-2°

Provincia-Emilia

Il ritorno del professore a Soragna

Il ritorno del professore a Soragna
0

Un ricordo indimenticabile e un richiamo fortissimo hanno riportato Manfredi Saginario tra le corsie del «suo» ospedale: sentimenti che lo hanno sempre legato anche a Soragna.

Il professore ha voluto innanzi tutto rivedere l'attuale «Santa Rita», oggi trasformato nella struttura e nel funzionamento da quando, lui stesso fondò e diresse per 16 anni dal 1969 al 1985, la divisione di Neurologia. 
Accompagnato dalla dottoressa Maria Luisa Pezzani, allora sua assistente di Neurologia e dalla sua ex caposala Romana Demaldé che l’ha sempre vista attiva e preziosa collaboratrice al suo fianco nel reparto, ha ripercorso quelle corsie che erano per lui diventate familiari. Si è fermato a conversare con la coordinatrice e con tutti i dipendenti della struttura sul loro lavoro e sugli accresciuti impegni che si sono assunti al fianco degli anziani e degli ammalati.
Anni indimenticabili
Saginario è stato primario della divisione di Neurologia da lui fondata nell’ospedale «Santa Rita» per ben 16 anni, dal 1969 al 1985: lo ha fatto con grande e indiscussa professionalità, dimostrato dalla stima dei suoi pazienti - provenienti da tutte le parti d’Italia -  e dall’ammirazione dei suoi collaboratori che vedevano in lui il maestro e l’amico sempre disponibile con tutti ed in tutte le circostanze. 
Amarcord soragnese 
Quello del professor Saginario è stato un amarcord di un periodo che ha lasciato il segno nel paese di Soragna e fra la sua gente: sono in molti, ancora oggi, quelli che in paese ricordano quegli anni e quel medico sempre in camice bianchissimo che si aggirava senza sosta fra le corsie dell’ospedale, fermandosi ripetutamente vicino al letto dei suoi pazienti, informandosi dei loro problemi di salute, delle loro vicende familiari e dispensando a tutti parole di rasserenante sostegno e di amabile cortesia.
Non è mancato un saluto a diversi soragnesi che l’attendevano nei pressi della chiesa - tra cui il sindaco Salvatore Iaconi Farina che ha ricordato come il professor Saginario fosse stato una delle prime persone che ha conosciuto prendendo possesso della locale caserma dei carabinieri: un incontro che è poi proseguito nel santuario della Sacra Famiglia dove l’arciprete ha fatto memoria del giovane infermiere Giuseppe Avanzini, generoso operatore a fianco del professor Saginario, perito 28 anni fa in un incidente stradale. 
Visita al cimitero
 E proprio ricordando l’amico Giuseppe, il professore ha salutato mamma Concetta e la sorella Maria Pia, recandosi poi al cimitero per una preghiera sulla sua tomba.
Un gesto che il professore ha ripetuto sulle tombe di tanti ex dipendenti della divisione di Neurologia, tra cui Molesini, Lavezzini, Quarantelli, Castagnoli, Belli, Farina e Dondi. 
Lasciando il paese, il professore visibilmente commosso non ha mancato di esprimere la sua soddisfazione per questa rimpatriata di ricordi e di sentimenti che l’hanno fatto risentire, seppure per alcune ore, un soragnese a tutti gli effetti, partecipe ideale a tutta la sua vita comunitaria.  B. C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Piazzale S. Lorenzo:  festa al «Piano A»

Pgn

Piazzale S. Lorenzo: festa al «Piano A» Foto

maria chiara cavalli 1

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

Lady Gaga: soffrodi disturbi psichici

RIVELAZIONE

Lady Gaga: soffro di disturbi psichici

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie

Viale Mentana

Un'altra rapina in farmacia: è sempre lo stesso bandito

Al via la stagione

A Schia una «valanga» di novità

Criminalità

Felino, il bar Jolly senza pace: quarto furto in dieci mesi

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

lega pro

Daniele Faggiano è il nuovo direttore sportivo del Parma Video

8commenti

Salso

Dotti, una vita sulle navi da crociera

IL CASO

Tangenziale di Collecchio: ora la gente chiede la rotatoria

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

Campus

Sfera Ebbasta, dal rap al trap

Restauro

Zibello, il battistero torna a risplendere

Funerale

Sorbolo: rose bianche e musica per l'addio a Ilaria Bandini

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

COLLECCHIO

Scoppia il caso delle cartelle del Consorzio di bonifica

Funerale

"Ciao Lorenzo, ora vivi nella serenità": commosso addio al 15enne di Salso

Terremoto

Nuova scossa in Appennino: magnitudo 2.2

Epicentro vicino a Solignano e Terenzo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

10commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

roma

Oggi fiducia sulla manovra e la direzione del Pd

Ventimiglia

Brucia la villa dei cognati e muore asfissiato

SOCIETA'

lettere

Cane ucciso da un cacciatore: "Terribile e inaccettabile"

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

SPORT

Altri sport

Federica Pellegrini vince i 200 sl

Formula uno

Fernando Alonso non andrà alla Mercedes

FOTOGRAFIA

Parma

Acqua, luce, metamorfosi: le foto di Nencini in San Rocco

Fotofestival

Fra metafisica e Storia: un mese di mostre fotografiche a Montecchio