13°

23°

Provincia-Emilia

Botte alla moglie al nono mese di gravidanza: denunciato 30enne in Val d'Enza

Ricevi gratis le news
11

Picchia la moglie al nono mese di gravidanza: lei finisce all’ospedale, lui rimedia una denuncia. È accaduto ieri in un paese della Val d’Enza reggiana. I carabinieri di San Polo d’Enza, dopo la chiamata di un cittadino, sono intervenuti per soccorrere una ragazza che al nono mese di gravidanza era fuggita da casa, percorrendo sofferente a piedi la provinciale 513, dove è stata rintracciata dai militari

La giovane, una ventenne, aveva contusioni al volto: è stata dimessa con una prognosi di alcuni giorni. Prima di essere affidata ai parenti ha formalizzato la denuncia in caserma, raccontando i problemi che affronta da quando, nel 2011, ha sposato un un operaio 30enne della zona. La giovane riferisce di aver sempre subito le numerose percosse del "marito-padrone". Costretta negli ultimi mesi a rimanere chiusa in casa, l'uomo - secondo la denuncia - la picchiava anche se lei si affacciava solo per stendere i panni. Un matrimonio fatto di soprusi e violenze a cui la giovane ha posto fine ieri mattina, riuscendo a fuggire dopo l’ennesimo episodio di violenza.

Dopo averla picchiata ieri mattina, il marito è andato al lavoro. La ragazza, approfittando della sua assenza, è fuggita lungo la provinciale 513 (che passa per San Polo d'Enza, Canossa, Vetto e arriva a Castelnovo Monti), fino all'arrivo dei carabinieri, chiamati da un uomo che l'ha vista camminare con affanno in strada. Per il marito è scattata la denuncia in stato di libertà che i carabinieri di San Polo d’Enza hanno inoltrato alla Procura reggiana per il reato di maltrattamenti continuati in famiglia.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gazzettadiparma.it

    08 Febbraio @ 15.58

    In realtà un'altra mezza risposta possiamo fornirla ancora noi (avevamo tralasciato perchè sono cose che abbiamo pubblicato più volte, ma ripetere è sempre utile). Di solito si danno generalità (e a volte anche foto) degli arrestati, e solo iniziali dei denunciati. Però, come ripeto, questa regola generale può essere stravolta in un senso o nell'altro: ci sono arrestati di cui non si danno le generalità e le foto, o pe proteggere il seguito delle indagini o per proteggere altre persone come mogli o bambini; e ci sono denunciati di cui vien fuori il nome perchè magari il fatto è collegato ad altre vicende (ricordiamo ad esempio la denuncia per materiale pedopornografico ad Alberto Stasi durante le indagini che lo vedevano sospettato dell'omicidio di Garlasco). Come in tutte le cose umane, l'equilibrio che ne deriva non è mai perfetto. - In particolare, una cosa che noi giornalisti sosteniamo da sempre è che il nome (di una persona o di una attività commerciale) va dato quando altrimenti si rischia di screditare persone che sono innocenti. Esempio: se dico che è stato denunciato un barista di via Farini e non dico il nome getto indirettamente fango su tutti i baristi di via Farini. - Comunque, la scelta è sempre delle autorità e non dei giornalisti. - Ultima cosa: oggi c'è la notizia di un arresto senza nome a Neviamo. Il motivo è che si tratta di un minorenne

    Rispondi

  • Claudio

    08 Febbraio @ 14.52

    Grazie per la delucidazione. A questo punto giro la domanda alle autorità preposte: Mi spiegate qual'è il vostro metro???????????? Grazie.

    Rispondi

  • sabcarrera

    08 Febbraio @ 10.41

    redazione gazzettadiparma, Giustissimo

    Rispondi

  • pedrelli mario

    08 Febbraio @ 10.04

    CARO@I67 PARAGONARLO A UN MAIALE QUESTO ESSERE IGNOBILE, E UNA GARANDE OFFESA PER QUESTI GRANDI ANIMALI TANTI AUGURI

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    08 Febbraio @ 09.47

    @Ci67 - A dire il vero lo abbiamo spiegato una cinquantina di volte: 1) non sono scelte nostre ma degli inquirewnti. I giornali le "subiscono" esattamente come i lettori 2) in casi come questo, però, una spiegazione può essere nel fatto di non voler rendere indirettamente riconoscibili anche le parti lese (moglii e a volte bambini piccoli) attraverso nome e volto del presunto colpevole

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

2commenti

Claudio Baglioni

Claudio Baglioni

spettacoli

Sanremo, Baglioni sarà conduttore e direttore artistico

1commento

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

DOMANI

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

La Massese resta piena di pericoli

INCHIESTA

La Massese resta piena di pericoli

2commenti

incidenti

Borgotaro, quattro feriti in uno scontro camion-auto

Schianto in viale Villetta: in tre all'ospedale

POLIZIA

Al setaccio le strade della droga

1commento

weekend

Tra porcini, stinco e giardini incantati: l'agenda del sabato

DELITTO DI BASILICAGOIANO

Il giudice: «Habassi colpito e seviziato per un'ora»

BORGOTARO

Laminam, tornano i cattivi odori

Calcio

Parma, riscatto a Venezia?

SALSO

Addio all'imprenditore Nando Bellini

Fontanellato

Addio a Spinazzi, agricoltore all'avanguardia

AL «GULLI»

In passerella le miss «Over 80»

nel pomeriggio

Cade in bici in via Garibaldi: ottantenne ricoverato in gravi condizioni Video

tg parma

Viadotto sul Po chiuso, il Governo vaglia la fattibilità del ponte di barche Video

5commenti

Università

Cambiamento climatico: a Parma + 1,8° dagli anni '60 Video

anteprima gazzetta

Massese, i mesi passano e nulla cambia: resta pericolosa

gazzareporter

Strada allagata in via Gramsci

Pilotta

Verdi Off, le emozioni di Brilliant Waltz Video - 2

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

uragani

Maria: cede una diga a Portorico, allagate due cittadine

Massa Carrara

Le spese pazze di don Euro: indagato anche il vescovo di Massa

SPORT

motogp

Aragon, seconde libere: Rossi 20° Domina Pedrosa

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

Brianza

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze Foto

turismo

A Forte dei Marmi prorogata la chiusura degli stabilimenti: 5 novembre

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery