-5°

Provincia-Emilia

Episodio di omofobia a Noceto, parla il 24enne: "Insultato e strattonato, quella notte non ho dormito"

13

Un'aggressione omofoba in un locale di Noceto: parole pesanti, risatine di scherno, infine il giovane che viene strattonato, quando interviene in un diverbio fra la sua amica e un altro giovane sulla pista da ballo. E' quanto denuncia un 24enne filippino, che si è rivolto ai carabinieri di Parma dopo l'episodio, avvenuto nella notte fra sabato e domenica, attorno alle 3.
Il 24enne - che parla in forma anonima - è nato nelle Filippine e da una decina d'anni abita a Parma. In città ha frequentato le scuole superiori. Dice di non avere comportamenti o un look stravaganti, è una persona normale. Gli è capitato di subire qualche frecciatina o commento sgradevole «ma cerco sempre di non raccogliere le provocazioni», spiega.
Ma quello di sabato sera, racconta il giovane, è stato un episodio più movimentato. «Frequento il locale da tempo. Siamo arrivati attorno all'una - spiega il 24enne -. A inizio serata ero in compagnia di tre amiche». Attorno alle 3 di notte solo una delle amiche resta in compagnia del ragazzo, che continua il racconto. Mentre ballano, da un gruppo di ragazzi nerboruti partono insulti e commenti omofobi, accompagnati da risatine. Poco dopo, ecco altre frecciatine al «gay» incrociato in bagno. Infine, i ragazzi fanno alcune avance all'amica, che risponde a tono. E quando il 24enne interviene in sua difesa, uno dei quattro giovani («alto, grosso, con la pelle scura») lo avrebbe strattonato. «Mi ha anche preso per il collo e ho uno strappo alla camicia - continua -. Sono intervenuti i buttafuori, che però hanno allontanato me. Gli altri sono rimasti dentro. Mi è dispiaciuto, forse la gente pensava che fossi stato io.... La mia amica mi ha poi riportato a casa. Non ci ho dormito. Mi sono rivolto ai carabinieri di Parma per la denuncia».

LA SOLIDARIETA' DI SEL. In un comunicato stampa firmato da Federica Barbacini, coordinatrice provinciale, Sel Parma esprime solidarietà al ragazzo al centro dell'episodio.
Ecco il comunicato:

In questi febbrili giorni di campagna elettorale, tutto ciò che esula dalla politica pura passa un po' in second'ordine. Ci riferiamo alla notizia dell'aggressione omofoba avvenuta a Noceto ai danni di un quindicenne (in realtà un 24enne, come emerso in seguito, ndr) “reo” a detta degli aggressori di essere gay.
Senza entrare nel merito della dinamica, che come sempre è espressione di una violenza gratuita e del più forte contro il più debole, preme sottolineare come nonostante ci si trovi nel 2013 e ci si definisca civili, si sia ben lontani da tale condizione e che purtroppo molta strada occorra ancora percorre per arrivare all'accettazione dell'omosessualità come una condizione personale a fianco di tutte le altre, che compongono la realtà.
Si ha un bel da sbandierare, all'interno delle istituzioni, che l'omofobia va combattuta che si votano all'unanimità documenti condivisi per  mettere al bando queste culture che nulla hanno di civile (operazione peraltro fatta anche al Comune di Noceto, su mia proposta). La realtà è che se non si entra sul piano culturale, la carta stampata non serve a nulla, se non a scaricarsi la coscienza.
Occorre agire sul piano culturale, perchè questo è il livello del problema, partendo dalle scuole con iniziative che coinvolgano insegnanti e genitori in un percorso che naturalmente porti a sviluppare una coscienza dell'essere multipersone, ognuno con una sua specificità, senza catalogazioni tra giusto e sbagliato. E perchè no, agire in collaborazione con le parrocchie, luoghi di aggregazione soprattutto nelle piccole realtà come Noceto, che tanta parte hanno nella formazione dei cittadini.
Sinistra Ecologia e Libertà è da sempre impegnata nella battaglia contro le intolleranze e l'omofobia in particolare, facendosi portavoce dei diritti e delle esigenze di chi vive tale condizione, e si farà promotrice di un percorso che dovrà portare all'approvazione di un testo che applichi sanzioni a chi si rende protagonista di discriminazioni dovute all'orientamento sessuale. La nostra rivoluzione culturale deve nascere dai consigli comunali, dai circoli territoriali, dalle associazioni cittadine, dalle scuole e poi deve arrivare in Parlamento dove dovranno essere approvate le leggi. A cominciare da quella contro l’omofobia perché si deve porre rimedio alla vergognosa mancanza legislativa che vi è in Italia.
Nel condannare dunque, la vergognosa aggressione avvenuta a Noceto, la Federazione Provinciale di Sel Parma, esprime solidarietà al ragazzo oggetto di violenza e si farà carico di portare il tema all'attenzione dei propri eletti, affinché siano maggiormente spronati ad agire nella direzione sopra menzionata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • luca

    31 Gennaio @ 15.53

    Quanta volte capita di trovare compagnie di balordi che si si inventano di ogni pur di attaccare briga, solo in questi casi però fa notizia... boh

    Rispondi

  • dd_77

    31 Gennaio @ 11.04

    @ Puzzi: se davvero credi che l'ostentazione e l'esibizionismo siano ragioni per colpevolizzare e aggredire gli omossessuali allora allo stesso modo asseconderai anche l'idea che le violenze sulle donne siano determinate dalle stesse ragioni.. quindi secondo la tua idea la colpa è delle vittime che hanno istigato delle brave persone che altrimenti, in situazioni normali, non avrebbero mai alzato un dito. praticamente hai dato l'esatta traduzione di OMOFOBIA. complimenti per l'elevata cultura e per i profondi sentimenti che nutri verso gli altri

    Rispondi

  • Gnoll

    31 Gennaio @ 08.44

    allora episodio di omofobia, sta a significare che la gente scappa via da un gay? si ha "paura" del diverso, e lo si aggredisce, lo si vede come una minaccia. -L'omofobia è la paura e l'avversione irrazionale nei confronti dell'omosessualità e di persone gay, lesbiche, bisessuali e transessuali (LGBT), basata sul pregiudizio[1][2][3]. L'Unione Europea la considera analoga al razzismo, alla xenofobia, all'antisemitismo e al sessismo[1]. Con il termine "omofobia" quindi si indica generalmente un insieme di sentimenti, pensieri e comportamenti avversi all'omosessualità o alle persone omosessuali[4]. wikipedia, tanto per conferma

    Rispondi

  • ParmigianoFiero

    31 Gennaio @ 08.41

    Non li chiamerei omofobi ma incivili e cavernicoli! Mi associo anche al pensiero di Kop, certi fatti fanno notizia più di altri. SEL scende in campo per queste cose e fa bene, ma quando sono i "fratelli rom e i fratelli musulmani" (parole di Vendola), non dicono nulla, anzi!

    Rispondi

  • guido

    31 Gennaio @ 03.31

    non di rado quelli ke insultano o peggio malmenano i gay sono degli omosessuali latenti che non si accettano.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

1commento

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

3commenti

LEGA PRO

Parma-Santarcangelo: i crociati provano a riprendere il volo Diretta

Weekend

Una domenica tra musica e fuoristrada: l'agenda

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

21commenti

graffiti

Il sottopasso dello Stradone? Galleria di street art Foto

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

PEDEMONTANA

Polizia municipale, multe in aumento

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

IL CASO

Vigili, la Fabbri si scusa con Bonsu e lo risarcisce

Lettera al giovane ghanese, che riceverà 20mila euro

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

incidente

Bus ungherese, il console: "I due figli del prof 'eroe' sono morti"

Rigopiano

Francesca che dall'ospedale aspetta il suo Stefano

WEEKEND

LA PEPPA CONSIGLIA

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto