11°

Provincia-Emilia

Collecchio, pidocchi alla scuola Verdi. Preoccupazione fra i genitori

Collecchio, pidocchi alla scuola Verdi. Preoccupazione fra i genitori
Ricevi gratis le news
0

 Gian Carlo Zanacca

Sono ricomparsi i pidocchi alla scuola primaria di Collecchio. Il dirigente scolastico Giacomo Vescovini ha inviato una lettera alle famiglie, spiegando cosa fare per combattere l'insetto. Gli esperti raccomandano ai genitori di controllare i capelli dei bambini e di fare prevenzione. 
Alle elementari Giuseppe Verdi però per qualche genitore la situazione è diventata insopportabile. Ad esempio Anna, 45 anni, è madre di una bambina che frequenta la 3ª C ed è preoccupata. «Da settembre ho dovuto praticare il trattamento anti pidocchi a mia figlia parecchie volte. Mia figlia ha contratto i fastidiosi parassiti all’inizio dell’anno scolastico. Ho fatto presente la cosa all’ufficio di igiene pubblica. Ho seguito puntualmente i trattamenti e dopo una decina di giorni la bambina non presentava più nessun problema». 
La prassi prevede che se un genitore constata la presenza di pidocchi nei capelli del proprio figlio lo denunci all’ufficio di igiene Pubblica di riferimento. Lo stesso ufficio fornisce le indicazioni da seguire per debellare i pidocchi e poi, una volta seguite le disinfestazioni, verifica che il bambino possa rientrare a scuola e rilascia un certificato di ammissione. 
Il problema vero nasce quando i genitori non denunciano il fatto all’Ausl e fanno tutto in casa: vanno in farmacia, acquistano i prodotti del caso e cercano di porre rimedio alla situazione. In questo modo però a volte la diffusione dell’insetto tra i compagni continua. Ed è su questo punto che Anna ritiene che ci siano dei buchi: «Ho dovuto praticare il trattamento più volte a mia figlia in quanto tornava a casa con i pidocchi. L’operazione è stata ripetuta ogni due, tre settimana con forti disagi per la bambina e per la famiglia: vanno cambiate le federe e le lenzuola e lavate ad alte temperature, l’intera famiglia è stata coinvolta compresa la sorella. Insomma sono esasperata. A questo vanno aggiunti i costi, se si pensa che ogni confezione di polvere o spray costa sui 20 euro e l’olio essenziale di lavanda. Un vero incubo». 
Il nuovo preside, Giacomo Vescovini, per ovviare al problema ha inviato una lettera a tutti i genitori in cui vengono riportate le corrette modalità da seguire in queste circostanze come previsto dal protocollo con l’Ausl. «Siamo a disposizione delle famiglie - ha spiegato il preside - per tutte le informazioni del caso, anche se le competenze della scuola sono limitate. Un insegnante, per esempio, non può controllare, per legge, i capelli di un bambino, solo i genitori possono farlo. Il docente può segnalare, eventualmente, situazioni legate alla conclamata presenza di insetti. In ogni modo in tutto l’istituto comprensivo, frequentato da quasi 1400 alunni, sono stati denunciati ad oggi in tutto due casi alle elementari, con una riduzione rispetto agli anni passati. Questo, grazie alle operazioni di informazione condotte dalla scuola e dall’Ausl». Sul sito della scuola (www.scuolacollecchio.org) è disponibile la circolare con le indicazioni utili.
Il Servizio di Pediatria di Comunità del distretto sud est dell’Ausl di Langhirano ha fatto presente che in queste circostanze «risulta determinante il ruolo dei genitori, che hanno il compito di vigilare e controllare i propri figli. Solo attraverso il controllo è possibile circoscrivere la diffusione dei pidocchi». 
I passi da compiere appena ci si accorge della loro presenza sono: contattare il pediatre di libera professione di fiducia, oppure il Servizio di Pediatria di Comunità dove avviene il controllo e dove sono consigliate le azioni da compiere ed i prodotti da usare. Le lendini, le uova dei pidocchi, vanno tolte con cura con un pettine. Ed è lo stesso Servizio di Pediatria di Comunità che rilascia il certificato di ammissione a scuola. L’Ausl invia un’informativa al preside che avvisa tutti i genitori, come è stato fatto a Collecchio. Va ricordato che i pidocchi sono dei parassiti molto fastidiosi ma non veicolano malattie. 
Per informazioni è possibile contattare il dipartimento di sanità pubblica de Distretto Sud Est Ausl ai numeri 0521-8651138 oppure 0521-18651140. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Un talento parmigiano in finale al Tour Music Fest: The European Music Contest

Palcoscenico

Un talento parmigiano in finale al "Tour Music Fest"

Shakira

Shakira

musica

Shakira sta male: "Emorragia alle corde vocali". Concerti rimandati

 Mangiamusica, gran finale  con le Sorelle Marinetti

Fidenza

Mangiamusica, gran finale con le Sorelle Marinetti Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La casa in classe energetica A o B? Va acquistata subito

L'ESPERTO

La casa in classe energetica A o B? Meglio acquistarla subito

di Arturo Dalla Tana*

1commento

Lealtrenotizie

Straser: «Ecco perché si è risvegliata la linea sismica del Taro»

L'ESPERTO

Straser: «Ecco perché si è risvegliata la linea sismica del Taro»

TERREMOTO

A Fornovo tra la gente: «Mi tremavano le gambe»

Vicino al Regio

Ubriaco cerca di rapinare tre ragazzi

TUTTAPARMA

La storia dei carabinieri a Parma

QUARTIERI

Sport e solidarietà , i 50 anni del circolo «Frontiera '70»

Tornolo

Lisa, nonna coraggiosa. Ha detto addio a 101 anni

FIDENZA

Tangenziale Sud, oggi via a nuovi lavori

TERREMOTO

Sciame sismico in Appennino, 17 scosse. Le più forti avvertite in tutta la provincia

A Fornovo la più forte (4.4). Non segnalati danni

5commenti

ULTIM'ORA

Uno dei terremoti più profondi in Emilia Romagna

La scossa più forte su un basamento roccioso

2commenti

Le reazioni

La sindaca di Fornovo: "Tanta paura, ma niente danni"

Il sindaco Pizzarotti "La scossa è stata sentita a Parma, ma non è di particolare rilievo"

Gattatico

«Mi hanno derubato». Ma è una truffa

VIA MILANO

Bocconi avvelenati nel parco dei Vetrai, animali a rischio

La polizia municipale ha circoscritto l'area e sta effettuando rilievi

2commenti

Incidente

Scontro su strada Pilastro, un ferito

2commenti

PARMA

Riina: l'addio senza lacrime (e lite con i cronisti) della vedova e dei figli

Maria Concetta Riina se la prende con i giornalisti. L'avvocato: "Andatevene, è scandalismo". Conclusa l'autopsia sul corpo del boss (Ipotesi tecnica di "omicidio colposo" contro ignoti) : i risultati tra 60 giorni

15commenti

FUNERALE

La lettera della mamma di Mattia

IN PENSIONE

Roncoroni, chirurgo a tutto campo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La figlia di Totò Riina e una rabbia che offende

di Georgia Azzali

4commenti

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

ITALIA/MONDO

Ris di Parma

Scomparse due mogli di un allevatore: trovate ossa nella stalla

3commenti

Il caso

Cerca la madre naturale. Lei la gela: "Sei il simbolo della violenza subita"

2commenti

SPORT

SERIE A

Crolla la Juve, l'Inter batte l'Atalanta ed è seconda

SERIE B

Pari fra Salernitana e Cremonese: Parma sempre in testa

SOCIETA'

GENOVA

Uomo aggredito da un cinghiale nei boschi del genovese

LA PEPPA

Pollo e peperoni ripieni

1commento

MOTORI

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq

LA PROVA

Hyundai Kona, il nuovo B-Suv in 5 mosse Le foto