15°

Provincia-Emilia

Botte alla moglie al nono mese di gravidanza: denunciato 30enne in Val d'Enza

11

Picchia la moglie al nono mese di gravidanza: lei finisce all’ospedale, lui rimedia una denuncia. È accaduto ieri in un paese della Val d’Enza reggiana. I carabinieri di San Polo d’Enza, dopo la chiamata di un cittadino, sono intervenuti per soccorrere una ragazza che al nono mese di gravidanza era fuggita da casa, percorrendo sofferente a piedi la provinciale 513, dove è stata rintracciata dai militari

La giovane, una ventenne, aveva contusioni al volto: è stata dimessa con una prognosi di alcuni giorni. Prima di essere affidata ai parenti ha formalizzato la denuncia in caserma, raccontando i problemi che affronta da quando, nel 2011, ha sposato un un operaio 30enne della zona. La giovane riferisce di aver sempre subito le numerose percosse del "marito-padrone". Costretta negli ultimi mesi a rimanere chiusa in casa, l'uomo - secondo la denuncia - la picchiava anche se lei si affacciava solo per stendere i panni. Un matrimonio fatto di soprusi e violenze a cui la giovane ha posto fine ieri mattina, riuscendo a fuggire dopo l’ennesimo episodio di violenza.

Dopo averla picchiata ieri mattina, il marito è andato al lavoro. La ragazza, approfittando della sua assenza, è fuggita lungo la provinciale 513 (che passa per San Polo d'Enza, Canossa, Vetto e arriva a Castelnovo Monti), fino all'arrivo dei carabinieri, chiamati da un uomo che l'ha vista camminare con affanno in strada. Per il marito è scattata la denuncia in stato di libertà che i carabinieri di San Polo d’Enza hanno inoltrato alla Procura reggiana per il reato di maltrattamenti continuati in famiglia.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gazzettadiparma.it

    08 Febbraio @ 15.58

    In realtà un'altra mezza risposta possiamo fornirla ancora noi (avevamo tralasciato perchè sono cose che abbiamo pubblicato più volte, ma ripetere è sempre utile). Di solito si danno generalità (e a volte anche foto) degli arrestati, e solo iniziali dei denunciati. Però, come ripeto, questa regola generale può essere stravolta in un senso o nell'altro: ci sono arrestati di cui non si danno le generalità e le foto, o pe proteggere il seguito delle indagini o per proteggere altre persone come mogli o bambini; e ci sono denunciati di cui vien fuori il nome perchè magari il fatto è collegato ad altre vicende (ricordiamo ad esempio la denuncia per materiale pedopornografico ad Alberto Stasi durante le indagini che lo vedevano sospettato dell'omicidio di Garlasco). Come in tutte le cose umane, l'equilibrio che ne deriva non è mai perfetto. - In particolare, una cosa che noi giornalisti sosteniamo da sempre è che il nome (di una persona o di una attività commerciale) va dato quando altrimenti si rischia di screditare persone che sono innocenti. Esempio: se dico che è stato denunciato un barista di via Farini e non dico il nome getto indirettamente fango su tutti i baristi di via Farini. - Comunque, la scelta è sempre delle autorità e non dei giornalisti. - Ultima cosa: oggi c'è la notizia di un arresto senza nome a Neviamo. Il motivo è che si tratta di un minorenne

    Rispondi

  • Claudio

    08 Febbraio @ 14.52

    Grazie per la delucidazione. A questo punto giro la domanda alle autorità preposte: Mi spiegate qual'è il vostro metro???????????? Grazie.

    Rispondi

  • sabcarrera

    08 Febbraio @ 10.41

    redazione gazzettadiparma, Giustissimo

    Rispondi

  • pedrelli mario

    08 Febbraio @ 10.04

    CARO@I67 PARAGONARLO A UN MAIALE QUESTO ESSERE IGNOBILE, E UNA GARANDE OFFESA PER QUESTI GRANDI ANIMALI TANTI AUGURI

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    08 Febbraio @ 09.47

    @Ci67 - A dire il vero lo abbiamo spiegato una cinquantina di volte: 1) non sono scelte nostre ma degli inquirewnti. I giornali le "subiscono" esattamente come i lettori 2) in casi come questo, però, una spiegazione può essere nel fatto di non voler rendere indirettamente riconoscibili anche le parti lese (moglii e a volte bambini piccoli) attraverso nome e volto del presunto colpevole

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Montalbano torna, supera i 10 milioni e fa il 40%

televisione

Montalbano, ritorno record: supera i 10 milioni

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

INCHIESTA

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

opportunita'

Venti nuovi annunci per chi cerca un lavoro

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

1commento

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

1commento

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

La pagella

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

1commento

svariati casi a Parma

Ed ecco servita la truffa degli estintori (per i negozi)

2commenti

il fatto del giorno

Droga, i numeri dell'emergenza Video

L'anteprima sulla Gazzetta di domani

1commento

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

9commenti

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

1commento

usa

Aereo Cessna si schianta sulle case: tre vittime

SOCIETA'

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia