17°

30°

Provincia-Emilia

Il cilindro di Verdi

Il cilindro di Verdi
Ricevi gratis le news
0

C’è. Lo vedi. Lo riconosci anche se non ha volto. E’ proprio lui: Giuseppe Verdi. Potenza di un’immagine. Basta un cappello – la tuba indossata nel famoso ritratto che gli dipinse Boldini a Parigi (1886) – e il gioco è fatto. Il segno inconfondibile del cappello a cilindro, poche linee veloci come in uno schizzo evocano all’istante l’immagine di Verdi se associate alla formula magica “Busseto Verdi 200”. Nasce da un’intuizione così – chapeau! - il logo del Bicentenario Verdiano che caratterizzerà la comunicazione di tutte le attività musicali, artistiche e culturali in programma a Busseto, terra natale di Verdi, nel corso del 2013. Con ovvie modifiche, verrà utilizzato anche negli anni successivi.
Per niente facile inventare qualcosa di tanto facile. La ricerca e lo sforzo creativo sono stati notevoli, ma non sembra: proprio questa immediatezza, questa spontaneità del “gesto” grafico, è ciò che fa del logo presentato stamani un messaggio visivo vincente. Commissionato dal Comune di Busseto, il logo per il Bicentenario della nascita di Verdi è stato ideato dall’agenzia Areaitalia di Parma, che da oltre 20 anni è attiva su scala nazionale nel campo della pubblicità e comunicazione. Si tratta di un marchio registrato – è bene sottolinearlo – perché la Città di Busseto ha inteso dotarsi di un proprio simbolo,  unico e irripetibile,  per rappresentare l’indissolubilità del legame con Verdi quale elemento di identità e di impegno vitali.
Tornando all’immagine, il ritratto di Verdi realizzato da Giovanni Boldini, ovunque noto e riprodotto, è diventato col tempo un’icona universale: infinite le variazioni sul tema in locandine, libri e manifesti, ciascuna più o meno azzeccata, più o meno raffinata o dozzinale rispetto all’originale conservato a Roma nella Galleria d’Arte Moderna. In tale contesto, la specificità del logo bussetano consiste nell’aver trasformato una linea in lineamento: la linea del cappello a cilindro di Verdi diventa essa stessa “fisionomia” di Verdi, al punto che il volto del Maestro scompare, ma Verdi c’è ed è come vederlo.
La scritta “Busseto Verdi 200/ 1813 -2013, leggibile in qualsiasi lingua perché composta da numeri e parole di immediata comprensione, richiama subito il Bicentenario della nascita. Il segno grafico della tuba e la scritta sottostante sono stati calibrati in modo tale da entrare perfettamente all’interno delle proporzioni del viso di Giuseppe Verdi nel ritratto di Boldini. Inoltre, per dare maggiore “personalità”  all’ immagine grafica,  è stata allungata la gamba obliqua della lettera "R", così da farla combaciare con il baffo destro di Verdi nel dipinto stesso. Il “font” utilizzato per i caratteri è aggraziato ma sobrio, sempre maiuscolo per conferire più autorevolezza al logo. I colori, infine, sono quelli tipici di un teatro d’opera (rosso, bianco, oro). Dal 2014 in poi, il logo riporterà la frase “Busseto Terra di Verdi”.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Daria Bignardi lascia la Rai

tv

Daria Bignardi lascia la Rai

Fisco: Raul Bova condannato a un anno e 6 mesi

tribunale

Fisco: Raul Bova condannato a un anno e 6 mesi

1commento

Una corona per Miss Parma: chi sarà la più bella del reame?

concorso

Una corona per Miss Parma: chi sarà la più bella del reame?

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

fontanini

incidenti

Scontro tra auto e uno scooter a Fontanini: un ferito grave

TRIBUNALE

La truffa online del robot da piscina, parmigiano condannato

gazzareporter

Largo Coen: risveglio dopo la notte di raccolta rifiuti... Foto

3commenti

politica

Calvano: "Il Pd di Parma martoriato da vecchie logiche”

A Corcagnano

Rubati due escavatori in un cantiere

rifiuti

Agevolazioni per il compostaggio domestico: arrivano i controlli

po

Ancora senza esito le ricerche del soragnese scomparso

Asolana

Getta un mozzicone: scoppia l'incendio

3commenti

siccità

Regione: nessun rischio di razionamento dell'acqua in Emilia

Oggi incontro dell'Osservatorio per il Po

Fidenza

Addio alla «Rita» borghigiana doc

BASSA

Falchi cuculi, il loro regno targato Parma

L'INTERVISTA

Noa Zatta: «L'estate perfetta sul set di Salvatores»

ZONA VIA BARACCA

Caso di Dengue a Mariano, disinfestazione per tre notti Cosa fare

Da stasera dalle 23 alle 4. Tutti consigli per i residenti

4commenti

ATLETICA

Folorunso, ai mondiali per stupire

2commenti

parma

Lascia la figlia addormentata in auto sotto il sole: denunciato

Il padre accusato di abbandono di minore

1commento

DELITTO DI VIA SIDOLI

«Elisa voleva andare a un concerto, io ho perso la testa»

Nuove rivelazioni dell'ex fidanzato

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I misteri delle bollette: le multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Pusher e prostituzione: qualcuno intervenga

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

firenze

Benzina per eliminare pidocchi, bimba in condizioni critiche

3commenti

LONDRA

I genitori di Charlie si arrendono, "Vai con gli angeli" Video

SPORT

MOTOCROSS

Per Kiara Fontanesi weekend da dimenticare

PARMA CALCIO

Open Day femminile il 2 agosto

SOCIETA'

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

gusto

I Maestri del lievito madre ingolosiscono la piazza Foto

MOTORI

BMW

Serie 2 Coupé e Cabrio, debutta il restyling

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori