14°

Provincia-Emilia

"Una fusione a tre per un Comune di 11 mila abitanti"

"Una fusione a tre per un Comune di 11 mila abitanti"
0

 Cristian Calestani

I sindaci di Sissa, Trecasali e Roccabianca iniziano seriamente a parlare di fusione tra i loro tre Comuni. In una conferenza stampa i tre primi cittadini - Grazia Cavanna per Sissa, Nicola Bernardi per Trecasali e Giorgio Quarantelli per Roccabianca - hanno mostrato, pur con qualche sfumatura diversa su percorsi e modalità, la volontà di intavolare la trattativa che porterebbe alla fusione con la nascita di un solo Comune di circa 11 mila abitanti. 
L’unità di intenti, tuttavia, si scontra ancora con tanti scogli come la necessità di prendere la decisione in tempi strettissimi - meno di un anno - secondo i dettami della legge regionale e la volontà-necessità di coinvolgere nel progetto di fusione anche San Secondo, ancora reticente e non certo messo alle strette dalla legge regionale come accade invece per gli altri tre Comuni che sono tutti al di sotto della soglia dei cinquemila abitanti. «Credo nella fusione - ha esordito la Cavanna – perché garantirebbe ai nostri Comuni la possibilità di superare la soglia di cinquemila abitanti sotto la quale il singolo Comune è chiamato a conferire ben nove funzioni all’Unione di riferimento per il proprio distretto sanitario, vale a dire l’Unione delle Terre Verdiane nel nostro caso. Con la fusione nascerebbe un solo Comune con un solo sindaco e un solo consiglio, ma le decisioni continuerebbero ad essere prese sul territorio al contrario di quello che accadrebbe in Terre Verdiane. Con Trecasali la fusione è quasi naturale. Condividiamo già diverse funzioni. Ma anche con Roccabianca sono tanti gli elementi in simbiosi». 
Si è definito un tifoso delle fusioni, invece, il primo cittadino di Trecasali Nicola Bernardi. «Valutando il contesto attuale - ha detto - per mantenere l’alto livello dei servizi è indispensabile perseguire sinergie tra i Comuni. Guardare a Sissa per Trecasali è del tutto naturale perché i due paesi collaborano da decenni. L’uniformità territoriale ci porta a comprendere anche Roccabianca, ma è proprio in un ragionamento di uniformità territoriale in cui non possiamo non considerare un coinvolgimento anche di San Secondo per tutta una serie di ragioni legate alla storia, al sistema dei trasporti, al polo sanitario ed anche all’istruzione scolastica con l’Itis Galilei». 
Sull’importanza di un attento percorso di progettazione si è soffermato il sindaco di Roccabianca Quarantelli: «Sarà fondamentale capire quale sarà la dimensione ottimale di questa fusione. Andiamo incontro ad una scelta epocale che segnerà la storia dei nostri Comuni. Ma i cittadini non dovranno, di fatto, accorgersi del cambiamento per tutto quello che riguarda l’uso dei servizi. Siamo di fronte alla responsabilità del fare, ma anche il non fare avrebbe le sue implicazioni perché questo è il momento giusto per prendere certe decisioni considerando anche le risorse regionali che si sbloccherebbero». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

1commento

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Collezionismo e antiquariato di nuovo protagonisti a Parma

L'EVENTO

Mercanteinfiera protagonista
a Parma

Lealtrenotizie

Parma espugna 1-0  Salò

lega pro

Basta un gol: il Parma espugna Salò (1-0) e risponde al Venezia Gallery Video: il gol

Mazzocchi e Corapi: "Partita rognosa, ma aabiamo portato a casa i tre punti" (Video)La squadra saluta gli oltre ottocento tifosi (Video)Il Venezia schiaccia la Samb 3-1. Anche il Padova vince (Risultati e classifica)

pacciani commenta

"Parma poco brillante: ma contano i tre punti" Video

1commento

Bassa

Successo per la Verdi Marathon: 2.200 partecipanti, sole e... Verdi sul palco Foto

Malattie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

10commenti

gazzareporter

Il soffitto della palestra "Del Chicca" perde i pezzi

Carabinieri

Legna e pellet non pagati: commerciante di Parma raggirato nel Reggiano

Bagnolo in Piano: denunciato un 52enne di Crotone, la nipote e il suo compagno

Borgotaro

Discute con una coppia, torna armato di coltello: un ferito nel parapiglia

Marocchino bloccato dai carabinieri 

7commenti

SALSOMAGGIORE

Addio a Renzo Tosi, il re della focaccia di Natale

1commento

Borseggio

«Tenetevi i soldi, ma ridatemi la foto del nipotino»

1commento

CURIOSITA'

Cartello «anti-rudo» al Campus

SORBOLO

Se n'è andato Giuliano Rosati, poliedrico e infaticabile

IL CASO

Sorbolo, contro furti e degrado il controllo si fa correndo

Nasce il progetto «Arrestiamoli»: lo sperimentano il sindaco e due runner

Sos animali

Cinque cuccioli cercano casa

viabilità

Il calendario e la mappa degli autovelox della settimana

Parma

Carnevale, carri e maschere dal Battistero alla Cittadella Foto Video

Spettacoli

Agnese Scotti: «Il mio teatro è fisico»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Auguri Giorgio Torelli, un parmigiano speciale

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

10commenti

ITALIA/MONDO

ROVIGO

Errore in un documento: niente funerale, la defunta risulta viva

Esplosione

Catania, crolla palazzina: morta un'anziana, una bimba di 10 mesi in coma 

SOCIETA'

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

FIERE

E' iniziato Mercanteinfiera: curiosità fra gli stand Foto

SPORT

Coppa del mondo

Sci: Peter Fill vince il SuperG. Argento per gli azzurri nel Team sprint

lega pro

La Reggiana vince e si fa sotto. Il Gubbio si allontana

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia