14°

28°

Provincia-Emilia

Fidenza - "Diceva ai ragazzi di sbattere la testa contro il muro"

Fidenza - "Diceva ai ragazzi di sbattere la testa contro il muro"
Ricevi gratis le news
0

Ieri mattina, nell’aula della sezione distaccata di Fidenza del tribunale di Parma, è proseguito il processo a Flavio Amico, educatore accusato dei reati di abuso di mezzi di correzione e maltrattamenti su minori.
I fatti oggetto del procedimento sarebbero avvenuti a cavallo fra il 2008 ed il 2009, all’interno della comunità educativa per minori «Cà degli Angeli» a Tabiano, ai danni di due ragazzini provenienti dal Modenese ospiti della struttura. Amico, difeso dall’avvocato Giuseppe L’Insalata, lavora nella comunità di Tabiano, ora trasferita nella più grande «Casa Viburno», e gestisce con la  moglie una casa famiglia a Fidenza, strutture entrambe legate all'associazione Onlus «We are here - Noi siamo qui».
I capi di imputazione emersi dalle denunce di due operatori parlano di presunti maltrattamenti quali «costringere a sbattere la testa contro il muro», «calci e pugni», «cordini di cuoio stretti al collo».
Nell’udienza di ieri sono stati ascoltati tre testimoni: Nicoletta D’Alessandro, che ha lavorato come educatrice nella struttura per circa sei mesi dal settembre 2008 al febbraio 2009, e due insegnanti Maria Corradi e Fabio Grossi.
La D’Alessandro il 23 febbraio 2009 ha sporto denuncia ai carabinieri. Pochi giorni prima, il 20 febbraio 2009, a sporgere denuncia per fatti simili era stato un altro operatore della comunità, Massimo Ferrari.
La teste, rispondendo alle domande del pubblico ministero Rino Massari, ha riferito di aver visto con i suoi occhi i due ragazzini, ai danni dei quali sarebbero avvenuti i fatti oggetto del processo, sbattere la testa contro il muro. La donna, quindi, aveva chiesto  loro il perché di questo gesto e le era stato risposto che «era stato Flavio Amico a dire loro di far così per calmarsi». Chiedendo, poi, direttamente ad Amico spiegazioni, aveva  avuto la conferma che «quel comportamento era stato suggerito da lui».
«Flavio mi aveva detto: “devono sbattere la testa al muro finchè non esce il sangue. I ragazzi devono sentire il dolore per avere un contatto con la realtà”. E aveva aggiunto di ispirarsi in questo metodo al film Full metal jacket».
La testimone ha poi parlato di altri episodi che non ha visto direttamente ma che le sono stati «riferiti dai ragazzi in comunità»: uno di loro sarebbe stato «preso per il collo e attaccato all'armadio».  Ha raccontato  dell’idea di Amico di «rasare a zero i capelli ai ragazzi per punirli» e delle sue «minacce di non mandarli a casa se avessero raccontato determinati episodi». Inoltre, sempre stando alla testimonianza della D’Alessandro, «i ragazzi non potevano contattare le famiglie perchè i cellulari erano stati loro tolti»,  in caso di cattivo rendimento scolastico, sarebbero stati «isolati in comunità» e ai genitori «era impedita da Amico qualunque visita in comunità». Tutto ciò era stato messo per iscritto dalla educatrice in appunti giornalieri e consegnato ai carabinieri in occasione della denuncia.
Il difensore di Amico, l’avvocato L’Insalata, fra le varie domande poste, ha chiesto alle teste quali fra i fatti oggetto del processo avrebbe visto con i suoi occhi. Riguardo «calci e pugni, mettere un cordino di cuoio attorno al collo» ha detto di non aver visto nulla. In relazione al «costringere a sbattere la testa contro il muro», la donna ha confermato di «averlo visto fare e di avere avuto la conferma da Amico che le indicazioni venissero da lui».
 Quindi è toccato agli altri due testi: la Corradi, insegnante di uno dei due ragazzini alle medie, e Grossi maestro alle elementari dell’altro ragazzo. Infine, il giudice Gabriele Nigro, dopo aver ascoltato i tre testi, ha rinviato il processo al 18 ottobre al Tribunale di Parma. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

1commento

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

neviano

Attenzione, attraversamento cinghiali. Riuscite a contarli tutti? Video

2commenti

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

barcellona

Ritrovato il piccolo Julian: è in ospedale tra i feriti

Terrorismo

L'Isis sui social: "Il prossimo obiettivo è l'Italia"

SPORT

SERIE A

La Juve travolge il Cagliari, Il Napoli passa a Verona

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

SOCIETA'

viabilità

Ritorni e partenze, traffico in intensificazione sulle autostrade Tempo reale

calestano

Mai dire Baganzai: la sfida (anche) dei video

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti