Provincia-Emilia

Monte Penna: 30 km di piste battute in quota a prova di sportivi

Monte Penna: 30 km di piste battute in quota a prova di sportivi
0

COMUNICATO
Mille opportunità per gli appassionati della neve, con la possibilità di tanti itinerari per le ciaspole, lo sci da fondo e lo sci alpinismo nei magnifici ambienti boschivi delle foreste del Monte Penna. È quanto gli escursionisti troveranno quest’inverno nell’area del Monte Penna, grazie a un progetto che mette insieme il Club Alpino italiano, i Comuni di Bedonia e di Santo Stefano d’Aveto, il Parco dell’Aveto e i rifugi della zona; l’iniziativa è nata grazie all’impulso di Claudio De Ferrari, proprietario e gestore del rifugio Monte Penna. Durante la stagione invernale verrà battuto il grande anello di piste e di strade comprese tra il Passo del Tomarlo, il Passo del Chiodo, il Rifugio Faggio dei Tre Comuni, il Passo dell’Incisa e il Passo della Tabella. Sarà inoltre messo in funzione un servizio di navetta a pagamento per gli escursionisti. 

Il comprensorio include circa 30 km di piste, tutte comprese (escluso il tratto Alpe-Passo della Tabella) fra i 1.300 ed i 1.500 metri di altezza, con poco dislivello e un contesto naturale estremamente suggestivo. Il servizio di battitura inizierà il fine settimana di Capodanno e si protrarrà per tutti i fine settimana invernali fino a quando ci sarà un buon innevamento. 
“È un progetto importante, che ha la volontà di puntare sull’inverno per la promozione di una zona splendida. Si può vivere la neve – ha detto nella presentazione di oggi al Parma point l’assessore provinciale al Turismo Agostino Maggiali - anche indipendentemente dalla presenza di una seggiovia, anche con creatività: e le opportunità sono tante”. Opportunità per gli adulti ma anche per i ragazzi: “In questi anni noi abbiamo lavorato molto con le scuole, cercando di portare in montagna tanti ragazzi. Si tratta di far vivere loro la natura, di fargli scoprire le bellezze del nostro Appennino, con un approccio che può essere sportivo ma non solo”, ha osservato l’agente per lo Sport della Provincia di Parma Walter Antonini, che come il collega Maggiali ha sottolineato il valore del “gioco di squadra” intorno al progetto.
Per l’assessore comunale di Bedonia Lino Monteverdi “è una piccola-grande iniziativa che credo possa portare molte persone a conoscere le nostre montagne e molti appassionati a viverle anche d’inverno. Ed è una testimonianza del fatto che quando ci si mette insieme e si collabora si possono raggiungere buoni risultati anche senza spendere grandi cifre”. Per il sindaco di Santo Stefano d’Aveto Giuseppe Maggiolo, presidente del Parco dell’Aveto, è un passo avanti fondamentale per un’offerta di comprensorio: “In attesa di tappe ulteriori, è già un modo per rendere il comprensorio vivo anche d’inverno – ha spiegato - con poco sforzo economico e tanta buona volontà da parte di tutti i soggetti coinvolti. La collaborazione è stata fondamentale, ed è molto bello che questo avvenga nel momento di maggiore sofferenza per gli enti pubblici. Quella del Penna è una zona fortemente frequentata, pregevolissima dal punto di vista naturalistico, e un vero patrimonio anche con la neve”.
Il Monte Penna spalanca dunque le porte agli appassionati della neve: amanti dello sci ma anche semplici camminatori che vogliono passare ore piacevoli in paesaggi tra i più affascinanti dei nostri monti. Una scelta importante per il comprensorio, perché la promozione di iniziative sportive e turistiche invernali può interessare una vasta platea di ospiti: la zona ha infatti una posizione strategica dal punto di vista geografico, essendo accessibile dalla Liguria, dal Piacentino e dal Parmense ma essendo anche relativamente vicina al Pavese e al nord della Toscana. Inoltre non è comune in Appennino trovare un comprensorio così vasto tutto in quota e tutto ricoperto da una foresta fra le più belle d’Italia.  
A disposizione degli escursionisti ci sarà come detto anche un servizio navetta, su prenotazione e a pagamento: il servizio collegherà alle piste principalmente Alpe di Bedonia, poiché da Alpe accedere a piedi alle piste vere e proprie è piuttosto lungo, ma si potranno organizzare anche percorsi diversi partendo dalle Casermette del Penna, dal Passo del Tomarlo o anche da altre zone. 
Fondamentale il ruolo degli operatori. “L’anno scorso – ha osservato il gestore del rifugio Faggio dei Tre Comuni Clemente Gandini -  c’è stato per noi un enorme problema di accessibilità. Per questo per me l’iniziativa di Claudio De Ferrari è importantissima, perché consentirà di avere una stagione invernale che altrimenti non ci sarebbe. La speranza è proprio quella di fare una stagione vera, con diverse iniziative, e creare una continuità”. “Serve lavorare sull’inverno proprio per dare continuità: le persone – ha confermato Claudio De Ferrari del Rifugio Monte Penna - devono sapere che noi esistiamo e che ci siamo tutto l’anno. Sono luoghi fantastici, che anche persone del posto a volte non conoscono bene: noi vogliamo che tutti possano scoprirli e apprezzarli in tutta la loro bellezza”.
Il Cai di Parma organizzerà escursioni con le ciaspole e corsi di sci da fondo-escursionismo.  Il rifugio Faggio dei Tre Comuni rimarrà aperto nei fine settimana invernali per fornire supporto agli escursionisti.
“Con questa iniziativa si aggiunge un ulteriore tassello al progetto di “riattivazione” della zona del Penna. L’obiettivo – ha concluso il presidente del Cai di Parma Fabrizio Russo - è far conoscere i luoghi e attirare sempre più persone. Il nostro intento, con le tante attività che organizziamo, è proprio questo”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Il "balletto" del ghiaccio di Montreal

doctor web

Montreal, ecco cosa succede se la strada si può solo... pattinare Video

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Guida ai ristoranti 2017

NOSTRE INIZIATIVE

Guida ai ristoranti 2017: ecco le novità

Lealtrenotizie

Incornato da un toro: grave allevatore

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

Matricole

Università, aumentano gli iscritti a Parma: +12,7% Video

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

3commenti

tribunale

Sparò all'amico in via Europa: condannato a 6 anni

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

27commenti

ANALISI

Le incognite del Pd parmigiano: referendum e resa dei conti

4commenti

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

LA BACHECA

44 opportunità per trovare un lavoro

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà

Delineato il programma della nuova fiera che si terrà a Parma dal 12 al 13 aprile

tg parma

Festival Verdi: a rischio il finanziamento Video

Fotofestival

Fra metafisica e Storia: un mese di mostre fotografiche a Montecchio

Da venerdì 9 dicembre a domenica 8 gennaio tornano le iniziative del Cinefotoclub

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

2commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

ITALIA/MONDO

torino

Sale sulle scale mobili della metro. Ma col Suv Foto

napoli

Stava per essere buttato nella spazzatura: neonato salvato

SOCIETA'

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

SPORT

Calciomercato

Vagnati, la Spal spaventa il Parma

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

CURIOSITA'

viaggi

Madrid coi bambini: 8 buone ragioni per partire Foto

tg parma

All'Annunziata 40 presepi in mostra da tutta Italia Video