13°

24°

Provincia-Emilia

Borgotaro: furti e un'auto sospetta

0

Nei giorni scorsi a Borgo Val di Taro sono stati compiuti due furti da parte di individui in possesso di una Wolkswagen “Golf Cabrio” di colore scuro la cui targa (CA971GV) è risultata rubata in provincia di Milano. I carabinieri chiedono ai cittadini di comunicare subito  alla più vicina stazione dei carabinieri l’eventuale presenza in questo territorio di una vettura del citato modello e colore.
 

E intanto i militari hanno diffuso un comunicato con alcune indicazioni da tenere presenti per evitare di restare vittima di furti:

Come difendersi dai furti
 
La Compagnia Carabinieri di Borgo Val di Taro, nell’ambito delle più ampia attività di “polizia di prossimità“ (finalizzata alla tutela delle fasce più deboli e disagiate della popolazione e compendiata nello slogan “Possiamo aiutarvi””), vuole divulgare alcune notizie di interesse su un tema che, a causa della particolare conformazione del territorio di competenza (con frazioni e località isolate e molto distanti dai comuni sedi delle Stazioni Carabinieri), assume una grande ed attuale importanza per le conseguenze arrecate alle vittime: i furti, soprattutto quelli in abitazione.
 
Difendersi dai furti rendendo la casa in cui si vive più sicura consente di vivere sereni al suo interno e più tranquilli quando l’abitazione è vuota. Tenendo presente che è sempre indispensabile segnalare subito ai Carabinieri (tramite “112” ovvero le Stazioni del luogo di residenza) la presenza di persone/veicoli sospetti (è sempre meglio eccedere nelle segnalazioni piuttosto che non farle!) e che l'Arma è impegnata in ininterrotti sforzi per prevenire e reprimere tale odiosa fenomenologia delittuosa, si suggeriscono i seguenti accorgimenti da far adottare mediante semplici ma importantissime precauzioni, onde tentare di evitare visite indesiderate.
a.   Brevi assenze.
E' necessario tener presente che i ladri in genere agiscono ove ritengono vi siano meno rischi di essere scoperti: ad esempio, un alloggio momentaneamente disabitato.
Un ruolo fondamentale assume altresì la reciproca collaborazione tra i vicini di casa in modo che vi sia sempre qualcuno in grado di tener d'occhio le vostre abitazioni.
 Il decalogo da adottare è il seguente:
    Ricordate di chiudere il portone d'accesso al palazzo.
    Non aprite il portone o il cancello automatico se non sapete chi ha suonato.
    Installate dei dispositivi antifurto, collegati possibilmente con i numeri di emergenza (nella sezione modulistica del sito “www.carabinieri.it” si trovano le indicazioni per collegare l’antifurto al 112). Non informate nessuno del tipo di apparecchiature di cui vi siete dotati né della disponibilità di eventuali casseforti.
    Conservate i documenti personali nella cassaforte o in un altro luogo sicuro.
    Fatevi installare, ad esempio, una porta blindata con spioncino e serratura di sicurezza. Aumentate, se possibile, le difese passive e di sicurezza. Anche l'installazione di videocitofoni e/o telecamere a circuito chiuso è un accorgimento utile. Accertatevi che la chiave non sia facilmente duplicabile. Se avete bisogno della duplicazione chiave, provvedete personalmente o incaricate una persona di fiducia
     Se perdete la chiave di casa o subite uno scippo o un borseggio, cambiate subito la serratura.
    Ogni volta che uscite di casa, ricordate di attivare l'allarme.
    Evitate di attaccare al portachiavi targhette con nome ed indirizzo che possano, in caso di smarrimento, far individuare immediatamente l'appartamento.
    Mettete solo il cognome sia sul citofono sia sulla cassetta della posta per evitare di indicare il numero effettivo di inquilini (il nome identifica l'individuo, il cognome la famiglia).
    Se abitate in un piano basso o in una casa indipendente, mettete delle grate alle finestre (purché siano robuste e lo spazio tra le sbarre non superi i 12 centimetri) oppure dei vetri antisfondamento.
    Se l'interruttore della luce è all'esterno, proteggetelo con una cassetta metallica per impedire che qualcuno possa staccare la corrente.
    Illuminate con particolare attenzione l'ingresso e le zone buie. Se all'esterno c'è un interruttore della luce, proteggetelo con una grata o con una cassetta metallica per impedire che qualcuno possa disattivare la corrente.
    Se vivete in una casa isolata, adottate un cane.
    Conservate i documenti personali nella cassaforte o in un altro luogo sicuro.
    Cercate di conoscere i vostri vicini, scambiatevi i numeri di telefono per poterli contattare in caso di prima necessità.
    Non mettete al corrente tutte le persone di vostra conoscenza dei vostri spostamenti (soprattutto in caso di assenze prolungate).
    Se abitate da soli, non fatelo sapere a chiunque.
    In caso di assenza prolungata, avvisate solo le persone di fiducia e concordate con uno di loro che faccia dei controlli periodici.
    Nei casi di breve assenza, o se siete soli in casa, lasciate accesa una luce o la radio in modo da mostrare all'esterno che la casa è abitata. In commercio esistono dei dispositivi a timer che possono essere programmati per l'accensione e lo spegnimento a tempi stabiliti.
    Sulla segreteria telefonica, registrate il messaggio sempre al plurale. La forma più adeguata non è "siamo assenti", ma "in questo momento non possiamo rispondere". In caso di assenza, adottate il dispositivo per ascoltare la segreteria a distanza.
    Non lasciate mai la chiave sotto lo zerbino o in altri posti facilmente intuibili e vicini all'ingresso. Non fate lasciare biglietti di messaggio attaccati alla porta che stanno ad indicare che in casa non c'è nessuno.
    Considerate che i primi posti esaminati dai ladri, in caso di furto, sono gli armadi, i cassetti, i vestiti, l'interno dei vasi, i quadri, i letti ed i tappeti.
    Se avete degli oggetti di valore, fotografateli e riempite la scheda con i dati considerati utili in caso di furto (il documento dell'opera d'arte).
    Conservate con cura le fotocopie dei documenti di identità e gli originali di tutti gli atti importanti (rogiti, contratti, ricevute fiscali, etc.).
    Nel caso in cui vi accorgete che la serratura è stata manomessa o che la porta è socchiusa, non entrate in casa e chiamate immediatamente il 112. Comunque, se appena entrati vi rendete conto che la vostra casa è stata violata, non toccate nulla, per non inquinare le prove, e telefonate subito al Pronto Intervento.
    Non aprite la porta a sconosciuti anche se vestono un uniforme o dichiarano di essere dipendenti di aziende di pubblica utilità. Se c'è il portiere invitate ogni sconosciuto che si presenta alla tua porta a farsi accompagnare; se non c'è aprite solo uno spiraglio alla porta, senza togliere il gancio o la catena di sicurezza, per ottenere passare telegrammi o ricevute da firmare. Per gli operai, verificate con qualche telefonata da chi è stata fatta la chiamata o da quale servizio sono stati mandati e per quali motivi. Se non ricevete assicurazioni non aprite e chiamate il 112.
    Non mandate i bambini ad aprire la porta.
    Non fate accumulare la posta nella cassetta delle lettere; indica una prolungata assenza; chiedere ai vicini di ritirarla.
    Se si ricevono spesso telefonate anonime, prestate loro attenzione, poichè potrebbe essere un modo per controllare quando in casa non c’è nessuno.
Se nonostante tutto, tornando a casa troviamo la porta aperta o manomessa, non entrate, poiché il ladro potrebbe essere ancora dentro; chiamate quindi subito il 112.
 
b.  Lunghe assenze.
Prima di partire per un lungo viaggio, installate uno di quei dispositivi automatici che, ad intervalli prestabiliti di tempo, accendono luci, radio e televisione: eventuali "topi di appartamento" penseranno che siete in casa e rivedranno i loro piani.
Oltre agli accorgimenti in precedenza indicati si raccomanda, quindi, di:
    non far sapere ad estranei i propri programmi, di non divulgare la data del proprio rientro (nemmeno alla segreteria telefonica);
    evitare che si accumuli corrispondenza nella cassetta delle lettere: occorre quindi farla svuotare periodicamente da un vicino o da un amico.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Il video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Renato Zero compie 66 anni

musica

Renato Zero compie 66 anni: pioggia di auguri dai fan Video a Parma

Tra piscina e montagna: foto da Palanzano

Pgn

Tra piscina e montagna: foto da Palanzano 

Addio alla sonda Rosetta: ultima missione sulla cometa

Cosmo

Addio alla sonda Rosetta: ultima missione sulla cometa Le ultime foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Festival Verdi: venerdì la festa inaugurale

PARMA

Festival Verdi: venerdì la festa inaugurale

Lealtrenotizie

Legionella: 19 casi in tutto. Morta un'anziana

Foto d'archivio

Parma

Legionella: c'è la prima vittima. In tutto 19 casi

Morta un'anziana

maltempo

Temporali in arrivo nel Parmense: preallarme della Protezione civile

Pizzarotti ha subito convocato il Comitato operativo comunale

via paradigna

Chiede ai vicini di terminare la nottata ad alto volume: accoltellato

10commenti

tg parma

Addio a Civiltà Parmigiana: nasce "Cittadini per Parma" Video

Università

Parma "a tutta scienza" con la Notte dei ricercatori Foto

Inflazione

Prezzi in calo a Parma fra agosto e settembre Dati

Dati di Parma superiori alle medie nazionali: +0,6% inflazione tendenziale, - 0,5% quella mensile

stalking

Tenta di entrare di notte in casa dell'ex amante: arrestata

San Leonardo

Quattordicenne rapinato in pieno giorno

7commenti

lavori finiti

Debutta la cassa di espansione del canale Burla. Con simulazione Video

polizia stradale

Traffico di top car rubate: uno dei magazzini era a Parma

2commenti

panorama

Truffa delle bottiglie del latte: scoperto il fornitore "infedele"

tabiano

Tentò di uccidere la ex moglie: 10 anni di carcere

Pallavolo

Un codice etico per le società

8commenti

Allarme

Un topo al nido Zucchero Filato

3commenti

LA VIGILIA

Apolloni: "Basta sprecare occasioni da gol" Video

1commento

INCHIESTA

Parmacotto, il concordato va avanti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

L’importanza di dire «grazie»

PREVIDENZA

Pensioni: ecco le novità 

ITALIA/MONDO

GORGONZOLA

Tenta di dare fuoco alla moglie ma si ustiona, gravissimo

Bologna-Firenze

Furgoncino contromano in A1: patente ritirata a un 46enne

SOCIETA'

IL DISCO

Caravan: 45 anni e non sentirli

Auto

Salone di Parigi: tutti vogliono l'elettrico Foto

SPORT

L'INTERVISTA

Corapi: «Vietato fermarsi»

1commento

Formula Uno

Mercedes davanti, Ferrari subito dietro nelle prove libere a Sepang

CURIOSITA'

Reggio Emilia

Guastalla: ecco la campana per il Duomo che torna a nuova vita Video

animali

Il panda che si tiene in forma facendo ginnastica Video