Provincia-Emilia

Del Prato, che andò a caccia con Hemingway

Del Prato, che andò a caccia con Hemingway
0

Gian Carlo Zanacca

 «Il bufalo puntava dritto verso di me. Avevo sparato ma il colpo lo aveva solo ferito e l’animale inferocito aveva caricato dritto verso i miei occhi. Ero impietrito, ma un colpo partì ugualmente. Era quello di uno dei miei compagni. Il maestoso animale si accasciò al suolo, poco distante da me. Era parecchi quintali». 
Siamo in Africa, Tanzania, 1953. Il Paese africano era allora una colonia inglese. L’uomo impietrito davanti al bufalo è Giuliano Del Prato. Oggi ha 81 anni e vive assieme alla moglie Olga Abbati nel podere Ripa di Sotto, in via Rio Scodogna, tra Campirolo e Giarola.  La sua famiglia vive lì dal 1921.
«Mio padre Florio venne fatto prigioniero dagli inglesi ad Addis Abeba, la capitale dell’Etiopia». L’impero italiano era sorto solo pochi anni prima, nel 1936 «e mio padre si era trasferito in Etiopia aprendo una propria attività come meccanico. Ma arrivò la guerra a sconvolgere tutto: venne fatto prigioniero e visse per cinque anni nei campi di concentramento inglesi in Kenya». 
Finita la guerra, Giuliano lo raggiunse e divenne anche lui meccanico nelle officine dell’agenzia della General Motors di Nairobi,  dal 1948 al 1953. Il Kenya, in quell’epoca, era ancora una colonia inglese. In seguito si trasferì in Tanzania e fu proprio in quel periodo, nella prima metà degli anni Cinquanta, che visse un’esperienza indimenticabile: la caccia grossa, nella  savana vicino al Kilimangiaro, assieme a Ernest Hemingway. 
Il romanziere americano resta fedele al proprio mito anche nelle parole di Giuliano Del Prato: «Amava la caccia grossa, il whisky e le belle donne. La sera, nelle tende che approntavamo per trascorrere la notte, eravamo soliti radunarci attorno al focolare che veniva acceso davanti al bivacco e ardeva tutta la notte per tenere lontani gli animali feroci come leopardi e leoni. E proprio in quei momenti ci capitava di raccontare le nostre storie. Hemingway parlava un italiano perfetto. Era un profondo conoscitore di armi e di caccia grossa. Ne parlava per ore ed ore». 
A quei tempi – come ricorda Del Prato – «la savana era popolata da mandrie di migliaia di bufali, ma veniva praticata anche la caccia al rinoceronte, agli elefanti, gazzelle e zebre. Era un mondo molto lontano dal nostro. Non si cacciava per cibarsi della carne delle vittime, ma per i trofei: le teste degli animali venivano tagliate e si tenevano il corno del rinoceronte o le corna degli altri animali». 
Nella seconda metà degli anni Cinquanta Giuliano Del Prato si trasferì a Bukavu,  nel Congo Belga, zona dei grandi laghi. 
Lavorò  come meccanico, per la ditta di costruzioni Sterling – Astoldi che realizzava strade e infrastrutture per conto del governo belga nella colonia africana. 
Anche lì visse esperienze entusiasmanti. Ricorda quando salvò la vita ad un compagno di lavoro colpito dalla malaria perniciosa. 
«Mi trovavo a 60 chilometri dalla capitale del distretto,  dov’era l’ospedale più vicino. Diluviava. Assieme a un collega, su  una vecchia jeep americana, riuscii ad attraversare la foresta ed un fiume in piena   fino a raggiungere l’ospedale stesso». 
 Con l’indipendenza di gran parte dei Paesi africani, nel 1960, Giuliano è rientrato a Collecchio assieme alla moglie e ha continuato a fare il meccanico fino al pensionamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Un coro di no per la chiusura del supermercato di via D'Azeglio

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

1commento

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

2commenti

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti