Provincia-Emilia

Mazzetta: fotovoltaico a Sissa, sbagliati tempi e metodo

Mazzetta: fotovoltaico a Sissa, sbagliati tempi e metodo
0

 Cristian Calestani

«La realizzazione dell’impianto fotovoltaico è un’operazione irragionevole se paragonata al beneficio che ne trae l’amministrazione. E' un atto poco lungimirante in cui si sono sbagliati tempi e metodo prevedendo un prezzo non congruo e ben superiore al reale valore. Si danno 380mila euro ad un privato per un terreno che lo stesso potrà riacquistare tra vent’anni a mille euro. Il Comune guadagna qualcosa, ma poteva introitare cifre maggiori e non lo sta facendo per incapacità».
Il capogruppo di opposizione in Consiglio comunale, Licinio Mazzetta, lancia accuse pesanti. Al centro del dibattito è l' impianto fotovoltaico a terra del Comune di Sissa che sorgerà in un campo di circa cinque ettari. «Il primo progetto che faceva riferimento al Secondo Conto Energia – ha ricostruito la vicenda Mazzetta – non è andato a buon fine a causa del fallimento della ditta cui sarebbe toccata l’installazione e quindi non certo per colpa dell’amministrazione che, a quel punto, ha pensato ad un secondo progetto legato al Quarto Conto Energia che prevede un ritorno economico più contenuto». 
Se per il primo progetto sarebbe bastato il diritto di superficie sul terreno, il secondo ha invece reso necessario anche l’acquisizione del terreno, avvenuta tramite una determina del prezzo calcolato in base al Vam (Valore agricolo medio) con un prezzo d’acquisto stabilito in 380mila euro: 92mila per l’acquisizione del terreno e il resto per il pagamento del diritto di superficie stabilendo una procedura di retrovendita che permette al privato di riacquistare il terreno dopo vent’anni al costo di mille euro. «L'operazione è irragionevole: alla fine si incasseranno solo tra i 10 e 12mila euro all’anno (20mila secondo l’amministrazione). Il Comune riceverà 40mila euro all’anno dall’azienda che gestirà il fotovoltaico e ne spenderà circa 7mila di manutenzione e 21mila in rate indicizzate per l’acquisizione del terreno con diritto di superficie. Matematicamente il Comune non ci perde in questa operazione, ma ci pare sbagliato pagare così tanto i cinque ettari di terreno che poi torneranno al privato. Paghiamo 1.300 euro per ciascuna delle 15 biolche all’anno per quello che, in sostanza, è un affitto. Non abbiamo nulla contro il privato, che ha tecnicamente fatto il proprio interesse, ma chiediamo all’amministrazione quanti altri avrebbero potuto concorrere a questo prezzo considerato che, visti i tempi stretti per non perdere il treno del Quarto conto energia, non si è prevista una seconda gara. Quello che ci preme sottolineare è l’operazione poco lungimirante. Il prezzo congruo sarebbe stato di 250mila euro e in caso di mantenimento della cifra pattuita abbiamo chiesto che si faccia decadere la clausola di retrovendita. Non siamo contro il fotovoltaico: agli impianti sui terreni preferiamo quelli sui tetti, magari affittando i tetti dei capannoni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Un coro di no per la chiusura del supermercato di via D'Azeglio

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

1commento

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

2commenti

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti