12°

Provincia-Emilia

Felino parte con la tariffazione puntuale dei rifiuti

9

Comunicato stampa

Primo tra i comuni della Provincia di Parma, a partire dal 2013 il Comune di Felino attiverà in collaborazione con il gestore, Gruppo Iren, un nuovo sistema di calcolo per definire la tariffa di igiene urbana per le utenze domestiche e non domestiche. Grazie ai positivi traguardi raggiunti nel campo della raccolta rifiuti, soprattutto per merito dell’introduzione del sistema di raccolta porta a porta alla fine del 2009 che ha portato il comune pedemontano al traguardo dell’80% di differenziata in meno di due anni,  è ora possibile per l’Amministrazione Comunale di Felino affrontare un ulteriore e fondamentale passo in  avanti nelle politiche di sostenibilità ambientale intraprese negli ultimi anni.
 
<< Dall’inizio del 2013 verrà introdotta la cosiddetta “tariffa puntuale” che ha come obiettivo quello di far spendere meno a chi più differenzia. La tariffa puntuale risulta infatti il sistema più equo di tariffazione che prevede che ogni cittadino paghi per il rifiuto prodotto>>, afferma il Sindaco di Felino, Barbara Lori.
 
Nel comune di Felino la tariffazione puntuale verrà determinata mediante il conteggio degli svuotamenti del solo contenitore dedicato alla raccolta del rifiuto residuo, mentre le raccolte differenziate (organico, plastica-barattolame, carta e cartone). In sintesi il servizio non subirà variazioni: i giorni e le frequenze di raccolta rimarranno invariate, ogni unità abitativa (o numero civico) manterrà gli attuali contenitori in dotazione con eccezione delle utenze condominiali a cui verranno sostituiti i bidoni “comuni” per il rifiuto residuo attualmente in dotazione con contenitori individuali. 
 
<< In queste settimane, gli operatori incaricati da Iren stanno procedendo a dotare ogni contenitore di un codice identificativo e una targhetta di riconoscimento che consentirà l’attribuzione univoca ad un’utenza domestica o un’utenza non domestica. Inoltre, su tutti i contenitori del rifiuto residuo verrà applicato un dispositivo elettronico (trasponder) di identificazione per conteggiare il numero di svuotamenti di ciascun contenitore. Tale numero è il parametro fondamentale per la determinazione della tariffa >>, spiega Elisa Leoni, Assessore all’Ambiente del Comune di Felino. << La tariffa – continua la Leoni - sarà composta infatti da una quota fissa calcolata sui metri occupati, una quota variabile calcolata sulla base del numero dei componenti del nucleo famigliare e una quota puntuale che sarà attribuita in base agli svuotamenti effettivi del contenitore per il rifiuto residuo>>.
 
Il sistema di tariffazione puntale prevede in ogni caso l’addebitamento di un numero minimo di vuotature del contenitore del rifiuto residuo: ad esempio, per le utenze domestiche sono attribuiti 8 svuotamenti minimi annuali per i bidoni carrellati da 120 litri e 20 svuotamenti minimi annuali per le pattumiere da 40 litri. Altri valori sono previsti sia per le utenze domestiche che per le utenze non domestiche a seconda della capacità e dei volumi del contenitori. Alla fine dell’ anno si verificheranno gli svuotamenti effettivi e, nella prima bolletta del 2014 verranno effettuati i conguagli. Se l’utenza avrà esposto più volte rispetto al numero minimo previsto, verranno addebitate le vuotature eccedenti e il risparmio si assottiglierà ; qualora il numero delle esposizioni sia veramente alto, ad esempio settimanale, il conguaglio potrebbe determinare un aumento rispetto all’anno precedente. << Se verrà effettuata correttamente la raccolta differenziata sarà possibile per tutte le utenze ottenere un risparmio rispetto all’anno precedente: è essenziale quindi esporre quando il contenitore è effettivamente colmo, fare attenzione a come si differenzia il rifiuto ma anche a ciò che si compra. Privilegiando prodotti con packaging differenziabile, sarà possibile ridurre ulteriormente il rifiuto residuo e ottenere così maggiori risparmi>> precisa l’Assessore Leoni.
 
Per comprendere la portata del risparmio garantito dal sistema di tariffazione puntuale, il Sindaco Lori propone alcuni esempi concreti: << se una famiglia è composta da due persone ed ha in dotazione un contenitore grigio da 40 litri, esponendolo solo 20 volte all’anno può arrivare a risparmiare 24,94 euro rispetto ad oggi. Se però il contenitore verrà esposto  32 volte il risparmio si assottiglierà a 10,02 euro. Se invece una famiglia è composta da tre persone ed ha in dotazione un contenitore grigio da 120 litri, esponendolo solo 8 volte all’anno, può arrivare a risparmiare 38,20 euro rispetto ad oggi. Se però verrà esposto 20 volte il risparmio si assottiglierà a 8,34 euro. La fattura salirà proporzionalmente e potrebbe superare quella dello scorso anno se i contenitori verranno esposti con una frequenza molto elevata >>.
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Pippo

    13 Dicembre @ 01.35

    Invece di menarla, lamentarsi, offrire soluzioni idiote vi consiglio un esperimento. Raccogliete il solido per un mese invece di metterlo in un bidoncino ogni giorno e vi renderete conto del volume di solido che una famiglia produce in un mese. Poi automaticamente vi verrà da pensare come fare meglio come individuo invece di aspettare che sia tutto perfetto prima di iniziare a contribuire alla raccolta differenziata. È più comodo buttare in un contenitore e continuare a lamentarsi, piuttosto che contribuire al riciclaggio. Ovvio che ridurre cosa e come consumiamo è la soluzione da seguire, ma è una soluzione a lungo termine e non si può più aspettare. Date un occhiata a http://www.ecostrategiesblog.com/2012/10/trashed-must-watch-documentary.html. Togliete le fodere di prosciutto dagli occhi. Il sistema che sarà implementato a Felino, è simile al sistema in Swezia applicato quasi 20 anni fa. Il sistema ha contribuito alla riduzione di discariche. Ma di sicuro qualcuno risponderà : non siamo mica Svedesi!

    Rispondi

  • Pippo

    12 Dicembre @ 13.52

    Invece di menarla, lamentarsi, offrire soluzioni idiote vi consiglio un esperimento. Raccogliete il solido per un mese invece di metterlo in un bidoncino ogni giorno e vi renderete conto del volume di solido che una famiglia produce in un mese. Poi automaticamente vi verrà da pensare come fare meglio come individuo invece di aspettare che sia tutto perfetto prima di iniziare a contribuire alla raccolta differenziata. È più comodo buttare in un contenitore e continuare a lamentarsi, piuttosto che contribuire al riciclaggio. Ovvio che ridurre cosa e come consumiamo è la soluzione da seguire, ma è una soluzione a lungo termine e non si può più aspettare. Date un occhiata a http://www.ecostrategiesblog.com/2012/10/trashed-must-watch-documentary.html. Togliete le fodere di prosciutto dagli occhi. Il sistema che sarà implementato a Felino, è simile al sistema in Swezia applicato quasi 20 anni fa. Il sistema ha contribuito alla riduzione di discariche. Ma di sicuro qualcuno risponderà : non siamo mica Svedesi!

    Rispondi

  • SILENZIOSO

    12 Dicembre @ 12.23

    Bravo il ns Federico, assiduo frequentatore della claque mediatica del M5S, sempre pronto a sostenere che luna è una formaggia, ideologo dell'incenerimento dell'inceneritore, ma anche del movimento di liberazione degli alberi di Natale . Intervenire nel processo di creazione dei rifiuti ed eliminarli all'origine: belle parole. Ma cosa vogliono dire in sostanza ? Cosa mettiamo intorno alla verdura del supermercato ? Ah...già, che stupido ! Se tutti noi ci mettessimo a coltivare un orto biodinamico sul davanzale avremmo verdura a KM 0 senza bisogno di imballaggi ! Già, che stupido ! Però, una volta, le farmacie vendevano l'estratto di volpe: hanno smesso ? Pare di sì.

    Rispondi

  • Patrizia Benecchi

    12 Dicembre @ 12.04

    Io da Felinese, spero e mi auguro di potermi vantare d'essere il primo comune a fare questo nuovo, ennesimo tipo di raccolta differenziata! Voglio essere ottimista e spero e mi auguro di essere circondata da persone civili e tutti facciano il loro dovere, compreso i vigili urbani o chi di dovere a fare multe o verbali a CHI PUR DI NON FARE LA RACCOLTA, gettano a destra e sinistra la loro spazzatura! Cosa già presente verso zona Boccette!!!! Fidiciosa che da Gennaio ognuno faccia il proprio dovere!!!!!

    Rispondi

  • matteo

    12 Dicembre @ 11.47

    bella trovata!! complimenti IREN, sei riusciata a trovare modo per farti pagare di più e lavorare di meno...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

gossip

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Video Gigi Pacifico Fidenza

fidenza

"Io non so" l'ultimo video di Gigi Pacifico

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Auto si ribalta  e sbatte contro altre vetture: donna incastrata, 5 feriti

viale mentana

Auto si ribalta e sbatte contro altre vetture: donna incastrata, 5 feriti Foto Video

viale fratti

Duc, cinque piani allagati: uffici chiusi per due giorni Video 1-2 Foto

Attivati due sportelli per le emergenze. Ed è corsa a salvare più documenti possibili

4commenti

FelegarA

Auto distrutta dai vandali nella notte

I teppisti sapevano come agire, hanno usato una candela da automobile: rompe il vetro facilmente e fa poco rumore

anteprima gazzetta

Ranieri esonerato: "Pro e contro", tra sport e costume

maltempo

Allerta meteo Protezione civile: forti temporali in Emilia Romagna

Allerta arancione per il rischio idrogeologico

arresti

Trafficanti seguiti da Fidenza a Parma: avevano in auto un kg di eroina

tg parma

Legionella, Comune e Ausl varano un protocollo di intervento Video

8commenti

tg parma

Parma, rinnovi per Baraye e Nocciolini. Scaglia in attacco a Salò?

Ospedale Maggiore

La nuova vita di Denis inizia a Parma

POLizia

Campagna antitruffe “Non siete soli #chiamatecisempre” I consigli

1commento

scuola

Contro le bufale dei social, educare a informarsi bene

Incontro all'Ipsia Primo Levi con gli studenti di sei medie superiori di Parma e provincia

musica

Ottima prova zero: Parma dà il la a Elio e le Storie tese Video

CRIMINALITA'

Via Venezia, pensionata scippata

4commenti

Finto tecnico

Truffa del termosifone: un'altra anziana raggirata

1commento

CARABINIERI

Sid, il cane antidroga a caccia di dosi nel greto della Parma

1commento

Salsomaggiore

Gli ambulanti protestano: «Troppo sacrificati»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

EDITORIALE

Anche i robot dovranno fare il 730?

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

svezia

Sesso in pausa pranzo: proposta choc in un comune artico

roma

Caso Cucchi: sospesi dal servizio i tre carabinieri accusati di omicidio

WEEKEND

L'INDISCRETO

Da Presley a Hemingway: nipoti d'arte

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Calciomercato

Ranieri: "Il mio sogno è morto"

intervista

Arancio: "Campionato d'Eccellenza ad hoc per  il rugby a 7"

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia