21°

35°

Provincia-Emilia

Il cardinale Caffarra: "L'elezione del Papa non sia guidata da ragioni antievangeliche di potere"

Il cardinale Caffarra: "L'elezione del Papa non sia guidata da ragioni antievangeliche di potere"
Ricevi gratis le news
11

BOLOGNA – «Chi ha usato l’aereo lo sa bene: durante un volo tranquillo, può accadere di attraversare ima grave turbolenza e si giunge perfino ad aver paura di cadere. Forse abbiamo avuto questa impressione. Ma non abbiate paura. Il pilota è straordinariamente capace: è Cristo risorto che guida la Chiesa. Non solo, ma è un pilota da cui dipendono anche le turbolenze, e le può far cessare in ogni momento». Lo ha detto l'arcivescovo di Bologna, il cardinale bussetano Carlo Caffarra, parlando sdelle dimissioni di Benedetto XVI al termine della Messa del mercoledì delle Ceneri nella cattedrale di San Pietro.

Papa Ratzinger «in primo luogo, ancora una volta, con questo gesto ci ha donato una limpida testimonianza di umiltà evangelica», afferma Caffarra. «Giunto alla certezza di coscienza, davanti a Dio, di non essere più in grado di svolgere il suo servizio, ha preferito il bene della Chiesa a se stesso. È stato il vero pastore che, come Cristo, non ha ritenuto la sua dignità un tesoro da custodire gelosamente, ma vi ha rinunciato per il bene della Chiesa. Sono scelte che sconvolgono, perchè contestano la logica del potere mondano. Ma non posso sottacere il fatto del turbamento che ha colto molti di voi, cari fedeli che sentite la Chiesa come la vostra casa, la colonna e il fondamento delle supreme certezze della vita, in un mondo dove perfino le evidenze originarie si stanno oscurando».
L'arcivescovo ha voluto poi richiamare un passo del commento che S.Cirillo d’Alessandria, «un grande Padre della Chiesa fa alla pagina evangelica della tempesta sedata: 'non era possibile che i discepoli perissero, dal momento che era con loro l'Onnipotente; pertanto, Cristo si leva in piedi, Lui che ha potere su tutto, e seda la tempesta e l’impeto dei ventì. Non temete dunque conclude Caffarra – e non si turbi il vostro cuore. Siamo con Cristo, e questo ci basta. E pregate per noi Cardinali, perchè nell’elezione del nuovo Pontefice siamo guidati esclusivamente dall’amore vero verso la Chiesa, e non da ragioni antievangeliche di potere».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gazzettadiparma.it

    15 Febbraio @ 15.41

    Luca, questo sito è pieno di critiche verso di noi: è una cosa legittima e non negheremo certo a lei questo "piacere". Ma, per favore, non insista a volermi attribuire cose che non ho scritto ("quindi secondo lei la preghiera non è importante"... Questa, tanto perchè non amo i giri di parole e visto che lei fa tanto il precisino, si chiama menzogna, ed è tutta sua). Premesso questo, un titolo di giornale (che non pretende di incarnare il dogma della infallibilità, ma non per questo deve essere necessariamente una "manipolazione") sintetizza l'essenza, ovviamente secondo chi lo scrive, dell'articolo cui si riferisce. E anche se lei mi manda altri 100 post, per me (che scrivo per la Gazzetta di Parma, e non per l'Osservatore romano) l'elemento più importante è - e rimane - che un cardinale parmense abbia il timore (altgrimenti non inviterebbe alla preghiera per scongiurarlo) che l'elezione del Papa sia guidata da "ragioni antievangeliche di potere". Frase che, mutatis mutandis, fa il paio con le preoccupazioni esternate dal Papa. E, mi consenta di ripeterlo, se tanto si accalora - come è legittimo e giusto - per questa questione, io mi preoccuperei più di quell'aspetto che non del nostro titolo, che comunque non credo tradisca il succo delle apprensioni del card. Caffarra.

    Rispondi

  • Luca

    15 Febbraio @ 14.43

    e poi Caffarra mette come soggetto della frase "noi cardinali" mentre nel vostro titolo il soggetto è "l'elezione del papa". avete messo tra virgolette una frase che non è stata pronunciata esattamente così com'è: avete cambiato il soggetto. limitatamente a quest'ultimo aspetto, che è un fatto oggettivo, almeno concorderà.

    Rispondi

  • Luca

    15 Febbraio @ 14.40

    quindi secondo lei la preghiera non è importante e non è concreta. questa però è la sua opinione, non è quella di chi ha pronunciato quelle parole.

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    15 Febbraio @ 12.41

    Mi spiace, ma non trovo. Il nostro titolo (che non dice affatto che Caffarra si stia rivolgendo ai cardinali) è incentrato sulla cosa più importante e più concreta (e che, ripeto, dovrebbe forse preoccupare molto più del nostro titolo): e cioè al rischio che l\'elezione del nuovo Pontefice possa essere guidata \"da ragioni antievangeliche di potere\". Che poi Caffarra chieda che questo sia scongiurato attraverso la preghiera dei fedeli non toglie nulla ad una preoccupazione che la dice lunga su una situazione che del resto è stata resa in modo altrettanto evidente dalle parole dello stesso Papa uscente.

    Rispondi

  • Luca

    15 Febbraio @ 12.34

    lasci perdere che ho sbagliato a scrivere "papa" invece di caffarra. se il papa ha detto "preghiamo per" non potete fare un titolo che lascia intendere che caffarra "diffida da". caffarra ha parlato AI FEDELI chiedendo di pregare, mentre dal titolo si capisce che caffarra ha parlato AI CARDINALI chiedendo di essere onesti. è ben diverso, non trova?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Si suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

NEW YORK

Si suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

Barbara Weldens

Barbara Weldens

FRANCIA

La cantante Barbara Weldens muore folgorata durante un concerto

Truffa allo chef Bruno Barbieri: arrestata 33enne

Torino

Truffa allo chef Bruno Barbieri: arrestata 33enne

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Lealtrenotizie

Abbraccio tra il padre e Solomon

Delitto San Leonardo

Abbraccio tra il padre e Solomon

Accoglienza

Ecco la giornata dei profughi

Varsi

Colto da malore, grave il sindaco Aramini

CAMPIONI

Emanuele, Filippo e Matteo, i ragazzini d'oro

Personaggi

Dal Crazy Horse alla laurea

Felino

Soldi nelle slot invece che ai figli: condannato

Scurano

Il camionista: «Così ho evitato una tragedia»

Lesignano

Migranti nell'ex caseificio a Mulazzano: il sindaco minaccia le dimissioni

Giorgio Cavatorta ha scritto al ministro dell'Interno

Tg Parma

Delitto di via San Leonardo: Solomon a Parma incontra il padre Video

Delitto

Papà Fred si racconta: tra il dolore infinito e la forza dell'amore

6commenti

IL CASO

Ramiola, taglia i cavi per far tacere le campane

ANTEPRIMA GAZZETTA

Fred Nyantakyi resterà a vivere in città: "Parma non lo lasci solo" Video

COMUNE

Un caso di dengue a Parma: disinfestazione in via Imbriani e al Barilla Center

Tecnici in azione per tre notti

ParmENSE

In arrivo il caldo record, fiume Po sempre più in basso Video

Guardia di Finanza

Fa sparire 135mila euro destinati ai creditori: nei guai imprenditore parmense

1commento

cantiere

Via Mazzini, parte la riqualificazione dei portici Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

1commento

EDITORIALE

Borsellino e la giustizia che dobbiamo ai giovani

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

GIALLO

Molotov contro centro migranti a Modena

VENEZIA

L'incendio di Londra: mille persone al funerale di Marco, morto assieme a Gloria

SPORT

PARMA CALCIO

Luca Siligardi, nuovo bomber: "Bel gruppo. La serie B? Imprevedibile" Video

TOUR

Sull'Izoard vince Barguil, Aru in difficoltà: scivola al quinto posto

SOCIETA'

l'emendamento

Cellulare alla guida: ritiro immediato della patente fino a 6 mesi

10commenti

telefono azzurro

Telefono e social, i bambini "inchiodano" gli adulti Video

MOTORI

TOYOTA

Yaris GRMN, dal Nurburgring la Yaris più potente di sempre

DAIMLER

Mercedes, "richiamo" volontario per 3 milioni di motori diesel