-5°

Provincia-Emilia

Salso, il 2012 anno "nero" del turismo: -26% di presenze

Salso, il 2012 anno "nero" del turismo: -26% di presenze
13

 Quello che sta volgendo al termine si può definire un anno «nero» per il turismo salsese. 

In base ai dati rilevati dall'osservatorio turistico provinciale al 30 settembre, e a una realistica previsione su novembre e dicembre, il 2012 può già  essere considerato l’anno peggiore in fatto di presenze ed arrivi degli ultimi 30 anni. Con un pesante -26 per cento sulle presenze, quindi sui pernottamenti, e con un -23 per cento sugli arrivi registrati dalle strutture ricettive, Salso nell’anno che sta giungendo a termine, ha contato solo 89.836 arrivi e 349.273 pernottamenti. Lontanissimo dal milione e mezzo di presenza del 1981. 
Già il biennio 2010-2011 si era presentato particolarmente difficoltoso per l’imprenditoria alberghiera locale, ma i numeri avevano retto la crisi globale: il 2010 si stabilizzò a 124.774 arrivi e 571.029 pernottamenti, ed il 2011 contò 116.532 registrazioni e 472.836 stazionamenti. 
A raggiungere la cittadina termale sono sempre meno italiani: 210.471, contro le 300.671 dell’anno precedente. Italiani che hanno abbandonato sia alberghi che strutture ricettive alternative, come i bed and breakfast, che hanno contato solo 100.400 pernottamenti su 25.411 arrivi. Nel 2011 in questo caso si contavano 125.501 permanenze e 28.211 arrivi nel 2011.
Reggono invece gli stranieri, che prediligono alloggi di campagna o di periferia, ma lontani dal settore termale. Se in Europa, francesi, inglesi e tedeschi (per la maggior parte) sono stati 7.979 con 21.202 pernottamenti (nel 2011 erano 11.398 e 30.282, ndr), negli affittacamere il numero, anche se di poco, cresce: gli 8.000 arrivi e le 17.200 presenze superano i dati del 2010 e del 2011, quando si contarono rispettivamente 6.851 e 7.715 presenze e 15.174 e 16.381 pernottamenti. 
Si restringe sempre più il turismo termale, legato al settore alberghiero: se nel 2010 il turista si fermava in città circa 4,89 giorni nel 2012 il dato scende a 4,34. Numeri destinati a modificarsi ancora in peggio: il ponte dell’Immacolata che solitamente porta a Salso numerosi turisti si prospetta più negativo del solito, così come il periodo delle festività natalizie. Stando ad alcune stime del settore alberghiero, si potrebbe raggiungere un pesante -30 per cento nelle strutture ricettive.   
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • GIORGIO

    26 Novembre @ 16.50

    Non poteva essere altrimenti! Ricordo quando ero giovane, <corso dei fiori più famoso, forse, d'Italia, concorso ippico a livello "INTERNAZIONALE", Miss Italia conosciuto in tutto il mondo, Il Poggio Diana frequentato da personaggi pubblici famosi,ecc...ecc...>. Tutto questo era fonte di lavoro e successo per tanti salsesi! Erano riusciti a far vivere Salso anche nei mesi invernali ed ora, si fatica a vivere anche nella stagione più propizia. Tutto questo ora NON esiste più e Salsomaggiore è diventato un paesello come tanti altri! Io me ne sono andato, per motivi famigliari, tanti anni fà. Ciò nonostante, per alcuni anni vi passavo un periodo di ferie a casa di parenti. Quest'anno mi sono ripromesso di non tornarci più perchè mi sembra sia diventato un paesino che non mi dice più niente, neppure i bei ricordi della mia infanzia! Peccato...

    Rispondi

  • Luca

    26 Novembre @ 16.04

    è la fine che pizzarotti vuol far fare a parma: la decrescita felice...

    Rispondi

  • gianni950

    26 Novembre @ 12.29

    ex sindaco ha dato la residenza nel parco ai nomadi e alcune carovane sono i fisse vicino allo stabilimento Zoia, questo va molto bene per il turismo ed ecco i risultati.

    Rispondi

  • Hugo

    26 Novembre @ 09.27

    Mentre Salso va a fondo...qualcuno apre Terme con acqua salsobromoiodica....perchè fa bene e perchè chi sa operare incrementa a scapito degli altri... http://www.aquardens.it/isola-sole

    Rispondi

  • ugo

    26 Novembre @ 08.49

    Sono anni che Salsomaggiore si trascina in una situazione sempre meno turistica. Da piccolo , quando non vivevo ancora in Emilia, ci venivo con i miei genitori, e la situazione era ben diversa. Era una bella località turistica oltre che termale, offriva molto divertimenti per grandi e piccoli. Recentemete la situazione è molto peggiorata. negli scorsi anni una passeggiata la si faceva smepre volentieri ma pian piano qualcosa è cambiato. le ultime volte la sensazione è stata quella di un paese che si stava lasciando andare. Negozi poco interessanti, giardini mal tenuti, hotel in abbandono... sarà stato un caso ma in due o tre esercizi siamo stati trattati con troppa sufficienza, tanta da farci passare la voglia di andare a fare un ulteriore passeggiata da quelle parti. Immagino la delusione per chi era solito passarvi due tre settimane di villeggiatura (nella mia famiglia era una meta molto gettonata). Non ne conosco le cause ma l'andazzo era ben chiaro da alcuni anni ormai.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Incidente Cascinapiano
Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Bertolucci

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

3commenti

primarie pd

Dall'Olio-Scarpa: c'è l'accordo

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

1commento

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

1commento

Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

9commenti

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

PROTESTA

Le medicine? Prendetele all'ospedale

DATI

Collecchio, boom di nascite

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Regio

L'umanità raccontata da Brunori Sas Foto

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

soccorsi

Altri 4 estratti dalle macerie del Rigopiano, ma c'è una quarta vittima

I Parete

"Viva anche Ludovica": Giampiero riabbraccia la famiglia

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto