-2°

Provincia-Emilia

Salso: "Salviamo il Berzieri da incuria e indifferenza"

Salso: "Salviamo il Berzieri da incuria e indifferenza"
Ricevi gratis le news
1

Maurizia Bonatti Bacchini

Qual è il cuore di Salsomaggiore? Non possiamo che rispondere «le Terme Berzieri».  Lì c’è la storia del luogo ma soprattutto c’è un concentrato della cultura termale antica e moderna, intesa come il rapporto salutistico, filosofico, mitologico, cosmogologico tra l’uomo e l’acqua, tra il corpo e lo spirito. La comunità salsese dovrebbe essere orgogliosa di contendere ad altre città il monumento più rappresentativo e artisticamente più eclatante della grande stagione termale del secolo scorso, dovrebbe essere custode attenta e gelosa di un bene comune che costituisce  il suo gioiello, invece accetta che il palazzo sia  violato e vada degradando non solo per l’inesorabile trascorrere del tempo ma assai più per l’incuria, l’indifferenza, la mancanza di manutenzione, l’inadeguatezza di chi lo gestisce. Se la comunità  fosse convinta di possedere un bene insostituibile non avrebbe approvato le recenti trasformazioni che hanno agito sul contesto e sulla struttura stessa. Se all’esterno, come è già stato segnalato,  la nuova fontana - oltre che inutile di per sé  lesiva del significati simbolici - è diventata ricettacolo di piccioni con i loro escrementi  inquinanti e corrosivi, purtroppo bisogna prendere atto di molti  altri gravi, progressivi e  irreversibili danni al  prezioso rivestimento ceramico e vitreo. 
All’interno poi, varcate le porte di rovere precocemente consumate per mancanza di normale manutenzione,  è foriero di tristi presagi essere accolti dall’odore umido e acre del cloro anziché da quell’impalpabile respiro iodato che caratterizzava l’ambiente fino a pochi anni fa. Ma altrettanto desolante vedere come il salone è stato svuotato di tutti i suoi arredi originari. E  tante ceramiche staccate e vetri infranti, lucernari così anneriti e sudici che non filtrano più la luce ma lasciano però entrare la pioggia. E’ ormai un involucro vuoto dove stanno prendendo il sopravvento sciatteria e pessimo gusto che richiederebbero perlomeno una rivolta collettiva, poiché l’edificio era stato concepito come opera «totale» dove architettura, decorazione e arredi devono corrispondere in ogni minimo dettaglio. Altrimenti si annulla il messaggio artistico che è espressione del modernismo europeo. Chi scrive ha catalogato e studiato ogni aspetto e ogni dettaglio, ne ha divulgato il valore, ma è purtroppo testimone di una sistematica dispersione nel giro di pochi anni a questa parte e non può che denunciare la mala gestione  di un complesso architettonico e artistico formalmente riconosciuto bene nazionale.  Non si dica che la funzione non è oggi conciliabile con la tutela. Se acqua e bellezza sono un binomio vincente, la bellezza dell’ambiente termale dovrebbe essere la prima prerogativa per attrarre utenti. E non si addebiti l’insuccesso solo alla crisi economica poichè ci sono azioni  di tutela da svolgere che non richiedono costi particolari ma semplicemente  conoscenza e competenza. Su una  certezza si dovrebbe almeno trovare coesione per tentare di ripartire: che Salsomaggiore non può perdere definitivamente la magia di una località che ha saputo e sa generare storia.
Se diventasse il postulato, o comunque il punto di partenza condiviso per indirizzare un vero progetto  di ricostruzione della sua identità, e quindi dell’economia locale, nessuno più ipotizzerebbe  che il termalismo sia finito. Infatti si è solo evoluto ed è chiaro che Salsomaggiore non ha saputo adeguarsi pur avendone tutte le potenzialità. Indirizzi e guide negli ultimi anni sono stati fallimentari su tutti i fronti e bisognerebbe avere la correttezza di ammettere che sono stati male  investiti perfino i finanziamenti pubblici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • michele

    22 Dicembre @ 06.59

    come e'gia' stato detto piu' volte,il berzieri e' ormai diventato la dimora di migliaia di piccioni e li sicuramente piu' che andarci per guarire da qualcosa si rischia di prendere qualche malattia da questi volatili che riescono ad entrare addirittura lall'interno causa i vetri rotti e mai riparati.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

PARMA

Autovelox e autodetector: il calendario dei controlli

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

nuoto

Europei, tris d'oro dell'Italia: prima Dotto e poi Orsi

SOCIETA'

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5