10°

20°

Provincia-Emilia

Avis Fidenza, si è dimesso il presidente :"Temo per il futuro del sodalizio"

Avis Fidenza, si è dimesso il presidente :"Temo per il futuro del sodalizio"
0

 Il presidente dell’Avis, Silvio Malaguti, si è dimesso, non trovando più l’appoggio della maggioranza del «suo» consiglio direttivo. E ne spiega le motivazioni in questo amaro sfogo, temendo anche per il futuro della Associazione donatori di sangue di Fidenza, che tanto gli sta a cuore. 

«Dopo che l’Azienda Usl non gestirà più il Centro fisso di raccolta dal prossimo anno, secondo le nuove normative vigenti - ha spiegato Silvio Malaguti - come soluzione rimaneva solo o la gestione privata da parte dell’Avis Fidenza o quella dell’Avis provinciale. Impensabile la prima soluzione, in quanto sarebbe stato troppo dispendioso per un’associazione sostenere costi di personale e altro, oltre a un complesso iter burocratico. E poi, a dire il vero, non avrei nemmeno visto l’Avis gestita da una sorta di volontari-imprenditori. Quindi rimaneva solo la seconda soluzione, ossia la gestione diretta da parte dell’Avis provinciale. Su questo non avrei  nulla da obiettare, in quanto se le normative sono queste non c'è altra soluzione, ma quello che mi ha disturbato è stato il modo con cui il consiglio direttivo ha affrontato la questione. Non mi sono trovato assolutamente d’accordo con il sistema utilizzato dal direttivo, che è andato avanti per la sua strada, senza informare nessuno del cambiamento di gestione del Centro fisso di raccolta di sangue e soprattutto senza avvertire le persone più importanti che sono l’Avis: i donatori di sangue. E proprio per questo andava indetta un'assemblea straordinaria». 
Secondo Malagutti non è «corretto lasciare all’oscuro i donatori di sangue, che devono essere i primi a sapere dei cambiamenti in seno all’Avis. Così, dopo un’attenta riflessione, ho preso la decisione di presentare le dimmisioni. E poi, dopo quattro mandati come presidente e quasi quarant'anni di volontariato nell’Avis, forse è ora che mi ''rottami''. Spero solo che l’Avis possa proseguire serenamente nella sua preziosa opera in città, a favore di chi ha bisogno, senza penalizzazioni e possa continuare ad essere nel cuore dei fidentini. Per quanto mi riguarda, anche se ormai ho preso la mia decisione, resto a disposizione se l’Avis avesse bisogno di un aiuto. Colgo l’occasione per augurare a tutti, donatori e fidentini, un sereno Natale e un felice anno nuovo, ringraziandoli infinitamente per avere sempre sostenuto l’associazione».
Per quanto riguarda il futuro dell'Avis di Fidenza, resterebbe tutto come adesso e il cambiamento riguarderebbe solo la gestione del Centro fisso di raccolta di sangue, ora diretto dal responsabile, dottor Francesco Ghisoni. I prelievi verrebbero coordinati dall'Avis provinciale che avrebbe garantito la raccolta di sangue tre giorni alla settimana. Per il resto l'Avis continuerebbe l'attività con un proprio consiglio direttivo. L'Avis ha celebrato nel 2011 i 60 anni di attività. Gli iscritti alla sezione fidentina sono oltre 1140 di cui 850 di Fidenza. Le donazioni nell’anno di fondazione, il 1951 ,sono state 26, mentre nel 2010 sono state 1884. Dal 2000 al 2010, si è registrato un aumento di 430 donazioni. I maschi rappresentano il 69% della popolazione dei donatori, mentre le femmine il 31%. Dal 2001 al 2011 si sono presentati per idoneità più di mille potenziali nuovi donatori di cui 500 studenti delle superiori della città, grazie alla capillare sensibilizzazione svolta dall’Avis nelle scuole della città». Una sezione particolarmente giovane quella dell’Avis fidentina, se si considera che l’87% dei donatori è al di sotto dei 50 anni e il 45% al di sotto dei 35 anni. All’Avis di Fidenza sono iscritti anche 40 nuovi cittadini italiani provenienti da diversi paesi del mondo. Dal 2009 è iniziata a pieno regime la raccolta di plasmaferesi. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Alessia sposa Michele, prima trans a dire 'sì'

CASERTA

Alessia sposa Michele, prima trans a dire sì

Giovanni Lindo Ferretti

Giovanni Lindo Ferretti

Parma

Rimandato il concerto di Giovanni Lindo Ferretti

Sorbolo: i vini della Botte Gaia

PGN FESTE

Sorbolo: i vini della Botte Gaia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

SALUTE

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

di Patrizia Celi

Lealtrenotizie

Laminam: il caso arriva alla commissione ambiente della Regione

tg parma

Laminam: il caso arriva alla commissione ambiente della Regione Video

foto dei lettori

Spettacolo (della natura) nei cieli di Parma Gallery

Parma

Maltempo: vento forte in Appennino

Tribunale

Molotov contro gli spacciatori: patteggiano in tre

36a giornata

I play-off se il campionato finisse oggi: rientra l'Albinoleffe (partite e date)

parma

Si rompe un tubo: strada allagata in via Montebello, operai al lavoro e traffico deviato Foto

4commenti

foto dei lettori

Parcheggio intelligente

LUTTO

Addio a "Valo", San Lazzaro nel cuore

Roberto Valenti, 66 anni, aveva giocato anche in B

2commenti

tribunale

Il pm: "Delinquente abituale". Carminati (dal carcere di Parma) esulta

tg parma

Cinque trapianti di rene in due giorni all'ospedale Maggiore Video

mafia

Aemilia: una "squadra" di quattro Pm per l'appello

Dda chiede sentire chi ha indagato su dichiarazioni di Giglio

Carabinieri

Spacciava in Oltretorrente: un altro arresto

In manette un 31enne tunisino

1commento

Gazzareporter

La pioggia ha ingrossato il torrente Video

Parma

Dopo un borseggio abbandona il portafogli fra la merce di un negozio

La Municipale indaga su una donna. Allontanato anche un gruppo di persone sospette che si aggiravano in Ghiaia

3commenti

tg parma

Proseguono i lavori sullo Stradone Video

lega pro

Parma, parlano i tifosi: "Qualcosa si è rotto"

I presidenti dei Club credono ancora nella squadra, "ma serve un cambio di passo"

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Baby gang circonda il pensionato al bancomat ma... 

1commento

MILANO

Corona, urla in aula contro il fidanzato di Nina Moric

SOCIETA'

Bologna

Pranza al ristorante e si sente male: donna muore dopo 5 giorni

Medicina

Le nove regole per prevenire i tumori

SPORT

calcio

Moggi, radiato in Italia, riparte dall'Albania

tg parma

Parma in ritiro a Collecchio, Giorgino squalificato Video

1commento

MOTORI

PSA

DS 7 Crossback, in vendita la versione di lancio "La Premiére"

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling