21°

Provincia-Emilia

Su Moro l'ex Br disse: "Sono in pace con lui. Quella era una guerra"

0

 

«Io sono in pace con quell'uomo. Era una guerra, in cui c'erano alleati ed avversari»: Prospero Gallinari, che fu uno dei carcerieri di Aldo Moro, disse questo nel marzo 2003 in un’intervista a Gr Parlamento sul sequestro e l'uccisione dello statista democristiano.

Nel corso degli anni l’ex brigatista è stato interpellato di volta in volta su vari temi, quasi sempre inerenti al terrorismo.

Gallinari ricordò anche alcuni momenti della prigionia di Moro e del rapporto con lui: «nella condizione drammatica in cui si trovava....aveva visto i suoi amici fargli vuoto intorno... si è comportato da grande uomo». «Sono in pace con lui perchè uno scontro, come era quello di quegli anni, ha tante sofferenze».

MORO, TUTTA ROBA NOSTRA – «E' tutto chiaro nell’attività delle Br – disse Gallinari nell’ottobre '93, quando era ancora in carcere, durante una visita del Parlamentare verde Alfonso Pecoraro Scanio, accompagnato da due giornalisti – . Nonostante le ironie fatte, più volte, io non posso che ripetere: è storicamente dimostrato che Moro è roba nostra. È per quello che siamo stati condannati. Non c'entrano nulla la mafia, non c' entrano nulla i servizi segreti. Questi ultimi possono magari essere intervenuti, ma per manipolare i partiti e il Parlamento, non certo noi».

ESPERIENZA BR CONCLUSA – «L'esperienza delle Brigate Rosse è esaurita e conclusa, perchè è concluso un periodo storico, perchè si è esaurito un processo politico. Allo stesso modo non c'è niente da buttare a mare e non c'è niente da dimenticare come sembra vada molto di moda in questo periodo». Questo dichiarò Gallinari nella sua prima intervista dopo essere uscito dal carcere per le sue precarie condizioni di salute, a 'Radio città apertà, nel luglio '94.

NESSUNA CONTINUITA' CON LE NUOVE BR – Dopo l’omicidio di Massimo D’Antona, nel maggio '99, spiegò: «L'esperienza del movimento armato è durata 15 anni. Si è conclusa nell’88 perchè si è chiusa una fase politica: in quell'anno i militanti delle Br, sia pure attraverso diverse elaborazioni, hanno concordemente dichiarato finita quella esperienza e hanno sciolto l’organizzazione combattente».

OMICIDIO BIAGI, ATTO CONTRO LOTTE – «Sicuramente è un atto contro le lotte e la mobilitazione che sta crescendo; di sicuro serve a Berlusconi e al ministro del Lavoro», sostenne Gallinari nel giugno 2002 qualche mese dopo l’omicidio di Marco Biagi.

DOLORE PER MORTE DI COSSIGA, RISPETTO PER QUELLA DI AGNELLI - Dolore e rispetto per il mio nemico, disse Gallinari dopo la morte di Francesco Cossiga. «Per lui ho rispetto. Il rispetto che si deve ad un ex nemico, ma anche all’unico che si pose il problema di capire». Rispetto che espresse dieci anni fa anche dopo la scomparsa di Gianni Agnelli, l’uomo che negli anni di piombo rappresentava per il terrorismo uno dei simboli contro cui battersi: «Abbiamo rispetto della sua morte».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bar Refaeli  è di nuovo incinta

gossip

Bar Refaeli è di nuovo incinta

gazzarock

musica

Premio Gazzarock, la sfida comincia: vota il tuo artista preferito

David, Bruni Tedeschi: molta gratitudine per questo film

DAVID

La pazza gioia, Bruni Tedeschi: molta gratitudine per questo film Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cose buone e belle di Parma

SONDAGGIO

Le cose buone e belle di Parma: da oggi si vota per O, P e Q. Fate le proposte per le ultime 6 lettere

Lealtrenotizie

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Luzzara

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Delicato intervento al cervello al Maggiore di Parma: Barbara Cocconi, barista, ha lavorato a Montecchio, Boretto, Brescello

Consiglio comunale

In arrivo riduzioni per Cosap e dehor

Spaccatura Pd, Torreggiani contro Dall'Olio - Segui la diretta della seduta

5commenti

32a giornata

Parma-Maceratese anticipata alle 18.30 (domenica 2 aprile)

carabinieri

Maxi-sequestro di armi da guerra nel Parmense: volevano rubare anche la salma di Enzo Ferrari

I nomi dei sette parmigiani della banda

6commenti

Londra

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

1commento

Personaggi

Francesco Canali: "Il mio messaggio di speranza ai malati di Sla"

Il “maratoneta in carrozzina”, ha scritto un articolo per la Gazzetta, per la “sua” Gazzetta

5commenti

sos animali

Bocconi avvelenati: nuovo allarme in via Capelluti

politica

Elezioni 2017, un gruppo solo in corsa per il simbolo M5S

Solo gli "Amici di Beppe Grillo" hanno presentato richiesta entro i termini

1commento

piazzale dalla chiesa

Al bar con la droga pronta per lo spaccio: fermato il pusher richiedente asilo

12commenti

saranno famosi

Langhirano: Ettore, 7 anni e la sua super batteria Video

1commento

Crisi

Copador, si apre la strada del risanamento

2commenti

corte dei conti

Interviste a pagamento, assolto Villani. Condannati 6 ex consiglieri regionali

2commenti

DOMANI

Il pane: uno speciale di otto pagine

Incidente

Ubriaco travolge tre ciclisti

2commenti

Femminicidio

La madre di Alessia: «Oggi compirebbe 40 anni»

sondaggio

Le cose buone e belle di Parma? Boom di voti online

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

traffico

Scontro pullman-tir sul raccordo tra l'A1 e l'A14: 40 feriti

terrorismo

Terzo ergastolo per Carlos, lo Sciacallo

SOCIETA'

manchester

"Ingombri la strada", il ciclista s'infuria e reagisce Video

Inghilterra

L'auto che non entra nel cancello fa sorridere Video

SPORT

argentina

Pesanti insulti al guardalinee(Video): 4 turni di squalifica a Messi

Il personaggio

Bassi: «Il Parma a Gubbio finalmente ha fatto il Parma»

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso si può noleggiare su Amazon

Motori

Il lusso? Oggi veste il made in Italy di Alcantara