19°

30°

Provincia-Emilia

Fidenza - Gli studenti della media Zani dichiarano guerra ai rifiuti

Fidenza - Gli studenti della media Zani dichiarano guerra ai rifiuti
0

I ragazzi della scuola media Zani hanno partecipato attivamente alla «Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti 2012». Il motto che li ha accompagnati in questa settimana («Aiutiamo i rifiuti a non sentirsi degli... scarti») l’ha suggerito Ilaria, una studentessa di seconda media.
Per sette giorni, dunque, gli studenti si sono impegnati a utilizzare fazzoletti di stoffa anziché di carta, a bere acqua del rubinetto utilizzando sempre la stessa bottiglia, a non consumare inutilmente la carta, a portare la merenda direttamente da casa (in un contenitore riutilizzabile), a prestare attenzione a differenziare con cura i rifiuti. Nella settimana precedente a quella delle «buone azioni», si sono dedicati a letture e ad approfondimenti del problema. Inoltre non hanno mai fatto uscire i rifiuti dalle loro aule per calcolare quanti, in media, se ne producono durante una settimana di scuola.
 E così le tredici classi coinvolte hanno prodotto 21,6 chili di rifiuti di carta, 8,5 di plastica, 5,7 di indifferenziato, per un totale di 35, 8 chili di rifiuti. Nella seconda settimana, mettendo in atto le «strategie» che avevano pensato, hanno raccolto invece 4,3 chili di rifiuti di carta, 0,7 di plastica, 1,9 di indifferenziato, per un totale di 6,9 chili di rifiuti.
La riduzione dei rifiuti è stata di 28,9 chili. Facendo riferimento all’anidride carbonica che si sarebbe prodotta per il loro smaltimento, hanno contribuito al risparmio di 5,3 chili di emissioni. Questi dati sono esposti nella scuola attraverso colorati cartelloni realizzati dai protagonisti.
Per continuare a «non far sentire i rifiuti degli scarti», gli studenti della Zani hanno poi fatto una raccolta di giocattoli usati e in buono stato. Quanti ne hanno raccolti? Tantissimi. E, cosa più importante, questa raccolta ha avuto il fine di aiutare alcuni bambini in difficoltà:
«Ci siamo trasformati in venditori ambulanti - raccontano alcuni degli studenti - allestendo un mercatino dell’usato nella piazza della nostra città, davanti all’albero di Natale, in compagnia dei nostri compagni musicisti che ci hanno aiutati ad attirare le tante persone generose che passavano. Sorprendente: in due giorni di mercatino, l’incasso è stato superiore agli 800 euro».
Questa cifra è stata destinata a San Possidonio, paese della provincia di Modena colpito dal terremoto, per la ricostruzione della scuola materna locale.
«Un grazie di cuore - proseguono i ragazzi - all’amministrazione comunale che ci ha permesso di allestire il mercato, al signor Gorra che ci ha aiutati a trasportare i giocattoli e tutto il materiale necessario, al signor Stefano, del Teatro Magnani, che ci ha messo a disposizione i sotterranei da utilizzare come magazzino, alla nostra preside che ha creduto nell’iniziativa, ai nostri professori che ci hanno lasciati liberi di fare l’esperienza di «mercanti» di doni e di sorrisi. Per finire, il grazie più grande va ai nostri concittadini che, attraverso le loro donazioni, si sono resi disponibili a condividere la nostra esperienza».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

fori imperiali

degrado

Sesso ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

Scarpa italiana inguaia Ivanka,dal giudice per plagio

GOSSIP

Scarpa italiana inguaia Ivanka, dal giudice per plagio

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cani da adottare

ANIMALI

Cani da adottare

Lealtrenotizie

Casaltone, un paese diviso in due

Il caso

Casaltone, un paese diviso in due

Poggio di Sant'Ilario

Da fuoco alla stanza e ustiona moglie e figlia

Asessuali

Vivere in astinenza: il documentario della parmigiana Soresini

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Fidenza

Piazza Grandi, operazione recupero archeologico

Lutto

Laurano dice addio a «Ester» la centenaria

Integrazione

Fine del Ramadan, una festa condivisa

Serie B

Le avversarie del Parma ai raggi X

Promozione

Apolloni: «Felice per questa B»

BALLOTTAGGIO

"Effetto Parma" festeggia. Pizzarotti: "Altri cinque anni entusiasmanti" Video

L'intervista di TvParma: "Penso che per questa vittoria abbiano pesato la nostra concretezza e i nostri contenuti"

2commenti

elezioni 2017

Lavagetto (Pd): "Ora riflessione ma possiamo imparare dalle cose fatte bene" Video

LE ALTRE CITTA'

Piacenza, Patrizia Barbieri (centrodestra) sindaco

Dem sconfitti praticamente ovunque. Spezia, vittoria di Peracchini. Genova, vince Bucci

PARMA

Upi, oggi l'assemblea annuale al Regio con il ministro Delrio

elezioni 2017

Ballottaggio, affluenza al 45,17%

Calo in tutti i Comuni dell'Emilia-Romagna 

5commenti

Felino

Tenta una strage in famiglia: la figlia è gravemente ustionata. Arrestato

Nella notte a Poggio di Sant'Ilario Baganza

sanità

Caso di chikungunya: disinfestazione in due vie Video - I consigli

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Il partito dell'astensione e del disinteresse

di Filiberto Molossi

2commenti

ITALIA/MONDO

Boretto

La villetta va a fuoco, famiglia salvata dal gatto

MALTEMPO

Frane, smottamenti e vento forte: danni al Nord-Est Foto

SOCIETA'

elezioni 2017

Genova: elettore al seggio con cane al seguito Foto

Elezioni 2017

Votare turandosi il naso? A Piacenza qualcuno lo ha fatto davvero... Video

SPORT

formula 1

Gara pazza. Hamilton e Vettel fanno a botte. E Ricciardo brinda...

SERIE A

Donnarumma inneggia a Raiola, poi si scusa con i tifosi. Dopo l'Europeo incontro con il Milan

MOTORI

MINI SUV

Citroën: la C3 Aircross in tre mosse

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande