20°

30°

Provincia-Emilia

Salso -Barral: "Evitare ammucchiate. Alleanze solo sui programmi"

Salso -Barral: "Evitare ammucchiate. Alleanze solo sui programmi"
1

Annarita Cacciamani
Dopo aver messo fine all’amministrazione Carancini, il Pdl si prepara alla prossime elezioni. L’intenzione del Pdl, come spiega il delegato del partito, l’ex vicesindaco Lupo Barral, è evitare «ammucchiate» e cercare eventuali alleanze sulla base di alcuni punti programmatici. Ma il Pdl è pronto a correre da solo con un proprio candidato sindaco, la cui scelta è molto lontana.

Il Pdl era il partito di maggioranza relativa dell’amministrazione Carancini. Poi una parte dei consiglieri si è dimessa decretando la caduta del sindaco.
Alle prossime elezioni il Pdl correrà da solo o sarà riproposta una coalizione di centrodestra?
«Il Pdl era stato determinante per la vittoria della coalizione, Carancini e la Lega da soli non avrebbero mai vinto. Su mia proposta, si è deciso di togliere la fiducia ad un sindaco che non ha rispettato il programma. Per le prossime elezioni, vogliamo evitare ammucchiate, che non fanno bene alla città. Se ci sarà condivisione su un programma ben preciso, si potrà ragionare su una coalizione. Altrimenti siamo pronti ad andare da soli».

E il rapporto con quella parte del Pdl rimasta fedele a Carancini?
«Chi ha deciso di continuare a sostenere Carancini ha fatto una scelta personale, diversa da quella del partito. Rispetto la loro scelta, ma non è la mia. Abbiamo bisogno di persone affidabili e credibili, che non agiscano in base a logiche personali. La sfida vera sarà riuscire a formare una squadra che sia credibile per chi vuole investire a Salso».

Barral, lei è stato nominato «delegato» del Pdl ed è stato il candidato più votato alle scorse elezioni. E’ possibile una sua candidatura a sindaco?
«Non credo che sia il mio turno per fare il sindaco, do la mia disponibilità a lavorare ad un progetto ma non ho velleità particolari. Faremo un’assemblea degli iscritti che sono il «cuore» del Pdl da coinvolgere nelle decisioni. Partiremo da qui per poi scegliere nomi e alleanze, ora non è il momento per fare previsioni»
L’ex consigliera comunale del Pdl Isabella Pezzani ha dichiarato di essere disponibile a fare il candidato sindaco di una coalizione. E’ una possibilità concreta?
«La scelta del candidato sindaco è ben lontana dall’essere fatta: non si è mai parlato di una candidatura della Pezzani. Il Pdl ha bisogno di tante cose ma non di fughe in avanti. Per essere credibili bisogna comportarsi in maniera logica».

Le Terme sono la principale azienda di Salso. Cosa fare per provare a rilanciarle?
«La situazione di Terme è molto difficile e in questi 2 anni è peggiorata. Si sono tagliati servizi per risparmiare. Bisogna capire cosa ancora funziona e, con persone che conoscano i meccanismi di un’azienda termale, provare a migliorare l’offerta, valorizzando le acque e le capacità mediche e tecniche. Questo prima di cercare partner privati. Bisognerà mettere a disposizione di chi vuole investire, in modo che abbia gli strumenti per farlo, acqua e «know how». Tanti alberghi termali sono chiusi: vuol dire che la strada seguita finora era sbagliata».

Il commercio e il turismo sono fondamentali per l’economia di Salso e Tabiano. Come e con che risorse si possono far ripartire?
«Il motore principale è il termalismo, ripensato in senso contemporaneo: se riparte si rimetterà in moto anche il resto. Vista la situazione economica non si può chiedere agli imprenditori di investire, ma bisogna puntare sulla qualità, in modo da differenziare l’offerta commerciale da quella degli outlet, con i quali non potremo mai competere».

 

 

 

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • michele

    06 Gennaio @ 10.17

    le parole del sig.Barral sono molto belle,peccato siano lontanissime dai fatti.Come ho gia' ribadito piu' volte Salso ha bisogno di nuove teste che cerchino di tirarlo fuori dalle sabbie mobili in cui e' stato messo da tutte le amministrazioni precedenti,per questo tutte quelle persone che ormai da una vita fanno parte della politica salsese devono autopensionarsi e farsi da parte perche' se non sono riusciti a fare nulla quando erano loro a decidere non penso possano fare qualche cosa ora che la situazione e' peggiorata notevolmente.In quanto alle coalizioni,anche queste devono sparire perche' non e' possibile che io dia il voto ad un determinato partito che poi per riuscire a vincere ha bisogno di 3 voti di un altro che grazie a questi voti e' quello che fa cadere l'ago della bilancia dalla parte in cui gli vengono fatte le offerte migliori.I partiti devono essere 2 destra e sinistra,50 e 50 tutto il resto serve solo a creare confusione senza risolvere nulla.Per il discorso termale invece siamo anche qui all'interno di una mossa politicamente sporca in quanto si e' voluto affossarle spontaneamente per riuscire ad abbassare il piu' possibile il costo d'acquisto di tutto il carrozzone in quanto c'e' sicuramente gia' chi le vuole comprare.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Serena Williams incinta e senza veli su Vanity Fair

Serena Williams sulla copertina di Vanity (Ed. Usa)

Il caso

Serena Williams incinta e senza veli su Vanity Fair

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

sassari

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

«Io, pastore di giorno e pole dancer di sera»

PERSONAGGI

«Io, pastore di giorno e pole dancer di sera» Foto

Notiziepiùlette

Nabila: «Io, al servizio di Parma»
Consigliera marocchina

Nabila: «Io, al servizio di Parma»

Ultime notizie

Autovelox e autodetector: la mappa dei controlli

Autovelox (foto d'archivio)

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana 

Lealtrenotizie

Incidente alle porte di Basilicagoiano

Incidente

Ciclista investito alle porte di Basilicagoiano (Video)

E' ricoverato in Rianimazione

1commento

furto

Folle notte al Barino, video 1: i ladri se ne vanno con la cassa, video 2  il secondo "visitatore" con 2 bottigliette d'acqua

13commenti

EMERGENZA

Siccità: in pianura la falda ha autonomia solo per altri 70-90 giorni Video

2commenti

Il fatto del giorno

Le parole di Bonaccini riaprono le ferite del Pd parmigiano Video

Crisi pd?

Bonaccini: "Parma poteva essere laboratorio nazionale". Franceschini: "Nati per unire, non dividere"

9commenti

GIUSTIZIA

Via Burla, l'allarme del sindacato: "Il carcere scoppia" Video

Il Sappe dichiara lo stato d'agitazione

1commento

musica

Silvia Olari ci racconta "Fuori di Testa" Videointervista

Consigliera marocchina

Nabila: «Io, al servizio di Parma»

33commenti

Il personaggio

Spadi, il maturando che dirigerà il Consiglio

20commenti

l'attimo

Ballando sotto la pioggia La foto fa boom di clic

1commento

tg parma

Miss Italia a Salso, l'accordo è sul punto di sfumare Video

L'INTERVISTA

Pizzarotti: «Bocciata la politica che sa solo criticare»

14commenti

Lutto

Di Camillo, il sorriso sopra il camice

1commento

Via Venezia

Devastati gli orti sociali

4commenti

FIDENZA

Bagno notturno alla Guatelli: giovani multati

2commenti

IL CASO

Omicidio di Alessia, nessun accordo per l'estradizione: Jella processato in Tunisia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Pd, quanti errori dietro l'ennesima batosta

di Stefano Pileri

4commenti

ITALIA/MONDO

follia

Marina di Massa, lite in famiglia: ferisce tre persone col machete

MANTOVA

Il "re dei ristoranti" finisce ai domiciliari per truffa

SOCIETA'

INFORMATICA

Maxi attacco hacker in Russia e Ucraina

Gallery sport

Lo spettacolo del beach volley Gallery

SPORT

SEMIFINALE

Gli azzurrini in dieci: la Spagna dilaga

vela

Coppa America, trionfo New Zealand. Primo sfidante Luna Rossa. Azzurra? Forse torna

MOTORI

LA PROVA

Nissan, 10 anni di Qashqai. Ecco come va il nuovo Foto Dati tecnici

ANTEPRIMA

Arona, ecco il Suv compatto secondo Seat