21°

28°

Provincia-Emilia

Allagamenti in città Vetro-ghiaccio in Appennino: alberi caduti e black-out Scuole chiuse a Berceto

Allagamenti in città Vetro-ghiaccio in Appennino: alberi caduti e black-out Scuole chiuse a Berceto
3

Come non farsi mancare niente: neve durante la notte, pioggia e nebbia al risveglio. E l'incubo vetro-ghiaccio in Appennino. Una situazione simbolo è quella dell'Alta Valtaro, dove nei giorni scorsi alcuni scuole erano state chiuse e la circolazione era stata messa in crisi.Nella notte sono caduti altri 20 centimetri che vanno a sommarsi al già consistente manto bianco. La buona notizia è il ripristino dopo tre giorni del collegamento con la rete Vodafone. Ma oltre a diversi rami spezzati che si abbattono sulle strade, l'abbassarsi delle temperature fa temere problemi sulle strade, che già sono rese scivolose dalla neve ridotta in poltiglia dalla pioggia, e soprattutto il rischio di rimanere senza elettricità se gelassero i cavi. Situazione critica sulla provinciale Bedonia-Passo del Bocco: una ventina gli alberi caduti nei due chilometri tra Pelosa e santa Maria del Taro: al lavoro gli ooperai della Provincia e i vigili del fuoco. Sul posto anche i carabinieri di Santa Maria del Taro. Diversi alberi caduti anche al Passo Centocroci.

Neve ridotta in scivolosa poltiglia anche sulle strade secondarie di diverse zone della Val Parma. In città la pioggia ha invece pultio l'asfalto, rendendo agevole la circolazione. L'unico problema, l'accumulo di acqua in alcuni punti della tangenziale Sud, in particolare tra strada Argini e via Traversetolo: i bordi creati dalla neve hanno impedito il deflusso della pioggia e si sono formate pericolose pozzanghere. Allagati diversi sorttopassi: quelli dell'autostrada in strada naviglio Alto e via Pavullo e quello della Tav in strada Ugozzolo.

Black out in Valtarodine: un centinaio di utenze della luce sono staccate - probabilmente a causa di cavi spezzati per colpa del vetro-ghiaccio - a Valleto, San Vincenzo e Valdena, nel Borgotarese. Al lavoro squadre dell'Enel e della Provincia,la Protezione civile  e i vigili del fuoco di Borgoaro, l' ufficio tecnico del Comune e  altri volontari.

Pioggia ghiacciata è segnalata in Emilia-Romagna, nel tratto appenninico dell’autostrada A1 tra Bologna e Firenze e sull'A15, tra Berceto e Pontremoli. Non si registrano, comunque, problemi alla circolazione. La situazione è monitorata dalla Polizia Stradale.

LUNEDI' 21 GENNAIO SCUOLE CHIUSE A BERCETO
Ecco il comunicato con il sindaco di Berceto Luigi Lucchi annuncia la decisione di chiudere le scuole per domani, lunedì 21 gennaio:
"Signor direttore, siamo qui, ancora una volta, in emergenza e in apprensione per il vetroghiaccio che porta ad interruzioni di energia elettrica e soprattutto genera pericolo, anche in centro, figurarsi fuori,  per il “crollo” di alberi o grossi rami. L’abbondante neve sciolta dall’acqua  va a  riempire i canali di scolo e alcuni tracimano. S’è deciso di chiudere le scuole proprio per il pericolo che comporta il viaggiare in strade in tratti ghiacciati ma soprattutto perché potrebbero cadere, improvvisamente, alberi, anche secolari e generare forti pericoli per l’incolumità. Proprio questa mattina leggevo che il sindaco di Sissa, Grazia Cavanna, definiva, questa legislatura, come sindaco, la peggiore del dopoguerra. Difficile, credo, dargli torto e considerarla una scusa. Siamo alle prese, come Sindaci, con difficoltà di bilancio, create anche ad arte, con il patto di stabilità e altre diavolerie burocratiche. Con le difficoltà economiche dei cittadini e degli operatori e soprattutto con un sistema Paese che non funziona. Pare d’essere alla vigilia del crollo dell’Unione Sovietica quando saltavano, per mancanza di manutenzione, i metanodotti. Da noi funzionano poco i servizi comunale, per mancanza di risorse, ma non funzionano le Ferrovie con stazioni senza servizi igienici. Non funziona neppure la telefonia con guasti che durano giorni lasciandoci isolati. Non funziona la Rai e altre emittenti con il digitale terrestre che ha peggiorato le cose con ampie zone d’ombra e frequenti interruzioni: A singhiozzo anche internet. Poco curate le strade Anas. Continua chiusura di servizi pubblici. Ora anche l’ufficio Siae di Borgotaro, che era il nostro riferimento, verrà trasferito ad Aulla, obbligando  a spendere piu’ soldi, in tempo e spese di viaggio, per pagare il balzello che per il balzello stesso. Neppure noi sindaci abbiamo risposte da tutti questi organismi, società ed Enti. Siamo ignorati. Figurarsi il semplice cittadino alle prese con i famigerati numeri verde. In queste condizioni continuare ad essere ligi alle Istituzioni, a mio avviso, ci rende conniventi. Con a capo i Sindaci si dovranno fare delle proteste, dei gesti eclatanti. Trovare il perdurare del disinteresse e del menefreghismo, da parte di molti, diventa inaccettabile e accettarlo non è piu’ dignitoso. Verrebbe da dire: siamo uomini o caporali? Luigi Lucchi Sindaco

PROVINCIA E PROTEZIONE CIVILE AL LAVORO PER TUTTA LA GIORNATA CONTRO GELICIDIO E ALLAGAMENTI.
Le squadre dei servizi provinciali Viabilità e della Protezione civile sono state impegnate per tutta la giornata con gli interventi resisi necessari in conseguenza della situazione meteorologica.
"Una domenica con tanti tecnici al lavoro perché tanti sono stati i problemi segnalati a seconda delle zone e dell’evento meteorologico – spiega l’assessore della Provincia Andrea Fellini – le emergenze maggiori ci sono state in Appennino a causa prima della neve e poi del ghiaccio con molte cadute di alberi che hanno ingombrato le provinciali. Ancora in queste ore gli addetti del nostro Servizio Viabilità stanno lavorando per abbattere le sponde di neve sulle provinciali in modo da facilitare il deflusso dell’acqua piovana e scongiurare ulteriori gelate".

Dalle prime ore del mattino in Alta Val taro ci sono stati problemi legati al vetro ghiaccio e al fenomeno del gelicidio. In particolare nell’area a sud di Borgotaro, nella zona compresa tra il centro e Valleto, per circa 200 famiglie è venuta a mancare la corrente elettrica. Gli operai Enel hanno lavorato a lungo e il problema è stato risolto a metà pomeriggio di domenica. Il gelicidio ha colpito anche nelle frazioni di Gorro e Rovinaglia, dove sono stati inviati volontari della Protezione civile per rimuovere alberi dalla sede stradale. Sono cadute piante anche sulla strada Monchio-Corniglio, sulla Carobbio, sulla Bosco-Berceto e Bosco-Lagdei. Problemi di vetro ghiaccio e gelicidio anche a  Bedonia, dove si  è verificata l’occlusione di tombini con conseguente allagamento di alcune strade, e nelle frazioni di Strepeto, Alpe, Setterone.

A Berceto si segnalano problemi di allagamento dovuti alla non ricettività del sistema fognario a causa gelo.
Interventi per la rimozione di piante da sedi stradali sono stati effettuati da addetti comunali a Albareto, Monchio delle Corti, Neviano, Tizzano Val Parma, Tornolo. Negli altri Comuni montani non si segnalano particolari problemi. Nel Comune di Bore è nevicato ancora nel pomeriggio con alcuni problemi di viabilità. 

"I nostri tecnici sono intervenuti per tenere monitorata la situazione e risolvere le criticità ed i problemi d’ingombro stradale dovuti alla caduta di piante e rami si sono sempre risolti in tempi accettabili. Nelle prossime ore riprenderanno le operazioni di spargimento del sale. – dice l’assessore provinciale Andrea   Fellini -. Nella Bassa abbiamo effettuato un sopralluogo per verificare la situazione del reticolo idrico minore messo sotto pressione dalla pioggia e dallo scioglimento della neve che ha riempito i canali. La situazione non desta preoccupazione fatto salvo per le eventuali gelate notturne. La Provincia resterà operativa 24 ore su 24 coi Servizi Viabilità e Protezione civile - continua -  per garantire la sicurezza e la percorribilità delle nostre strade e tenere monitorata l’evoluzione della situazione. Nelle prossime giornate cercheremo anche di intervenire, tempo permettendo,  sulle buche che si sono aperte nelle strade a causa del ghiaccio e della neve, un lavoro lungo e difficile vista l’assenza di risorse, che interesserà tutta la rete viaria provinciale".

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • bergenti roberto

    21 Gennaio @ 08.59

    Il mio commento e' di una persona che ieri e' rimasta sconcertata dall'incuria con cui le strade del ns. appennino vengono gestite - non siamo riuciti a raggiungere il gruppo parrocchia di felino che aveva trascorso la notte al rifiugio Lagoni per colpa del fatto che lo spartineve si e' degnato di passare alle 10.30 - abbiamo trovato una situazione tra bosco e lagdei da film - un pulmann di traverso che doveva andare a recuperare una scolaresca al rifiugio a Lagdei - la strada completamente sporca e con neve bagnata - le auto tornavano tutte indietro per colpa di alberi divelti caduti sulla strada - a quanto pare il comune di Corniglio non e' interessato al turismo ci siamo detti................

    Rispondi

  • pedrelli mario

    20 Gennaio @ 19.27

    OGGI, A FUGAZZOLO DILUVIO, SPERIAMO CHE LA PIOGGIA, NON SI TRASFORMI IN GELICIDIO

    Rispondi

  • Francesco

    20 Gennaio @ 19.25

    Se continua a piovere a dirotto , ed il libeccio fa salire la temperatura e sciogliere la neve , IL PROBLEMA SONO I CORSI D' ACQUA !

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Morto svedese Nyqvist, Mikael Blomkvist in Millenium

Lutto nel cinema

E' morto l'attore Michael Nyqvist, Mikael Blomkvist in Millenium

Serena Williams incinta e senza veli su Vanity Fair

Serena Williams sulla copertina di Vanity (Ed. Usa)

Il caso

Serena Williams incinta e senza veli su Vanity Fair

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

sassari

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Autovelox e autodetector: la mappa dei controlli

Autovelox (foto d'archivio)

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana 

Lealtrenotizie

Fa la pipì in piazzale Matteotti: 450 euro di multa

polizia municipale

Fa la pipì in piazzale Matteotti: 450 euro di multa

Multato anche un uomo disteso sulla panchina

8commenti

il caso

Vetri rotti, vandali/ladri in azione: la mappa dell'emergenza

3commenti

polizia

Arancia meccanica in un kebabbaro (con rapina) di piazzale della stazione: presi due giovani

2commenti

Fatto del giorno

Gara Tep-Busitalia: perquisizioni a Smtp

Il caso

Ancora vandali in Battistero, emergenza baby gang Video

1commento

Politica

Nuova giunta, il rebus dell'assessore all'Ambiente Video

Primo Consiglio tra 15 e 20 luglio

disagi

Temporale su Parma: cellulari, problemi a singhiozzo sulla linea Tim

2commenti

paura

70enne si ritrova con i ladri in casa in zona via La Spezia

2commenti

contratto

Lucarelli crociato per il 10° anno: sarà il più vecchio della B

7commenti

carabinieri

Presi e denunciati i due scippatori di Monticelli: sono giovanissimi

3commenti

Acquedotto

Guasto riparato, torna l'acqua in via Spezia

Il ripristino dell'erogazione è già avvenuto a fine mattinata, dopo una breve interruzione

IL CASO

Truffa milionaria, agente immobiliare condannato a 7 anni e mezzo

furti

Svaligiato il circolo Rapid

2commenti

ATENEO

Preghiera musulmana, inaugurato lo spazio

30commenti

il caso

Sequestro Dall'Orto, nuove indagini dopo 29 anni

TRIBUNALE

Armi e bossoli in casa, primi due patteggiamenti per la banda dei sardi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Pd, quanti errori dietro l'ennesima batosta

di Stefano Pileri

10commenti

ITALIA/MONDO

TORINO

Fuggi fuggi in piazza San Carlo, indagata la Appendino

salute

Vaccini: in Sardegna, tetano dopo 30 anni. Morta bimba a Roma per morbillo

SOCIETA'

salute

Drogometro, in 8 minuti scova gli ''sballati'' alla guida

INFORMATICA

Maxi attacco hacker in Russia e Ucraina

SPORT

SEMIFINALE

Gli azzurrini in dieci: la Spagna dilaga

vela

Coppa America, trionfo New Zealand. Primo sfidante Luna Rossa. Azzurra? Forse torna

MOTORI

LA PROVA

Nissan, 10 anni di Qashqai. Ecco come va il nuovo Foto Dati tecnici

ANTEPRIMA

Arona, ecco il Suv compatto secondo Seat