12°

Provincia-Emilia

Collecchio, pidocchi alla scuola Verdi. Preoccupazione fra i genitori

Collecchio, pidocchi alla scuola Verdi. Preoccupazione fra i genitori
0

 Gian Carlo Zanacca

Sono ricomparsi i pidocchi alla scuola primaria di Collecchio. Il dirigente scolastico Giacomo Vescovini ha inviato una lettera alle famiglie, spiegando cosa fare per combattere l'insetto. Gli esperti raccomandano ai genitori di controllare i capelli dei bambini e di fare prevenzione. 
Alle elementari Giuseppe Verdi però per qualche genitore la situazione è diventata insopportabile. Ad esempio Anna, 45 anni, è madre di una bambina che frequenta la 3ª C ed è preoccupata. «Da settembre ho dovuto praticare il trattamento anti pidocchi a mia figlia parecchie volte. Mia figlia ha contratto i fastidiosi parassiti all’inizio dell’anno scolastico. Ho fatto presente la cosa all’ufficio di igiene pubblica. Ho seguito puntualmente i trattamenti e dopo una decina di giorni la bambina non presentava più nessun problema». 
La prassi prevede che se un genitore constata la presenza di pidocchi nei capelli del proprio figlio lo denunci all’ufficio di igiene Pubblica di riferimento. Lo stesso ufficio fornisce le indicazioni da seguire per debellare i pidocchi e poi, una volta seguite le disinfestazioni, verifica che il bambino possa rientrare a scuola e rilascia un certificato di ammissione. 
Il problema vero nasce quando i genitori non denunciano il fatto all’Ausl e fanno tutto in casa: vanno in farmacia, acquistano i prodotti del caso e cercano di porre rimedio alla situazione. In questo modo però a volte la diffusione dell’insetto tra i compagni continua. Ed è su questo punto che Anna ritiene che ci siano dei buchi: «Ho dovuto praticare il trattamento più volte a mia figlia in quanto tornava a casa con i pidocchi. L’operazione è stata ripetuta ogni due, tre settimana con forti disagi per la bambina e per la famiglia: vanno cambiate le federe e le lenzuola e lavate ad alte temperature, l’intera famiglia è stata coinvolta compresa la sorella. Insomma sono esasperata. A questo vanno aggiunti i costi, se si pensa che ogni confezione di polvere o spray costa sui 20 euro e l’olio essenziale di lavanda. Un vero incubo». 
Il nuovo preside, Giacomo Vescovini, per ovviare al problema ha inviato una lettera a tutti i genitori in cui vengono riportate le corrette modalità da seguire in queste circostanze come previsto dal protocollo con l’Ausl. «Siamo a disposizione delle famiglie - ha spiegato il preside - per tutte le informazioni del caso, anche se le competenze della scuola sono limitate. Un insegnante, per esempio, non può controllare, per legge, i capelli di un bambino, solo i genitori possono farlo. Il docente può segnalare, eventualmente, situazioni legate alla conclamata presenza di insetti. In ogni modo in tutto l’istituto comprensivo, frequentato da quasi 1400 alunni, sono stati denunciati ad oggi in tutto due casi alle elementari, con una riduzione rispetto agli anni passati. Questo, grazie alle operazioni di informazione condotte dalla scuola e dall’Ausl». Sul sito della scuola (www.scuolacollecchio.org) è disponibile la circolare con le indicazioni utili.
Il Servizio di Pediatria di Comunità del distretto sud est dell’Ausl di Langhirano ha fatto presente che in queste circostanze «risulta determinante il ruolo dei genitori, che hanno il compito di vigilare e controllare i propri figli. Solo attraverso il controllo è possibile circoscrivere la diffusione dei pidocchi». 
I passi da compiere appena ci si accorge della loro presenza sono: contattare il pediatre di libera professione di fiducia, oppure il Servizio di Pediatria di Comunità dove avviene il controllo e dove sono consigliate le azioni da compiere ed i prodotti da usare. Le lendini, le uova dei pidocchi, vanno tolte con cura con un pettine. Ed è lo stesso Servizio di Pediatria di Comunità che rilascia il certificato di ammissione a scuola. L’Ausl invia un’informativa al preside che avvisa tutti i genitori, come è stato fatto a Collecchio. Va ricordato che i pidocchi sono dei parassiti molto fastidiosi ma non veicolano malattie. 
Per informazioni è possibile contattare il dipartimento di sanità pubblica de Distretto Sud Est Ausl ai numeri 0521-8651138 oppure 0521-18651140. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..."

Roma

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..." Foto

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Il sexy allenamento ai glutei di Jessica Immobile fa il boom di clic Video

Aurora Ramazzotti canta la canzone di papà Eros e lo imita: «Mi ucciderà»

radio

Aurora Ramazzotti imita papà Eros: «Mi ucciderà» Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Il Parma soffre ma poi vince alla grande: 4-2 sulla Sambenedettese

Stadio Tardini

Il Parma soffre ma poi vince alla grande: 4-2 sulla Sambenedettese Foto Video

I crociati tengono il passo del Venezia. Partita numero 300 per capitan Lucarelli con la maglia del Parma

1commento

Parma-Samb

D'Aversa: "Nel primo tempo non eravamo aggressivi. Importante l'atteggiamento" Video

2commenti

Polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco la mappa dei controlli a Parma

lega pro

La Reggiana vince 2-0 con il Lumezzane

il caso

Bocconi avvelenati al Parco Martini: e Otto muore in poche ore

7commenti

L'INCHIESTA

Telefonini in classe? A Parma per lo più spenti

8commenti

Il personaggio

Il bussetano Laurini debutterà in F3 al volante di una Dallara: «Che emozione»

Gazzareporter

La foto di un lettore: "Parco del Cinghio finito e mai aperto"

Soragna

Da sempre senza patente, maxi-multa a una 50enne

9commenti

Animali

Nasce la mutua per curare cani e gatti

Si chiama «Dottor Bau & Dottor Miao» e costerà 120 euro all'anno la nuova previdenza sanitaria privata degli amici a quattro zampe

FIDENZA

Lisca conficcata in gola: bambina all'ospedale

2commenti

Gazzareporter

Il sole "accende" i colori in Ghiaia

sert

"I minorenni? Usano la droga per calmarsi"

Parla la dirigente del Sert: "Oggi arrivano persone dalla vita apparentemente normale"

4commenti

gazzareporter

Furgone "incastrato" nel fossato tra Fugazzolo e Casaselvatica: foto

Milano

Meningite, 14enne grave: anche Signorelli dell'Università di Parma nella task force della Regione

SCUOLA

Traversetolo, in bagno solo all'intervallo

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La risposta che occorre per placare la rabbia

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

1commento

ITALIA/MONDO

Sant'Ilario d'Enza

Mezzo nudo e in perizoma fa l'esibizionista davanti a una bimba: arrestato 

1commento

Austria

Cadavere nel bagagliaio: italiano ricercato per omicidio

COSTUME

L'INDISCRETO

I belli delle donne

1commento

il disco

45 ANNI FA - Mu, il mito secondo Cocciante

SPORT

Parma-Samb

Il Parma tira fuori il carattere: l'analisi di Sandro Piovani Video

Parma-Samb

Lucarelli: "Partenza lenta, pericolo scampato" Video

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

300 CV

Leon Cupra, la Seat più potente di sempre Gallery