-2°

Provincia-Emilia

Mezzo chilo di hashish destinato a Parma e Reggio: arrestati due fornitori di pusher

Mezzo chilo di hashish destinato a Parma e Reggio: arrestati due fornitori di pusher
8

 Avevano scelto la piazza principale della frazione Caprara di Campegine come base operativa per dedicarsi allo spaccio di sostanze stupefacenti. Spaccio - stando al quantitativo di droga sequestrato - riservato non agli assuntori del paese ma ad altre persone che a loro volta l’avrebbero spacciato nella piazza reggiana e della provincia di Parma.

L'operazione è stata condotta dai Carabinieri della Stazione di Castelnovo Sotto che, con l’accusa di concorso i detenzione ai fini d spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato i cittadini marocchini Omar Angad, 35enne residente a Sant’Ilario d’Enza, e Abdelillah Khay, 28enne domiciliato a Correggio, ristretti a disposizione della Procura reggiana titolare dell’inchiesta. Ai due, che questa mattina compariranno davanti al Tribunale di reggio Emilia, i Carabinieri di Castelnovo Sotto hanno sequestrato oltre mezzo chilo di hascish.

L’origine dei fatti risale alle 17.30 del 9 dicembre, quando una pattuglia della Stazione di Castelnovo Sotto, durante un servizio di controllo del territorio, transitando in Piazza Allende  a Caprara dihanno notato, ferma nel parcheggio di un bar, una Fiat Stilo con due sconosciuti a bordo che si mostravano accorti e circospetti nei movimenti. I Carabinieri hanno voluto approfondire la questione con il controllo dei due uomini, uno dei quali, ovvero quello seduto accanto al conducente, accortosi dell’avvicinarsi della pattuglia dei Carabinieri è sceso dall’auto nascondendo degli involucri nei pressi di una siepe poco lontana. Il gesto per quanto rapido è stato captato  dai carabinieri, che una volta raggiunti i due e dopo averli identificati, hanno recuperato quanto nascosto: 5 panetti di hascihc avvolti in cellophane trasparente, del peso complessivo di grammi 524. Dalla principale Piazza del paese alla Stazione dei carabinieri il passo è stato breve: i due alla luce della flagranza di reato di concorso in detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti sono stati  arrestati. L’ipotesi dei carabinieri è che siano due importanti anelli di una catena ben più ampia: il loro ruolo sarebbe quello di cedere lo stupefacente non ai consumatori finali ma ad altri pusher che a loro volta avrebbero smerciato la droga tra le piazza di Reggio e Parma.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Fred

    11 Dicembre @ 13.11

    Dio benedica Israele!

    Rispondi

  • Giuio

    10 Dicembre @ 22.56

    Ma figuratevi se si abbatte la delinquenza e tutto quello che ruota attorno allo smercio di droga vendendo questa m....a nei negozi. Così avremo un mondo ancora più di sfattoni che circolano ancora più liberamente. Il primo punto è insegnare alla gente che si può fare a meno di questa robaccia, secondo che se uno si vuole drogare o strafare di droga lo faccia a casa sua e non si metta a circolare per strada, terzo che questi nullafacenti parassiti nordafricani feccia dell'umanità, che vivono di espedienti vadano ricacciati sulle loro sponde del mediterraneo, poichè se non spacciano droga vivranno di altri reati. L'italia va ripulita. Ringraziate di questo schifo quelli che oggi hanno ritirato il Nobel per la pace che senza chiedercelo ci hanno portati in questo letamaio di europa unita centralista e assolutista.

    Rispondi

  • Geronimo

    10 Dicembre @ 21.06

    Filippo cambierebbe poco, il commercio illegale a basso costo rimarrebbe e calerebbe pure la qualità con conseguenze ben peggiori sulla salute delle persone, ricordiamoci che spesso dietro una storia di droga c'è un motivo di debolezza. La soluzione sarebbe certezza della pena per gli spacciatori, un bel dieci anni che sia un grammo o 20 chili, da scontare interamente

    Rispondi

  • filippo

    10 Dicembre @ 19.28

    l'unico commento sensato e' quello di Cambogiano; effettivamente inserendo sostanze come Cannabis e derivati nei monopoli di stato, cosi' come si fa per i superalcoolici, a mio parere ben piu' dannosi di uno "spinello", si ridurrebbero questi fenomeni di spaccio clandestino e di immigrati senza lavoro...e una considerevole fonte di denaro andrebbe a risanare le casse dello stato.....un po' come si fa in altri paesi piu' civili di noi in europa....come al solito vedo i soliti commenti (aria fritta) di lettori (i soliti) che si ripresentano ad ogni occasione buona x criticare la sinistra( che forse nn sanno che a parma e in italia non governa ormai da molti anni)......vero clansman??

    Rispondi

  • the clansman

    10 Dicembre @ 17.07

    e dire che la sinistra ha sempre detto che i nordafricani sono solo pedine di altri...io ho l'impressione che per le droghe leggere siano monpolisti..dalla produzione marocco) al consumo ( i fessi che li arricchiscono)

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

8commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

11commenti

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

14commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Parmense

Breve blackout a Salsomaggiore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017