-1°

14°

Provincia-Emilia

Una montagna di disservizi: Lucchi fa appello ai colleghi sindaci

Una montagna di disservizi: Lucchi fa appello ai colleghi sindaci
0

"Carissimi,
                 Vi chiedo, nel Vostro ruolo di Sindaci di due grandi Comuni, che hanno rispettive influenze su tutta la montagna parmense,  oltre che di amici, di farvi parte attiva per promuovere un incontro, magari presso la sede dell’Amministrazione Provinciale, con tutti i Sindaci della montagna.
Credo sia avvertito, da tutti, il disagio dei nostri concittadini, direi la disperazione, per l’impotenza che tutti noi, singolarmente, abbiamo verso disservizi atavici ma ormai insopportabili anche perché non solo non si ricerca, da parte dei responsabili, la possibile soluzione ma, al contrario, ogni giorno si aggravano, direi ad arte, i disservizi". Comincia così la lettera aperta che il sindaco di Berceto invia ai colleghi dell'Appennino. Chiede un incontro, Lucchi, e chiede di trovare strade comuni per provare a risolvere alcune delle situazioni "ormai non più tollerabili".

Fa gli esempi, Lucchi.

"Mi riferisco, ad esempio, alla ricezione dei canali televisivi, soprattutto RAI, visto che anche i montanari pagano il canone. Oltre a un servizio peggiorato, in molti casi, con le nuove modalità, del digitale terrestre, di trasmissione, restano ampie zone d’ombra mai affrontate, con impegno dalla RAI, nei decenni passati.
Mi riferisco alla banda larga che lascia scoperto, purtroppo, grandi zone, precludendo qualsiasi sviluppo di tipo moderno.
Mi riferisco alla chiusura degli uffici SIAE, ad esempio, quello di Borgotaro accorpato, come mi dicono, addirittura a quello di Aulla.
Mi riferisco all’interruzione, sempre piu’ frequente, dei segnali della telefonia mobile come Vodafone
Mi riferisco, ai disservizi postali e alle continue paventate chiusure di altri uffici.
Mi riferisco alla continua chiusura, nonostante le convenzioni con i Comuni, di uffici come quelli delle società del gas, come recentemente avviene a Borgotaro con Eon
Mi riferisco all’assenza di servizi igienici, in diverse stazioni ferroviarie, della Pontremolese.
L’elencazione potrebbe dilungarsi e ogni Sindaco ha altri motivi di lamentazione per servizi che interessano la popolazione anche se non sono demandati ai Comuni.
Queste azioni, di tutti i Sindaci della montagna, credo, possano essere di peso e portare a soluzioni, miglioramenti, nel momento che i Sindaci, esplicando il loro ruolo di tutela dei diritti dei propri concittadini, intervengono tutti insieme, soprattutto ora che, purtroppo, l’Ente Provincia, causa la crisi d’identità generata, a mio avviso, da Leggi insipienti di soppressione, modifica e accorpamento di questo Ente, che ritengo, al contrario utilissimo per i Comuni e i cittadini, è azzoppata.
Il decentramento, lo spirito di sussidiarietà, la normale tutela dei piu’ deboli, ormai, sono ritenuti, da molti, vecchi ferri del passato e tutto viene bruciato sull’altare del mercato, delle privatizzazioni, del ricavo a tutti i costi.
I cittadini sono visti solo come limoni da spremere con tasse, addizionali, balzelli ecc.
Sono sempre piu’ servi e ben lontano dall’essere considerati utenti e soprattutto Popolo Sovrano.
Per fortuna, grazie a dirigenti capaci, si riesce a garantire un buon servizio sanitario.
Io non immagino una difesa, dei diritti dei cittadini, da parte dei loro Sindaci, semplicemente come gesto dovuto e di protesta. Sono certo, con l’aiuto di tutti, che come Sindaci, possiamo arrivare a fare delle proposte innovative dove le Amministrazioni Comunali sono coinvolte e disponibili, in prima persona, a garantire servizi anche se non, tradizionalmente, di loro competenza.
Questa mia richiesta di azione corale non cozza, a mio avviso, contro la mia contrarietà, sempre piu’ convinta, all’Unione dei Comuni. Immagino, in un prossimo futuro, infatti, un’azione diversa dei singoli Comuni e anche questo nuovo ruolo di baluardo dei diritti e genitrice della bella politica, che affido ai Comuni, giustifica, insieme a tanti altri motivi, la mia contrarietà alla LR 21 dell’Unione obbligatoria dei Comuni.
I Comuni, in forma moderna, in un prossimo futuro, soprattutto quelli piccoli, dovranno essere il lievito della Comunità, trasformarsi in Comunità.
L’incontro di tutti i Sindaci, che auspico e che con la presente Vi chiedo, potrà essere anche l’occasione, come mi auguro, di intraprendere delle azioni, anche pubbliche, insieme e alla testa dei cittadini, per difendere la montagna, quanto resta della montagna.
Dobbiamo, insomma, a mio avviso, farci sentire, insieme ai nostri concittadini, in città e in altre sedi, avendo ben chiaro che non possiamo, visto il nostro ruolo politico e istituzionale, limitarci alla protesta ma dobbiamo avere, come abbiamo, la capacità di fare delle proposte condivise.
Ringrazio per l’attenzione e resto in attesa di vostri suggerimenti e azioni. Un abbraccio".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La La Land annunciato per errore miglior film, ma vince Moonlight

Hollywood

Gaffe agli Oscar: aperta un'inchiesta Tutti i premiati Foto

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Scippo in via Farini

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

1commento

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

Degrado

«Strada del Traglione? Uno schifo»

3commenti

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

SANITA'

Scabbia, l'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

2commenti

VERDI MARATHON

Maratona: ancora (tanti) scatti dalla Bassa Gallery 1 - 2

CALCIO

Il Parma non si spreca

Borgotaro

No alla chiusura del Punto nascite

CARNEVALE

I costumi di Favalesi illuminano Venezia

PONTETARO

Nuovo blitz alla Valtaro Formaggi, ma il colpo fallisce

1commento

Protesta

Strade pericolose e degrado: Gaione alza la voce

3commenti

CHIRURGO

Lasagni, in oltre 20 anni mai un'assenza dal lavoro

evento

Volti, colori e...oggetti da Mercanteinfiera Gallery

pallavolo

Finisce l'era Magri: Cattaneo nuovo presidente Fipav

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

11commenti

ITALIA/MONDO

FISCO

Nel 2016 oltre 450mila liti pendenti per 32 miliardi

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

4commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia