Provincia-Emilia

Il sindaco Lucchi anti-Tares: "Vado in mutande al Quirinale". Fissato un incontro al Viminale

Il sindaco Lucchi anti-Tares: "Vado in mutande al Quirinale". Fissato un incontro al Viminale
9

Dopo aver inviato una lunga lettera al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in cui minacciava le dimissioni da sindaco di Berceto, per protesta contro l’entrata in vigore della Tares, la nuova tassa sui rifiuti varata dal governo Monti, Luigi Lucchi è pronto ad una nuova clamorosa forma di protesta. Il prossimo 22 marzo si presenterà infatti in piazza del Quirinale vestito con la fascia di sindaco e con solo un paio di mutande.
«La protesta - ha spiegato il sindaco di Berceto annunciando l'iniziativa - per scongiurare la chiusura di bar e ristoranti che avranno, con la Tares, aumenti paurosi. Ad esempio, chi pagava 1.500 euro l’anno con la Tarsu dovrà pagare con la Tares 4.600 euro».

 

Giovedì 21 febbraio il sindaco Lucchi sarà ricevuto al ministero dell’Interno per discutere sull'Unione dei Comuni, la finanza locale dei Comuni e l’applicazione della Tares «già nel 2013, con incrementi insostenibili per diverse categorie». Lo fa sapere lo stesso Lucchi, ringraziando «il ministro Cancellieri che mi dà la possibilità di discutere con i suoi funzionari argomenti di vitale importanza per la vita dei Comuni e la vita dei cittadini. È una buona occasione per far presente a tecnici e funzionari del Ministero, quanto succederà, sopratutto nei Comuni montani».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Joe

    20 Febbraio @ 09.15

    Dovremmo mettere in mutande tutti quelli che ci hanno portato in questa situazione!\r\nDovremmo mandarli a casa tutti perchè sono sempre li a farci le solite/tante promesse!\r\nDovremmo mettere in mutande chi ci considera stupidi, che è magari li da ventanni a pubblicizzare contratti con gli italiani, ed invece ha solo contribuito ad aumentare il debito pubblico, il numero di consulenti ed amministratori corrotti, il numero di leggi anti-semplificazione ed anti-giustizia, che ha solo contribuito ad aumentare i propri interessi ed i propri guadagni....\r\nEd invece siete li a discutere e a protestare sulle addizionali IRPEF, sull\'utilità del federalismo, o sulla utilità del voto ad uno o all\'altro candidato!!!\r\nForse è per questo che siamo arrivati in questa situazione.....SVEGLIATEVI ITALIANI!!!!!MANDIAMOLI A CASA TUTTI E RIPARTIAMO DA \"QUASI\" ZERO!!!!

    Rispondi

  • Shunkakan

    20 Febbraio @ 00.16

    Aiuto il mio amico Lucchi in mutande! Stai attento a non prendere freddo però con quel fisic lì:)

    Rispondi

  • Puzzi

    19 Febbraio @ 19.09

    La TARES sarebbe stato un esempio di corretto federalismo fiscale che però il governo Monti ha travisato, storpiandola, truffando in qualche modo gli italiani. Ricapitoliamo: il cittadino ha gli stessi servizi, ma paga una tariffa più alta al Comune. Lo Stato, nel contempo, non dà più ai Comuni trasferimenti economici di pari importo. Quindi il cerchio doveva chiudersi con lo Stato che diminuiva il prelievo fiscale ai cittadini, per un pari importo. Alla fine del giro, il cittadino pagava la stessa cifra. Supponiamo che fosse 100, prima pagava 60 allo Stato e 40 al Comune, dopo avrebbe dovuto pagare 40 allo Stato e 60 al Comune: totale sempre 100. Per il Comune non sarebbe dovuto cambiare nulla perché quel che lo Stato non gli dava più, glie lo davano i cittadini. Il vantaggio consisteva che certi Comuni del centro / sud Italia (ma non solo), stracolmi di evasori fiscali, avrebbero finalmente fatto pagare le tasse ai loro compaesani, altrimenti niente più servizi (perché lo Stato non glie li pagava più, e quindi se li dovevano pagare da soli). Però Monti si è dimenticato il pezzo dove doveva calare le tasse statali!!!! Concludendo: è una truffa!!!!! Ed è la seconda volta, poiché anche l'aumento dell'IVA doveva coincidere con la diminuzione dell'IRPEF, così si contrastava l'evasione fiscale e non si contraevano i consumi. Come ha applicato la cosa il Governo Monti? Aumento dell'IVA si; diminuzione dell'IRPEF no. Allora c'è la recidiva!!!!! Ancora una volta Lucchi ha colto nel segno.

    Rispondi

  • Giorgio Ossimprandi

    19 Febbraio @ 17.46

    Lo seguiranno certamente in molti,dal momento che ormai tutta l'Italia è in mutande!

    Rispondi

  • Maurizio

    19 Febbraio @ 16.46

    Un plauso al sindaco. Ricordo che la TARES, votata da tutti i partiti che oggi urlano per la riduzione delle tasse, è stata posticipata dai cari politici attuali a luglio per la campagna elettorale.... Bravi!!!! Ma tra pochi giorni la "X" sappiamo dove segnarla!!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

parma calcio

Vagnati Ds: lo "accoglie" D'Aversa: "Felice di averlo al mio fianco"

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

giudice sportivo

Due giornate a Lucarelli, ci sarà per il derby

Tifosi, lancio di bottiglie: 2.500 euro di multa

1commento

paura

La bimba resta a terra, il treno parte con la mamma

La "bimba" è stata accudita da un'agente della Polfer

Referendum

Il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

13commenti

salso

L'ultimo, commovente, saluto al giovane Lorenzo

I funerali del 15enne prematuramente scomparso

Parma

Calci e pugni alla moglie per anni: condannato

4commenti

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

Duri esami in inglese e tedesco e tecniche innovative in Svizzera: ecco l'esperienza di una 28enne di Roccabianca

1commento

feste

Prove di illuminazione dell'albero di Natale in piazza Gallery

tg parma

Pizzarotti: "Referendum, a Parma debole il movimento per il No" Video

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

SOCIETA'

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

musica

La canzone di Natale di Radio Dj. Torna Elio e...c'è Valentino Video

SPORT

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)