, ha lodato anche la collaborazione che i cittadini hanno saputo dare. Oltre all’auto, immediatamente restituita al proprietario, i 4 arrestati avevano rubato anche attrezzi da lavoro (probabilmente da utilizzare per compiere furti) presenti nell’azienda in cui la Fiat Multipla era stata prelevata. «La soddisfazione per la riuscita dell’operazione non allenta minimamente la pressione delle forze dell’ordine sul territorio - ha dichiarato il comandante -. La nostra attività di controllo continuerà infatti con il massimo impegno». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Manu

    12 Novembre @ 14.22

    CHE SCHIFOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! NON CI SONO ALTRE PAROLE....................................... SIAMO OLTRE OGNI LIMITE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi

  • sabcarrera

    12 Novembre @ 13.40

    L'arresto, denuncia , processo e pena sono nulla per questi. Abbiamo a che fare con dei sociopaticie forse l'unica sentenza efficace sarebbe rinchiuderli in un manicomio.

    Rispondi

  • gianni

    12 Novembre @ 13.04

    E PROPRIO UNA VERGOGNA, SE ANDIAMO AVANTI COSì VA A FINIRE CHE QUALCHE GIORNO FINIRò IO IN GALERA , MA FORSE IL GIORNO DOPO MI LASCIANO LIBERO......!!!!! SARà TRANQUILLO ADESSO QUEL RAGAZZO CHE LI HA SEGUITI, è UNO SCHIFO VA BENE, BISOGNA FARSI GIUSTIZIA DA SOLI, SE ASPETTIAMO QUELLA VERA FACCIAMO LA FINE DEL TOPO

    Rispondi

  • massimo

    12 Novembre @ 12.56

    LI DEVONO METTERE IN GALERA E CI DEVONO STARE...ANCHE NELLE CARCERI AFFOLLATE...SOPRATTUTTO NELLE CARCERI AFFOLLATE...COSI' GLI PASSA LA VOGLIA DI RUBARE IN ITALIA...NON ABBIAMO BISOGNO DI IMPORTARE DELINQUENTI NE ABBIAMO GIA' DEI NOSTRI...

    Rispondi

  • bibu

    12 Novembre @ 11.58

    è uno schifo. Già rilasciati. ...ah vero, mi ero dimenticata che siamo in italia. ......una pena!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!No comment

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Insinna insulta i concorrenti: "Avevamo 7 dementi, ha giocato una nana"

striscia la notizia

Insinna insulta i concorrenti di "Affari tuoi": infuria la polemica Video

2commenti

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

Game of thrones 7

Game of Thrones

"La grande guerra è arrivata"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Candidati: lancio Chiara

SPECIALE ELEZIONI 

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

di Chiara Cacciani

6commenti

Lealtrenotizie

Uno scandalo sessuale nel passato del nuovo prete

Roncole Verdi

Uno scandalo sessuale nel passato del nuovo prete

2commenti

calcio

Gian Marco Ferrari, dalle giovanili del Parma alla Nazionale

La denuncia

Asili e materne, graduatorie col «trucco»

2commenti

Intervista al dG

Fabi: «Così rilancerò il Maggiore»

Lutto

«Camelot» se n'è andato a 59 anni

2commenti

sorbolo

A caccia di Igor? No, l'elicottero misterioso sulla Bassa è di Enel

Sport Paralimpici

Giulia, pesce combattente

Lega Pro

Parma, e adesso la Lucchese

1commento

MEDESANO

Pellegrini 2.0: una app sulla via Francigena

Busseto

Addio a Scrivani: ha insegnato a guidare a  generazioni

Criminalità

Le «ronde elettroniche» funzionano. Già 260 i parmigiani coinvolti

4commenti

LEGA PRO

Play-off: il Parma giocherà con la Lucchese

Sondaggio: i nostri lettori speravano nei toscani o nella Reggiana. In caso di passaggio del turno, i crociati incontrerebbero la vincente di Pordenone-Cosenza

12commenti

lega pro

Paolo Grossi: "Lucchese, sorteggio benigno" Video

Il Parma verso la Lucchese, guidata in panchina l'ex laziale Lopez, che ha sostituito Galderisi

2commenti

VERSO IL VOTO

Legalità, Alfieri lancia la sfida del certificato 335

E' il documento nel quale sono trascritti gli eventuali carichi pendenti

3commenti

TRAVERSETOLO

I ragazzini fanno i vandali, il sindaco: "Pagheranno le famiglie"

1commento

VIA COSTITUENTE

Colpiscono il gestore del supermercato con una catena: due donne arrestate per rapina

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

ISLANDA

Turista italiano 20enne muore in un incidente in bici

LONDRA

Voto Gb: dopo Manchester Labour rimonta ancora, -5% da Tory

SOCIETA'

MILANO

La danza dell'amore dei serpenti. In un parco pubblico

cinema

Festival di Cannes: curiosità dalla Croisette Foto

SPORT

Moto

Rossi, notte serena all'ospedale

playoff ritorno

Parma - Piacenza 2 - 0: gli highlights del match Video

1commento

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima