Provincia-Emilia

Venti chili di hashish sequestrato e 32 arresti: ko la banda degli "ovulatori"

Venti chili di hashish sequestrato e 32 arresti: ko la banda degli "ovulatori"
7

I militari del Gico di Bologna hanno sgominato un’organizzazione internazionale di trafficanti che operava in Emilia-Romagna, Veneto e Toscana e che smerciava hascish con un principio attivo del 20% contro il 6% normalmente contenuto in droga di buona qualità. Ovviamente, hanno spiegato le Fiamme gialle, ciò influiva anche sul prezzo di vendita al dettaglio, che raggiungeva i 30.000 euro al kg contro i 10.000 euro di norma praticato. L’operazione, denominata "Le belve", ha consentito ai finanzieri di ricostruire, in tempi brevissimi, l'intero organigramma dell’associazione criminale composta in prevalenza da marocchini, di individuare le modalità operative e arrestare 32 persone, con il sequestro di oltre 20 kg di stupefacente.

L'indagine, iniziata nel marzo 2010, ha preso spunto dall’ arresto all’aeroporto 'Guglielmo Marconì di Bologna, di una serie di "ovulatori", persone che, per il trasporto sicuro della droga, la confezionavano in ovuli e poi la ingerivano. Gli arrestati provenivano tutti dalla stessa località del Marocco: a quel punto, su delega della Direzione Distrettuale Antimafia di Bologna, i finanzieri della Sezione Antidroga del Gico hanno avviato una serrata attività di intercettazioni telefoniche e di monitoraggio degli indagati attraverso sistemi di localizzazione satellitare Gps, riuscendo a individuare i capi dell’organizzazione criminale.
L'hascish arrivava in Italia dal Marocco passando prima per la Spagna, dove la droga veniva stoccata e confezionata per il trasporto.
Il Gico (Gdf) ha sgominato un’organizzazione internazionale di trafficanti che operava in Emilia-Romagna, Veneto e Toscana e che smerciava hascisc con un principio attivo del 20% contro il 6% di droga di buona qualità. Il prezzo al dettaglio raggiungeva i 30.000 euro al kg contro i 10.000 euro. Il gruppo era composto in prevalenza da marocchini: arrestate 32 persone e sequestrati oltre 20 kg di stupefacente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mirko

    22 Novembre @ 10.44

    prendiamo spunto dai paesi nordici dove le droghe leggere e la prostituzione sono legalizzate e regolamentate. Non è un' eresia, se ci pensate i risvolti positivi sarebbero molteplici.

    Rispondi

  • Egiziano

    21 Novembre @ 18.34

    Indagine iniziata nel 2010 .... cioè per due anni hanno venduto droga per non si sa quante tonnellate ... dopo due anni arrestano 32 persone. Quanto è costata questa operazione? Quante indagini per furti o rapine si sarebbero potute seguire? Quanto avrebbe intascato lo stato se fosse stata tassata la sostanza? Dopo questa operazione lo spcccio di droga esisterà ancora? La politica della war on drugs ha fallito ancora una volta.

    Rispondi

  • FIL2011

    21 Novembre @ 17.59

    Leggendo spesso di sequestri di droghe, mi sono sempre chesto dove tutta questa droga sequestrata va a finire. Qualcuno saprebbe rispondere al mio quesito?. Grazie, attendo risposta.

    Rispondi

  • Giorgio

    21 Novembre @ 12.55

    Porco cane ,hanno beccato quelli che avevano la roba buona. Chissà adesso quelli che si fanno che zombie saranno!

    Rispondi

  • Matteo

    21 Novembre @ 12.45

    ma tanto non saranno già fuori? Se lo faccio io mi becco 20 anni, se lo fa un povero marocchino emigrante disperato si becca anche la diaria + il disagio di stare in un paese di m***a come l'Italia dei sinistrorsi.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

2commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

Manuela Arcuri

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Roberto D'Aversa

parma calcio

D'Aversa è il nuovo allenatore: "Diamo un'anima alla squadra" (Video) 

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video)

3commenti

dal tardini

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

2commenti

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

3commenti

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

15commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

10commenti

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

1commento

social network

Via D'Azeglio, quando scopri che i ladri ti hanno preceduto...Foto

2commenti

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

6commenti

controlli

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

1commento

tg parma

Referendum costituzionale: domani urne aperte dalle 7 alle 23 Video

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

CALIFORNIA

Incendio al concerto: 9 morti

GRAN BRETAGNA

Chiude la fonderia della campana del Big Ben

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

formula uno

Mercedes: dopo il ritiro di Rosberg, Alonso tra le ipotesi

Bis Jansrud

Sci, per l'Italia un altro podio: Fill è secondo

SOCIETA'

sesso

E' italiano il primo strumento che misura l'intensità dell'orgasmo

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti