22°

Provincia-Emilia

I parrocchiani di Sorbolo: "Abbiamo visto don Franco, era molto sereno"

I parrocchiani di Sorbolo: "Abbiamo visto don Franco, era molto sereno"
Ricevi gratis le news
1

 Pierpaolo Cavatorti

Ancora nessuna dichiarazione da parte di don Franco Reverberi. Anche nella giornata di ieri il sacerdote italo-argentino ha preferito non rilasciare commenti sulla vicenda che lo riguarda. Il suo nome è infatti finito negli elenchi dell’Interpol come ricercato per crimini contro l’umanità. Un'accusa pesantissima, alla quale il prete si è dichiarato estraneo. La vicenda è emersa lunedì scorso dopo un’inchiesta partita dalle pagine del «Corriere della Sera»: per tutta la giornata don Franco si è «asserragliato» nell’appartamento della canonica di via 1° Maggio, senza voler rispondere alle domande dei giornalisti. 
Incontro Soltanto nella mattinata di ieri, don Reverberi è uscito dalla canonica, incontrando alcuni parrocchiani, che lo hanno trovato all’apparenza molto sereno. Davanti ai giornalisti lunedì si era parato don Giuseppe Montali, che aveva «assorbito» l’assalto della stampa spiegando l’indisponibilità del prete sorbolese nel rilasciare dichiarazioni. 
Intanto il sacerdote resta nella «sua» Sorbolo, segno che nonostante la procura federale argentina di San Rafael, nella regione di Mendoza, ne abbia richiesto l’arresto nessuna autorità italiana ha ricevuto l’ordine di cattura. Intanto, visto la delicatezza della questione, molti parrocchiani di Sorbolo attendono l’intervento della Curia di Parma: semplicemente un aiuto ai tre sacerdoti sorbolesi nella gestione, anche mediatica, di una vicenda decisamente complessa. I crimini attribuiti a don Franco Reverberi risalirebbero al periodo della dittatura militare in Argentina dal 1976 al 1983, gli anni del «Processo di riorganizzazione nazionale» in cui il generale Jorge Videla per «riorganizzare» la nazione, si rese protagonista di oltre 30 mila sparizioni. Trentamila «desaparecidos», persone svanite nel nulla, tutti ritenuti sovversivi e collaborazionisti dal regime di Videla. 
Cappellano militare Don Franco Reverberi fu cappellano militare nei primi anni ’80, proprio sotto il regime con il grado di capitano. Alcuni dei sopravvissuti alle torture nelle carceri di San Rafael, sembra avessero riconosciuto don Franco, come quel curato che assisteva alle sevizie degli aguzzini del regime. Ma anche in questo caso, il condizionale è d’obbligo perché non vi è certezza si trattasse proprio del parroco sorbolese e anche le date fornite dall’accusa non sembrano coincidere con il servizio di don Reverberi. 
Parrocchiani Intanto la comunità sorbolese si schiera con uno dei suoi parroci, che anche se non di stanza a Sorbolo come servizio pastorale, aiuta molto don Ermenegildo Pesci e don Giuseppe Montali, celebrando le funzioni sacerdotali con la «benedizione» dei suoi parrocchiani. Infine brutto compleanno per don Ermenegildo Pesci, che lunedì scorso non ha potuto festeggiare, in serenità, i suoi 89 anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Francesco

    20 Dicembre @ 12.49

    SI, PERO' QUESTA FACCENDA NON E' DEL TUTTO CHIARA . Dunque, questo sacerdote è nato a Sorbolo, ma se n' è andato da bambino, quando aveva una diecina d' anni. Ha vissuto tutta la vita in Argentina, ha frequentato il Seminario in Argentina , s' è fatto Prete in Argentina , e credo possiamo dire che, a questo punto , è più Argentino che Italiano, però , quando in Argentina è rimasto coinvolto in un' inchiesta giudiziaria su delitti politici commessi ai tempi della dittatura , colto da improvvisa , atavica nostalgia, è tornato a Sorbolo. Poco dopo l' Interpol ha emesso un avviso di ricerca a suo carico. Ora, giunta a Sorbolo la notizia , pare si sia allontanato anche di lì.. Dov' è andato ? Si ha l' impressione che la Chiesa si dia molto da fare per sottrarlo alle Autorità Argentine ........Qualche ragione ce l' avrà...................

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Marino Perani

Marino Perani

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

PARMA

Furto alla ditta "Mef" di strada del Paullo: è il secondo in 8 giorni 

Bottino da quantificare

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

13commenti

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

BASSA

Dalla Regione Lombardia arrivano 3 milioni per il ponte sul Po Video

Primo stanziamento per il ponte fra Colorno e Casalmaggiore

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 9

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

4commenti

ALIMENTARE

Torna il "World Pasta Day", San Paolo è la "capitale". E il 25 ottobre, pastici aperti anche a Parma

Aidepi presenta la Giornata mondiale del 25 ottobre

IL CASO

Parchi, bagni «vietati» ai disabili

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

rapimento

Alfano: "Liberato in Nigeria don Maurizio Pallù"

OMICIDI

Morto il serial killer delle donne di Bolzano

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

1commento

FOTOGRAFIA

Percezione e realtà negli scatti di Volumnia Fontana

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»