-2°

Provincia-Emilia

Salso, Daffra (Lega): "Correremo soli e con un nuovo candidato sindaco"

Salso, Daffra (Lega): "Correremo soli e con un nuovo candidato sindaco"
Ricevi gratis le news
4

Annarita Cacciamani

La voce di una possibile ricandidatura dell’ex sindaco Giovanni Carancini circola da tempo ma oggi il segretario della sezione salsese della Lega Nord, l’ex consigliere comunale Enzo Daffra smentisce questa possibilità. Daffra è molto chiaro e non usa giri di parole: ci sarà un nuovo candidato sindaco e la Lega con tutta probabilità correrà da sola.
Alle elezioni del maggio 2011 la Lega Nord si è presentata al primo turno alleata con il Pdl e una lista civica e al ballottaggio si è aggiunto l’Udc. La coalizione ha vinto le elezioni ma dopo 15 mesi la giunta è caduta. E’ pensabile riproporre la stessa coalizione? La Lega potrebbe correre da sola?
«Al momento la nostra idea è quella di correre da soli con responsabilità, mossi dal solo ed esclusivo interesse per il bene della città. Siamo però aperti, senza pregiudizi e senza preclusioni, verso tutti coloro che hanno a cuore le sorti della nostra città e che siano disponibili a lavorare per il rilancio di Salsomaggiore. Valuteremo nei prossimi mesi eventuali convergenze di programma con altre realtà civiche e politiche».
L’ex sindaco leghista Giovanni Carancini ha sempre ribadito di «voler proseguire il suo impegno per Salso». E’ possibile che sia di nuovo lui il candidato sindaco della Lega?
«Giovanni Carancini proseguirà il suo impegno per Salsomaggiore in Consiglio provinciale. In Provincia sta lavorando bene, la sua esperienza e la sua capacità potranno essere preziose per la nuova amministrazione, ci auguriamo a guida leghista. Presto presenteremo la nostra lista con un nuovo candidato sindaco».
Da poco è nato il movimento Giovani padani. Quale ruolo avrà?
«Dare fiducia ai giovani, sostenere le loro aspettative e supportare il loro entusiasmo e la loro creatività sono pilastri fondamentali del nostro programma. La nascita del movimento sarà uno stimolo per tutti noi».
Il programma elettorale della Lega Nord ripartirà da quello della passata amministrazione? Quali saranno i principali punti programmatici e quali le priorità?
«Sicuramente ripartiremo, come stavamo già facendo, dal controllo totale delle spese dell’amministrazione. I punti del nostro programma sono tanti. Una delle priorità sarà incentivare le ristrutturazioni delle strutture alberghiere e favorire la modernizzazione e il cambio di mentalità degli operatori turistici. L’economia della città dipende oltre che dalle terme, anche da un sistema alberghiero all’altezza dei tempi e della concorrenza. Altri punti importanti saranno l’organizzazione di eventi a rilevanza nazionale/internazionale, la sicurezza, la valorizzazione dell’ambiente e dei prodotti del territorio, la modernizzazione dei servizi culturali e l’incentivazione dell’imprenditoria locale. Infine, la pubblica amministrazione dovrà essere trasparente, efficiente, a basso costo e a bassa tassazione».
Terme spa, la più importante azienda di Salso, è in crisi. Come si può far ripartire?
«L’economia della nostra città dipende in gran parte dal turismo indotto dalle terme. Indipendentemente da quello che potrà essere l’assetto societario dell’azienda, il Comune dovrà mantenere una quota di proprietà sufficiente per indirizzare le scelte di gestione, dando priorità a ridefinire ruoli e sinergie tra Berzieri, Zoja e Tabiano e a rendere disponibili a condizioni di favore le acque a chi presenterà progetti concreti per il turismo termale.
La mancanza di progettualità per le Terme con gli operatori turistici locali, i clienti ed il mercato ne ha ridotto la gestione a pura «ragioneria»: occorrerà rinegoziare la forma del debito verso le banche, rinegoziare l’offerta, interagire con gli alberghi e soprattutto migliorare le relazioni con gli utenti provvedendo ad una riqualificazione degli ambienti e del personale.
Dovremo valorizzare soprattutto l’aspetto curativo delle nostre acque, ad esempio promuovendo e partecipando a congressi medici, organizzando convegni a tema scientifico/termale e riattivando relazioni con i medici di base».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • passera catia

    07 Aprile @ 07.51

    Penso che il sig.Carancini debba stare il più lontano possibile da Salsomaggiore, credo che,essendo già di per se poco o niente disponibile all'ascolto dei propri collaboratori e dei cittadini,abbia già abbastanza abusato della pazienza di costoro e abbia già fatto t troppi danni. Lascia perdere Carancini!!! I salsesi e tabianesi sperano tanto che lei lo capisca!

    Rispondi

  • marco

    16 Gennaio @ 20.23

    E' possibile che il sig.Daffra e direttivo della lega non abbiano ancora capito che DISASTRO ha combinato carancini? Non è stata la coalizione sbagliata anzi, ma è stato l'incompeternza l'ignoranza e l'immobilismo del ex sindaco a fare cadere la giunta di Salsomaggiore. Anzi penso che sia durata anche troppo e lui ha permesso ai dirigenti delle terme (scelti dalla sinistra) a combinare il disastro che è davanti a tutti. Non caposco come carancini pensa di riproporsi, non si rende conto che al massimo potrà prendere 1 voto se se lo da da solo.

    Rispondi

  • richiscen

    16 Gennaio @ 19.32

    Deciderete dopo un "serrato confronto" con Maroni e il PDL nella persona di Villani ?

    Rispondi

  • dd_77

    16 Gennaio @ 09.55

    correre fa bene, ma evitare di partecipare alle elezioni potrebbe essere un bel gesto di umiltà verso la città

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Biancanve

fiabe

Biancaneve, gli 80 anni della prima principessa Disney

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

10commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

6commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

2commenti

calcio

Il Parma s'accontenta

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

PADOVA

Azienda non riusciva a trovare 70 operai: dopo l'appello 5mila domande

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III ha lasciato l'Egitto. Direzione Piemonte Foto

SPORT

sci

Sofia Goggia e' tornata, Hirscher gigante in Badia

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande