10°

24°

Provincia-Emilia

Zibello e Polesine: L'Unione Terre del Po ha finito di esistere

Zibello e Polesine: L'Unione Terre del Po ha finito di esistere
Ricevi gratis le news
0

POLESINE-ZIBELLO
Paolo Panni  
Giunge al capolinea l’esperienza dell’Unione civica «Terre del Po», ente che dal 2003 coinvolgeva i Comuni di Polesine e Zibello. E sembra ormai avviarsi al tramonto anche la possibile fusione tra i due centri rivieraschi, alla quale si stava lavorando dal 2010.
 I provvedimenti governativi (e di conseguenza, poi, quelli regionali) hanno fatto mutare notevolmente gli scenari. E così ecco che lunedì sera, il Consiglio comunale di Zibello, con voti favorevoli della maggioranza e contrari dell’opposizione, ha revocato tutta una serie di funzioni e servizi che erano stati messi in capo all’Unione.
Si tratta del servizio di distribuzione del gas metano, dei servizi e delle operazioni cimiteriali, della gestione del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti, del servizio personale e della gestione del servizio di segreteria ed amministrativo. Sugli stessi punti sarà chiamato ad esprimersi, venerdì sera, alle 19, il Consiglio comunale di Polesine.

 Il sindaco Manuela Amadei, durante la seduta consiliare di lunedì a Zibello, ha tenuto a precisare che, all’origine di questa decisione di sciogliere l’unione dei Comuni, non vi sono contrasti di alcun genere, né di natura politica né tantomeno personale, col suo collega Andrea Censi di Polesine. Premessa importante in quanto i consiglieri dell’unione hanno ricevuto, nei giorni scorsi, una fitta corrispondenza fra i due sindaci che si è prodotta in seguito a screzi che ci sono stati nelle scorse settimane nell’ambito di un incontro propedeutico all’individuazione del nuovo gestore della rete del gas per il 2013.
«Sono screzi – ha precisato la Amadei – di quelli che normalmente possono verificarsi tra amministratori nel momento in cui si tratta di assumere delle scelte. Tengo però a precisare che la cosa è già stata ampiamente chiarita e risolta e che con l’amministrazione ed il sindaco di Polesine vi è la massima collaborazione». A portare allo scioglimento dell’unione, di cui l’Amadei è vicepresidente, sono stati i provvedimenti del Governo e degli enti sovraordinati.
«E’ infatti emerso – ha detto – che per la Regione, innanzitutto, la fusione tra Polesine e Zibello non è più una priorità. Priorità che viene invece data alle unioni più grandi che vanno a coincidere, in linea di massima, con i distretti sanitari. Ad unioni come la nostra non viene più conferito un solo euro di contributi regionali o statali; resterebbero, di fatto, i soli costi di gestione. A questo punto non si ha quindi più motivo di andare avanti. Pertanto, a far tempo dal 31 dicembre, si chiudono tutta una serie di funzioni che erano in capo all’unione e tornano di diretta gestione del Comune. Resta più complicato – ha aggiunto – il discorso riguardante i servizi sociosanitari (anche questi gestiti dall’unione civica Terre del Po) dal momento che vi sono beni materiali, ad esempio i due mezzi destinati a taxi sociale, che sono intestati all’unione stessa. Su questo punto dovremo quindi verificare che tipo di percorso giuridico seguire».

Da evidenziare che l’Unione civica Terre del Po è stata fondata nel 2003 quando erano sindaci di Zibello e Polesine Giorgio Quarantelli e Davide Maestri. «Quella – ha affermato Manuela Amadei – è stata una operazione molto lungimirante che ha portato grandi benefici alla nostra cittadinanza grazie ai contributi che è stato possibile ottenere. Abbiamo continuato a credere nell’importanza di quanto si era raggiunto ed è un peccato oggi giungere a questa decisioni, di fatto imposta dalle decisioni di un Governo che fa di tutto tranne attuare politiche in grado di portare servizi e benefici ai cittadini. Le normative – ha fatto sapere di nuovo la Amadei – ci impongono inoltre di conferire, entro fine anno, in linea con la spending review, almeno tre funzioni ad una Unione di Comuni. Per questo ci siamo rivolti a Terre verdiane, sperando che il percorso vada a buon fine».
 E mentre l’Unione civica «Terre del Po», dopo un decennio di attività, si appresta a passare negli «archivi» questa sera, mercoledì , alle 18.30, il consiglio della stessa si riunirà a Polesine. All’ordine del giorno, l’assestamento al bilancio di previsione e le dimissioni del presidente Andrea Censi.                         
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

Claudio Baglioni

Claudio Baglioni

spettacoli

Sanremo, Baglioni sarà conduttore e direttore artistico

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

DOMANI

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Bagno Gelosia», il pesce secondo tradizione

Ristorante Bagno Gelosia

CHICHIBIO

«Bagno Gelosia», il pesce secondo tradizione

Lealtrenotizie

Viadotto sul Po chiuso, Governo vaglia fattibilita' ponte di barche

tg parma

Viadotto sul Po chiuso, il Governo vaglia la fattibilità del ponte di barche Video

4commenti

Dramma

Sfrattato, si toglie la vita

27commenti

venezia-Parma

Brutto momento, D'Aversa: "Dobbiamo uscirne con la voglia di lottare" Video

1commento

tg parma

Blitz col coltello in farmacia, è caccia ai rapinatori Video

1commento

PROCESSO

Villa Alba, nuova perizia su una morte sospetta

ROCCABIANCA

Ponte sul Po, prima i disagi ora gli incidenti

Università

Mercoledì 27 si vota per il nuovo rettore: dove e come

in serata

Fiamme tra Parola e Sanguinaro: alta colonna di fumo, spente le fiamme

FRODE

Wally Bonvicini parla e si difende

2commenti

TORRECHIARA

Il mistero della settima porta

gazzareporter

Rifiuti "in bella mostra": la segnalazione dalla zona ospedale

4commenti

PARMA

Finti poliziotti picchiano e rapinano prostitute in via Emilia Ovest

Gli agenti delle Volanti sono stati contattati da una "unità di strada anti-tratta"

4commenti

Ritratto

I They, la famiglia del volley

FORNOVO

Bertoli, il chimico che sapeva tutto sul petrolio

Anticipi/posticipi

Parma-Avellino domenica 29 ottobre Il calendario fino alla 13a

3commenti

Crocetta

Insegue due ladri e viene preso a pugni

14commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Russia

Sulla statua di Kalashnikov c'è il mitra sbagliato

omicidio

Cuoco reggiano ucciso in Francia nel 2015: due arresti

SPORT

motogp

Aragon, seconde libere: Rossi 20° Domina Pedrosa

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

Brianza

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze Foto

turismo

A Forte dei Marmi prorogata la chiusura degli stabilimenti: 5 novembre

MOTORI

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte