Provincia-Emilia

Billo: siamo noi l'alternativa per rilanciare Salso

Billo: siamo noi l'alternativa per rilanciare Salso
0

 Paola Tanzi 

Progetto per Salsomaggiore e Tabiano scenderà in campo alle prossime amministrative. In vista delle elezioni di maggio il portavoce del gruppo, Renato Billo, ingegnere meccanico milanese da anni trapiantato a Salso, rispondendo alla Gazzetta individua  i primi nodi da sciogliere. 
Il vostro programma in venti punti potrebbe essere condiviso da più parti: chi vi ha contattato? 
I contatti si sprecano e coprono tutto il panorama politico salsese, ma il nostro approccio è pragmatico e finché nessuno ci propone delle alternative migliori, il nostro programma resta un riferimento obbligato. Di solito, tutte le formazioni o gruppi vorrebbero rivendicare un primato della propria identità anche se carenti di idee. Questo è all’origine del tremendo rischio che Salsomaggiore correrà con queste elezioni.
La vostra compagine è eterogenea e raccoglie molti dei disillusi della politica nazionale e locale: leghisti, forzisti, civici, centristi e persino qualche nome vicino alla sinistra. Ritenete che  potreste essere un  porto di attracco per qualche scontento? 
Più che ai delusi o agli scontenti, ci rivolgiamo ai volenterosi, a tutta la gente vitale e capace di un guizzo di intelligenza. Motivi di disgusto si trovano in quantità nell’ambito dei partiti politici; noi parliamo di amministrazione locale e basta, e ci impegniamo con i nostri progetti per salvare  Salso,  noi stessi, dal disastro che le trascorse amministrazioni partitiche hanno permesso. Non incarniamo una protesta velleitaria, bensì un progetto per tornare a vivere. 
Tra i nomi circolati per il vostro candidato sindaco ci sono quelli di tre donne:  Maurizia Bonatti Bacchini,  Monica Pongolini e Anna Volpicelli. Come mai?
Non abbiamo ancora comunicato il nome del candidato sindaco; le signore qui nominate posseggono sicuramente diverse caratteristiche adatte al ruolo. Noi intendiamo il sindaco come  capo di una giunta all’insegna dell’intelligenza e della competenza, come responsabile dell’attuazione del programma e come concretizzatore del dialogo tra giunta e consiglio. Dunque, le signore sopra citate sono perfettamente candidabili. A breve ci confronteremo su questo punto.
Torniamo al programma.  Dove troverete le forze, anche economiche, per riavviare il sistema Salso? E i salsesi che ruolo avranno? 
In tutto lo scorso secolo non si è sviluppato nulla al di fuori del termale e del suo indotto turistico, e questi settori sono stati gestiti per profittazione partitica senza la lungimiranza che qualsiasi azienda o ente economico deve sempre avere. Perciò, o si riparte dal termalismo in chiave moderna o si muore; certo, si muore perché anche fuori Salso le opportunità di lavoro diminuiscono, quindi non  regge neppure una città dormitorio. Importantissima nel nostro programma è l’acquisizione di nuove risorse per il bilancio e quindi per l’attività del Comune, ed abbiamo indicato diverse ipotesi da avviare per la gestione dei rifiuti, il commercio o l’esazione delle tasse. Il primo punto da affrontare, circa 15 minuti dopo la nomina dell’amministrazione nuova, sarà la situazione complessiva di Terme Spa, delle concessioni minerarie e della gestione delle acque. Qui si salva Salso o si muore, per cui prima guardiamo le capacità e le intenzioni, poi la provenienza e gli altri accessori.
Oasi termale, Wtc, Salso 2015: progetti restati a metà. Da riprendere?
Siamo realistici e miriamo a guadagnarci il pane per oggi e per domani ed a liberarci dai debiti. 
Nel nome portate avanti anche Tabiano, solitamente trattata da ruota di scorta. Quali sono le progettualità per la stazione termale? 
Tabiano, sì, ma anche Cangelasio, San Vittore e le altre frazioni. Tabiano è una ruota motrice, altro che di scorta! Per Tabiano è pronta l’idea determinante dell’affittanza delle terme Respighi che va formulata per l’attuazione in tempi che vorremmo brevi. La situazione delle concessioni minerarie di Tabiano semplifica l’iter rispetto a quelle di Salso, tuttavia l’assetto proprietario delle strutture e la gestione tecnica passano al momento per Terme spa. Se non si scioglie questo nodo, non ha senso il cianciare di manifestazioni di contorno; la nostra giunta si occuperà di tutto il corollario, ma sarà focalizzata a realizzare per prima cosa la  gestione privata del Respighi.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

parma calcio

Vagnati Ds: lo "accoglie" D'Aversa: "Felice di averlo al mio fianco"

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

SOCIETA'

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

musica

La canzone di Natale di Radio Dj. Torna Elio e...c'è Valentino Video

SPORT

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)