24°

Provincia-Emilia

Medesano - Urbanistica e Lavori pubblici: è polemica sulla riorganizzazione

Medesano - Urbanistica e Lavori pubblici: è polemica sulla riorganizzazione
0

Giuseppe Labellarte
In Consiglio Comunale il sindaco di Medesano Roberto Bianchi ha risposto ad un’interrogazione presentata da Alessandro Barbieri, capogruppo di «Medesano Democratica» riguardante alcune pianificazioni organizzative previste dall’amministrazione nei settori Urbanistica e Lavori Pubblici.
Barbieri chiedeva precisazioni dopo aver appreso la scelta di rimuovere dalle posizioni organizzative gli attuali responsabili di questi settori, che verrebbero accorpati sotto un’unica direzione.
 Nella sua interrogazione il capogruppo di «Medesano Democratica» ha chiesto le ragioni di tale scelta e «se la figura individuata per la sostituzione possieda specifiche competenze in ambito urbanistico e di lavori pubblici e possa garantire un effettivo miglioramento della qualità e dell’affidabilità del servizio». Ha chiesto inoltre «quale risparmio di spesa comporterà questa scelta per l’ente e, in prospettiva, per la nascente Unione di Comuni».
Nella risposta il sindaco Bianchi ha detto di avere  trovato «quest’interrogazione un po’ anomala, quasi fosse formulata per garantire un sostegno agli attuali responsabili dei settori. Chi fa l’amministratore ha il dovere di ricondurre le proprie decisioni unicamente all’interesse pubblico generale. E’ noto che la suddivisione in due distinti settori, lavori pubblici–servizi manutentivi da un lato, urbanistica–edilizia dall’altro, non corrisponde alla nostra idea di organizzazione. Abbiamo sempre mantenuto aperta la possibilità d’introdurre, anno per anno, le modifiche ritenute necessarie per migliorare la struttura operativa».
«Alcuni anni fa, siamo intervenuti sul settore Tributi, procedendo alla sua eliminazione e all’accorpamento nel settore Affari Finanziari, sollevando dalla posizione organizzativa l’allora responsabile. Oggi, come allora, non c'è nulla di personale, ma solo la volontà di costruire un impianto organizzativo più funzionale. Le nascenti unioni di Comuni e le possibili attribuzioni di nuove funzioni a seguito della riduzione di competenze riservate alle Province impongono di guardare avanti. Non possiamo pretendere che le cose cambino se continueremo a farle nello stesso modo. A nulla rileva che altri Comuni coinvolti non abbiano al momento scelto il modello che noi riteniamo più utile. Il percorso è in fase iniziale, avranno tutto il tempo per valutare l’opportunità di procedere a quelle modifiche che, io penso, possano rafforzare la squadra operativa».
«Quanto alla figura individuata, Aldo Spina, che assumerà l’incarico part- time con il Comune di Fornovo, riteniamo abbia le competenze per il ruolo di responsabile unico dei due settori. I costi del personale, pur migliorando l’organizzazione, non supereranno il tetto di spesa degli anni precedenti».
Per Barbieri «l’intento della nostra interrogazione era quello di fare chiarezza su una scelta, a nostro avviso, intempestiva e che non muove nella direzione dell’interesse pubblico. Un unico responsabile assunto part-time, secondo noi, difficilmente garantirà maggiore efficienza di due funzionari da anni in carica a tempo pieno. Qualora tale scelta fosse in funzione della nascente unione, non sarebbe stato più corretto portare prima a termine il processo di unione e attendere la ratifica della Regione? Quanto meno per garantire ai responsabili di settore rimossi dal loro incarico parità di trattamento rispetto ai loro colleghi di Solignano e Fornovo che, fino al 31 dicembre, rimarranno ai loro posti».
La risposta del sindaco ha alterato visibilmente il rappresentante del gruppo «Medesano Domani» Antonio Maini: «Tempo fa avevo presentato un’interrogazione che chiedeva chiarimenti sulla volontà di assumere questa nuova figura dirigenziale. Allora mi fu detto che, per il momento non vi era alcuna intenzione del genere e che saremmo stati informati di eventuali evoluzioni. Credo che per correttezza, sapendo del nostro interesse, nel momento in cui sono stati informati gli impiegati, anche il Consiglio avrebbe dovuto essere informato. Probabilmente la maggioranza non è tenuta a farlo, ma informarci sarebbe stato moralmente corretto nei confronti della minoranza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Samsumg volta pagina, affida il rilancio al Galaxy S8

hi-tech

Samsung, esce il Galaxy S8: lo smartphone del rilancio

Polemiche per il «ritocco» alla Cardinale

CANNES

Polemiche per il «ritocco» alla Cardinale

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria degli Argini

Osteria degli Argini

CHICHIBIO

«Osteria degli Argini», tutto fatto in casa con cura

Lealtrenotizie

Medico aggredito e rapinato nel suo studio

SAN LAZZARO

Medico aggredito e rapinato nel suo studio

Medesano

Uccide la moglie malata e si taglia la gola: choc a Felegara

VIA VERDI

Arrestato studente con 60 grammi di «fumo»

TRAVERSETOLO

Il rock «di centrodestra» del Primo Maggio

Ozzano

Vandali al cimitero: auto danneggiate

Calcio

Parma, l'abbraccio dei tifosi

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

TERENZO

L'Asiletto, i bimbi a scuola dalla natura

TORNOLO

Don Massimo lascia le sue cinque parrocchie

Incidente

Via Montanara, scontro tra quattro auto

Un ferito non grave trasportato al Maggiore. La strada chiusa per un'ora

Molinetto

Supermercato: mette in vendita salumi inserendo nel prezzo la tara. Denunciato

3commenti

violenza sulle donne

Sviene al lavoro: era stata massacrata di botte dall'ex. Arrestato il 32enne

La donna ora versa in gravissime condizioni e si teme per la sua vita

4commenti

dramma

Felegara, con un coltello uccide la moglie malata e si suicida Foto Video

I corpi di Wilma Paletti e Gianfranco Carpana ritrovati dai figli

lutto

E' morta Alice Borbone-Parma, la nipote dell'ultimo duca di Parma Foto

1commento

anteprima gazzetta

Omicidio-suicidio: Felegara sotto choc

intervento

Pellacini: "Comune e Provincia svendono quote delle Fiere di Parma"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

EDITORIALE

Dal cinema italiano segnali di primavera

di Francesco Monaco

ITALIA/MONDO

Stati Uniti

Trump assume la figlia come dipendente federale

La testimonianza

Carminati: "Sono un fascista degli anni '70"

SOCIETA'

Chat

Dal velo islamico allo yoga: arrivano 69 nuove emoji

Musica

Stoccolma: finalmente Dylan ritirerà il Nobel

SPORT

Sport

Tuffi: Tania Cagnotto verso l'addio

tg parma

D'Aversa: "Serie B ancora raggiungibile". Calaiò: "Serve miracolo"

MOTORI

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa

innovazione

La Fiat 500 adesso si può noleggiare su Amazon