-1°

Provincia-Emilia

Celebrato il Tricolore a Reggio Il ministro Cancellieri: "Elezioni, sarò un garante super partes"

Celebrato il Tricolore a Reggio Il ministro Cancellieri: "Elezioni, sarò un garante super partes"
6

«La bandiere tricolore, insieme alla Costituzione, è la nostra agenda». Con queste parole il sindaco di Reggio Emilia e presidente dell’Anci Graziano Delrio, ha aperto i festeggiamenti per la celebrazione del 216° anniversario del tricolore, nato nel 1797.
Secondo tradizione, il sindaco ha consegnato una copia della Costituzione agli studenti reggiani e la bandiera, insieme al ministro dell'Interno Anna Maria Cancellieri, al prefetto di Reggio Emilia Antonella De Miro, per il suo impegno nelle azioni di contrasto alle mafie, con l’impiego di azioni innovative come le interdittive e per la sua capacità di consigliare i comuni nella lotta alle infiltrazioni della criminalità organizzata.
Reggio Emilia ha festeggiato il tricolore, come ogni anno, con una celebrazione fra piazza Prampolini, Sala del Tricolore e Teatro Ariosto. Per lo Stato era presente il ministro dell'Interno Anna Maria Cancellieri. E dopo le cerimonie a Reggio, il ministro ha visitato il Museo Cervi di Gattatico.

«Il tricolore unisce sempre e rappresenta la parte migliore del nostro Paese», ha dichiarato il ministro dell’Interno. «Festeggiare il tricolore - ha aggiunto - vuol dire festeggiare l’Italia, le nostre radici e i nostri valori. Reggio Emilia ha avuto la capacità di tener viva questa tradizione».

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha inviato un messaggio al sindaco Graziano Delrio. I valori «di libertà, democrazia, giustizia sociale e solidarietà» alla base della Repubblica - dice il presidente - rappresentano «la principale risorsa ideale e morale cui attingere» per superare la crisi economica e gli «annosi ritardi» nelle sfide della globalizzazione. 
Napolitano, rinnovando il vivo apprezzamento all’amministrazione comunale di Reggio Emilia che anche quest’anno vuole rendere onore al più alto emblema della Nazione, scrive: «Il Tricolore, scelto dai Costituenti come vessillo della Repubblica, costituisce da allora il simbolo non solo della unità della Nazione italiana ma anche del patrimonio di valori e principi comuni di libertà, democrazia, giustizia sociale e solidarietà che costituiscono le fondamenta dell’ordinamento repubblicano. Questi valori rappresentano ancora oggi la principale risorsa ideale e morale cui attingere per affrontare le difficoltà della fase attuale di crisi economica e sociale e per superare annosi ritardi dinanzi alle sfide della globalizzazione».

IL MINISTRO CANCELLIERI DIFENDE LA NORMA SULLE LISTE PULITE: "IL RESTO STA AI PARTITI". «Il provvedimento sulle liste pulite non è un fallimento, perché la norma dell’incandidabilità si basa su un principio fondante della Costituzione che dice che le sentenze passate in giudicato vanno rispettate fino in fondo. Il resto sta ai partiti», ha dichiarato il ministro commentando la possibile presenza di indagati in alcune liste per le prossime politiche. 

NIENTE CANDIDATURA ALLE ELEZIONI: "SARO' GARANTE SUPER PARTES". Parlando delle elezioni politiche fissate per febbraio, la Cancellieri ha sottolineato: «Io garantirò tutto il procedimento elettorale ed è giusto che lo faccia da super partes». Niente candidatura, quindi, per l'ex commissario straordinario al Comune di Parma: nei prossimi mesi «farò il ministro dell’Interno, porterò il Paese alle elezioni». E una volta finito il suo impegno al Viminale, il ministro ha risposto alle domande dei cronisti dicendo: «Ho marito, figli, nipoti, ho una splendida vita personale, quindi non ho nessun problema».

"DA BOATENG UN GESTO BELLO E CONDIVISIBILE". Quello di Boateng, che ha abbandonato il campo durante l’amichevole Pro Patria-Milan dopo il ripetersi di insulti razzisti, secondo la Cancellieri, «è stato un gesto altamente simbolico, bello e condivisibile, perché ha voluto richiamare l'attenzione su di un problema importante. Naturalmente deve rimanere un gesto isolato, perché poi questo tipo di contrasto va fatto in modo più tecnico e specifico».

CANCELLIERI A CASA CERVI: "FORTE EMOZIONE, ANCHE GRAZIE A QUESTI SACRIFICI SIAMO UN PAESE LIBERO". Da tempo progettava una visita a Gattatico (Reggio Emilia), alla casa museo dei sette fratelli Cervi, ma per impegni era stata costretta, per due volte, a cancellare un appuntamento già fissato. Oggi l'ha fatto: il ministro Cancellieri ha visitato uno dei luoghi più simbolici della Resistenza italiana.
«Una visita in continuità con la celebrazione del Tricolore - ha detto - perché nel festeggiare la bandiera abbiamo festeggiato i valori fondanti della nostra nazione, e fra questi c'è la democrazia. È un’emozione molto forte, perchè è un luogo della memoria importante. Non bisogna dimenticare perchè è anche grazie a questi sacrifici che possiamo vivere in una grande nazione e in un paese libero. Le battaglie per la memoria come quelle che vengono portate avanti qui a Gattatico vanno combattute senza fermarsi mai». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • FRANCESCO

    08 Gennaio @ 08.54

    Impossbile non riconoscersi nella bandiera e in tutti gli ideali che rappresenta. Molto più difficile pensare quella bandiera rappresenti quella parte di itaGliani in grado solamente di ripetere a pappagallo tanti "slogan", facendo gli interessi dei soliti "furbetti nazionali" a scapito della vera crescita nazionale (cioè di tutti). In queste condizioni è difficile essere ottimisti per i nostri figli. In bocca al lupo Italia: ne avrai tanto bisogno. nota: chi non si riconosce nel tricolore, può tranquillamente traslocare in altri lidi: difficilmente ne sentiremo la mancanza

    Rispondi

  • MAX

    08 Gennaio @ 08.34

    mi associo anch'io al commento inviato da RENZ che trova patetico l'interventodellaCancellieri il cui figlio ha percepito quella vergognosa liquidazione di 3,5 milioni di euro per 14 mesi di lavoro,quello stormo di tonti che facevano ala al suo passaggio applaudendo (presumo che la maggior parte degli spettatori percepisca pensioni o stipendi attorno ai mille euro al mese) ,le conoscono queste iniquità?SVEGLIAAAAAAAAAAA!

    Rispondi

  • giuliano

    07 Gennaio @ 19.24

    non mi riconosco in quel lenzuolo insignificante colorato. dico insignificante per tutto il mondo, non ci considerano proprio niente con tutti i fatti che sono successi e che continuano a succedere ci danno sempre torto, è mai possibile che un capitano di una nave abbandoni due marinai in kerala ha fatto veramente schifo . vorrebbe impiccato altro che schettino sono tutti schettino sti marinai di ebasta.si vada a nascondere la cancellieri e si vergogni.

    Rispondi

  • remo

    07 Gennaio @ 18.36

    La bandiera di un grande popolo che avrà sempre il coraggio di rialzarsi.

    Rispondi

  • marco

    07 Gennaio @ 16.33

    Il fiiglio della Cancellieri, dott. P.G.Peluso, ha perso il posto alla FONSAI di Ligresti, dopo soli 14mesi di lavoro, CON € 3,5 MILIONI di liquidazione. Se fossi della famiglia Cancellieri anch'io AMEREI TANTO il tricolore.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

6commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

I crociati ritrovano la vittoria grazie a Evacuo: Parma-Santarcangelo 1-0

Stadio Tardini

Parma batte Santarcangelo 1-0 e si avvicina alla vetta Foto Video

Evacuo firma il gol della vittoria. Il Parma è secondo in classifica a 42 punti

1commento

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

10commenti

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

30commenti

graffiti

Il sottopasso dello Stradone? Galleria di street art Foto

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

6commenti

IL CASO

Vigili, la Fabbri si scusa con Bonsu e lo risarcisce

Lettera al giovane ghanese, che riceverà 20mila euro

4commenti

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

1commento

Rugby

Zebre-London Wasps 13-22: ribaltato il vantaggio del primo tempo Foto

A Moletolo sono arrivati 300 tifosi inglesi

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Gran Sasso

Rigopiano, individuata la sesta vittima: è un uomo

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

SOCIETA'

Reggiolo

Rave party con 600 giovani: fra loro una minorenne scomparsa da giorni

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

Parma Calcio

D'Aversa: "Non è mia volontà mandare via Felice..."

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ELETTRICHE

Entro tre anni 200 colonnine in autostrada tra l'Italia e l'Austria