16°

30°

Provincia-Emilia

I sindaci al prefetto: "È la fine dell'autonomia dei Comuni"

I sindaci al prefetto: "È la fine dell'autonomia dei Comuni"
Ricevi gratis le news
2

Andrea Del Bue
La protesta dei piccoli Comuni arriva in Prefettura. Ieri mattina, sindaci e amministratori di alcuni paesi di montagna sono stati ricevuti a Parma dal prefetto Luigi Viana. Guidati dal primo cittadino di Berceto, Luigi Lucchi, hanno relazionato il rappresentante sul territorio del Governo sulla loro protesta: non accettano la legge regionale 21/2012 che prevede l’esercizio associato delle funzione e dei servizi dei Comuni di montagna. Che non esisteranno più perché faranno parte delle Unioni di Comuni che, di fatto, vanno a sostituirsi alle Comunità montane. I sindaci sono sicuri: «E’ la fine dell’autonomia dei Comuni» dicono in coro. Sono scesi in città, oltre a Lucchi, il sindaco e il vicesindaco di Valmozzola, Claudio Alzapiedi e Stefano Chiesa, il sindaco e vicesindaco di Albareto, Fernando Botti e Clara Spagnoli, il primo cittadino di Corniglio, Massimo De Matteis, quello di Bardi, Giuseppe Conti, e i consiglieri di Terenzo, Danilo Bevilacqua ed Emiliano Carboni. «Al prefetto abbiamo chiesto di fare pressione sul Governo affinché promuova un ricorso in Corte Costituzionale - spiega Lucchi, dopo la riunione, durata quasi un’ora e mezza -. Ci ha accolto dimostrando massima disponibilità e ci ha assicurato che invierà un’ulteriore informativa al consiglio dei ministri». «I soldi dei cittadini non andranno più all’ente a loro più vicino - continua Lucchi -, ma saranno destinati a mantenere l’Unione, che altro non è che l’ennesimo carrozzone mangiasoldi». A scatenare le ire degli amministratori, alcune assurdità contenute nel provvedimento; per esempio le logiche con cui saranno formati gli ambiti territoriali: «Berceto confina con Corniglio - sottolinea Lucchi -, ma i due Comuni non possono unirsi perché appartengono a due Comunità montane differenti». Per i sindaci non c’è dubbio: è una legge che presenta numerosi passaggi incostituzionali. Toglie ai Comuni l’autonomia: «Noi vogliamo garantire a chi decide di vivere in montagna un futuro prospero - dice De Matteis, sindaco di Corniglio -; con questa legge si toglie autonomia ai Comuni, che perdono il loro ruolo di punto di riferimento per i cittadini». «A causa di questo nuovo carrozzone pubblico - conclude Giuseppe Conti, sindaco di Bardi -, i Comuni non potranno più far fronte a problemi fondamentali della montagna, quelli di dissesto idrogeologico e di desertificazione demografica in testa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • NEMESI

    16 Gennaio @ 18.32

    RISPARMIO ASSICURATO ! 6 COMUNI accorpati ? Ebbene 6 consigli, 6 assessorati, 6 sindaci (soprattutto) IN MENO. Un bel risparmio non c'è che dire, tanto per quel che hanno combinato i politici per la montagna fino ad ora ! Solo chiacchiere. E allora a casa.

    Rispondi

  • FIL2011

    16 Gennaio @ 17.45

    E per fortuna che "qualcuno" voleva dimezzare le spese dello stato!! Tanto ormai ci siamo abituati ai soliti giochetti della politica!! Carozzone più carozzone meno!! Tanto chi paga siamo sempre noi!! Svegliatevi gente! ne abbiamo la occasione fra poco più di un mese.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

astronomia

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Barca prende fuoco e affonda nel Po, Marco Padovani muore annegato

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

7commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

12commenti

anteprima gazzetta

La "cattedrale segreta", alla scoperta del duomo

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

Non c'è posto? Qualcuno parcheggia lo stesso

gazzareporter

Lavori di asfaltatura barriera Repubblica

tg parma

Sicurezza in ospedale: oltre 100 telecamere entro il 2018 Video

2commenti

CALCIO

D'Aversa si racconta

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

1commento

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti