-6°

Provincia-Emilia

Controlli con i cani antidroga nelle scuole di Borgotaro e Bedonia

Controlli con i cani antidroga nelle scuole di Borgotaro e Bedonia
1

Si sono affidati al fiuto di due splendidi labrador, Sid e Mustafa, i carabinieri di Borgotaro. E' in loro compagnia che nei giorni scorsi hanno messo in atto una serie di crotnrolli nelle sedi di Borgotaro e Bedonia dell''Istituto Zappa Fermi per prevenire l’uso e la cessione di droga nei pressi delle scuole. Sid e Mustafa (quest’ultimo alla sua penultima missione, dopo la quale godrà il meritato riposo dalle fatiche di questi anni) sono giunti dal Nucleo Cinofili di Bologna e abilmente condotti dai due militari hanno ispezionato alcune aule ed annusato gli zaini dei ragazzi, senza rilevare tracce di droga. Un controllo straordinario che ha goduto della piena e fattiva collaborazione del dirigente scolastico e di tutte le componenti della scuola. L'attività dei due labrador è stata accolta con curiosità e ammirazione dagli studenti.

Il servizio antidroga si è inserito nel più vasto quadro dei servizi coordinati di controllo del territorio, disposti in modo intensivo dal Comando Provinciale dei carabinieri di Parma nell’imminenza delle festività natalizie. L’ultimo servizio è stato eseguito il pomeriggio di sabato 15 dicembre, con l’impegno, nel territorio della Compagnia di Borgo Val di Taro, di 24 militari, che sotto pioggia e neve hanno controllato 62 veicoli, identificando 69 persone ed elevando 2 contravvenzioni al codice della strada.

IL SERVIZIO CINOFILI DEI CARABINIERI

Il Servizio Cinofili dell'Arma dei Carabinieri é stato istituito nel giugno 1957, con sede a Firenze, al fine di assicurare l'impiego di carabinieri conduttori e cani in attività di polizia giudiziaria, di ricerca, di soccorso in aree sensibili e in tutte le operazioni in cui tale intervento fosse stato ritenuto di valido supporto.

Un altissimo livello di addestramento caratterizza l'impiego dei Carabinieri conduttori e dei cani, che in circa 50 anni di attività ha registrato innumerevoli, preziosi risultati nel campo della polizia giudiziaria, accanto ai molti episodi di soccorso e di assistenza che hanno trovato risalto nella stampa nazionale.

Localizzare e seguire le tracce dei malviventi anche sul fiuto di oggetti o capi di vestiario, ispezionare boschi, località impervie e casolari isolati nel corso di battute e rastrellamenti, inseguire e bloccare soggetti in fuga, cooperare alla sicurezza dei reparti dell'Arma impegnati in particolari condizioni ambientali, nonché ai posti di blocco stradali, alla vigilanza degli Istituti di pena, a particolari servizi di scorta valori, ecco in sintesi i compiti affidati alle unità del Centro Carabinieri Cinofili. Ma se questa è la casistica del loro impiego normale, ben diversa, perché determinata da impreviste e pressanti circostanze, è quella del loro intervento straordinario, diretto in genere a salvare vite umane, come nel caso di calamità naturali.

Se particolarmente accurati sono la scelta e l'addestramento dei carabinieri conduttori, non meno scrupolosi e selettivi sono i criteri di "arruolamento" dei cani di polizia (rimonta), l'addestramento dei quali viene impartito e mantenuto senza soluzione di continuità, sino a quando la menomazione della loro assoluta idoneità non ne determini il trasferimento al ruolo "di guardia", la riforma o - in caso estremo - l'abbattimento indolore. Unità a parte formano i Nuclei Carabinieri conduttori di cani antidroga e quelli del soccorso alpino.

Le condizioni ottimali di salute dei cani, oggetto di costante accertamento sanitario, sono curate attraverso la più razionale alternanza del lavoro e del riposo, la minuziosa igiene del corpo e del ricovero, soprattutto attraverso la loro alimentazione, rigorosamente dosata, secondo che si tratti di cane di polizia o da guardia, nei generi che ne formano parte.

Il Servizio Cinofili dell'Arma conta di:

§         un "Centro cinofili", con sede in Firenze, che ha compiti addestrativi ed è posto alle dipendenze del Vice Comandante della Regione Carabinieri "Toscana";

§         21 nuclei cinofili distribuiti sul territorio nazionale e dipendenti dalle compagnie territoriali ove sono ubicati. Altri sono in via di istituzione;

§         una squadra cinofili per il Nucleo Carabinieri di Castelporziano posto alle dipendenze del Reparto Carabinieri Presidenza della Repubblica;

§         unità presso le stazioni Carabinieri Aereoporto MI-Linate e RM-Fiumicino nonchè presso il Comando Aeronautica Militare e Comando Marina Militare.

Le unità cinofile, secondo le caratteristiche dei cani, sono impiegate:

─      in operazioni di polizia giudiziaria, al fine di:

·        localizzare e seguire tracce di malviventi;

·        segnalare la presenza di persone nascoste o di indiziati di reato;

·        rintracciare oggetti e/o indumenti occultati;

·        fornire indicazioni, sulla base di oggetti e/o indumenti rinvenuti sul luogo ove sia stato commesso un reato, circa l'eventuale partecipazione al fatto di persone sospette;localizzare esplosivi e armi occultati;

─      nei servizi preventivi, per:

·        segnalare la presenza di persone nascoste;

·        inseguire e bloccare soggetti in fuga;

·        ispezionare boschi, zone impervie, casolari isolati, anfratti, grotte, etc., nel corso di battute e rastrellamenti attuati per la cattura di latitanti;

·        garantire la sicurezza di unità che agiscono in particolari condizioni ambientali;

·        azioni di supporto;

─      in operazioni di soccorso, per:

·        ricercare persone travolte da valanghe o da slavine; tale compito é affidato, in particolare, alle unità cinofile che operano a supporto del Centro Carabinieri Addestramento Alpino e presso alcune stazioni ove sono dislocate dette unità;

·        ricercare persone sepolte da macerie, in caso di pubbliche calamità (terremoti, esplosioni, etc..).

 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giuio

    17 Dicembre @ 09.29

    tutto il mondo è paese... di montagna

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Tragedia di Cascinapiano, parlano gli amici di Filippo: "Era speciale"

Il ritratto

Tragedia di Cascinapiano, parlano gli amici di Filippo: "Era speciale"

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

VIABILITA'

Cascinapiano, i residenti: "Chieste strisce pedonali e più luci: inascoltati"

2commenti

tg parma

Greci, dai Nuovi consumatori alla candidatura alle comunali Video

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: un ferito grave

Parma

Violenze e foto shock alla ex che lo ha lasciato: 28enne patteggia

tribunale

Molestò operaia durante la campagna del pomodoro: condannato caporeparto

Il caso

Guerra fra farmacie, il Tar dà ragione a Medesano

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

"buona scuola"

La docente materana vince la causa: iIlegittimo trasferimento a Parma

Allarme

Sorbolo, argini groviera per le nutrie

tg parma

Salso, i rapinatori minacciano un bimbo con un coltello Video

1commento

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

15commenti

Lutto

Quattrocchi, ristoratore e gentiluomo

gazzareporter

Piazzale Borri, quelle dichiarazioni di (zero) amore...

Tradizione

Sant'Antonio, protagonisti gli animali Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

1commento

EDITORIALE

Conti pubblici: la ricreazione è finita

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

SANT'ILARIO D'ENZA

Soldi e gioielli in freezer per "salvarli" dal mercurio: anziana truffata

mafia del brenta

Sequestrato il "tesoro" di Felice Maniero

SOCIETA'

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

1commento

SPORT

tg parma

Lotta al doping, il Ris di Parma indagherà sul caso Schwazer

parma calcio

D'Aversa: "Manca un esterno mancino. Primo posto? Ci proviamo" Video

CURIOSITA'

San Polo d'Enza

Volpi, cinghiali, ricci: gli animali di Parma trovano riparo nel Reggiano Video

1commento

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video