Provincia-Emilia

Sì tra le polemiche all'ingresso di Torrile nell'Unione

Sì tra le polemiche all'ingresso di Torrile nell'Unione
0

Cristian Calestani

COLORNO - Un sì carico di polemiche con gli Impegnati-Uniti che escono dall’aula al momento del voto e il consigliere di maggioranza Marco Pezziga che, nel tracciare un bilancio dei primi anni di Unione, non risparmia critiche sul piano politico.
L’approvazione di un atto per lo più formale - come la proposta d’ambito territoriale ottimale con cui di fatto si prepara il terreno all’ingresso di Torrile nell’Unione Bassa Est Parmense – ha portato con sé non pochi distinguo nel corso dell’ultimo consiglio comunale, il primo della storia colornese svoltosi con una registrazione che, dopo lo sbobinamento, potrà essere ascoltata sul sito web del Comune.
«Già nel 2009 – ha attaccato Filippo Allodi degli Impegnati-Uniti – uscimmo dall’aula nel momento in cui nacque l’Unione a tre con Sorbolo e Mezzani davanti a quello che era un atto imposto, poco condiviso in consiglio e per nulla condiviso con i cittadini. Il sindaco dice che con l’Unione a tre sono migliorati i servizi e non si spende di più. Ci piacerebbe vedere i conti e chiedere ai cittadini se sono soddisfatti. Tre anni dopo ci troviamo nuovamente ad adempiere ad una legge regionale piovuta dall’alto che impedisce anche solo una minima discussione. Siamo dinnanzi ad una nuova imposizione che col tempo finirà per svilire il ruolo dei singoli comuni tant’è che sono portato a vedere più favorevolmente la possibilità di una fusione».
Pesanti anche le considerazioni espresse dal consigliere di maggioranza Pezziga.
«L’atto in sé è votabile e condivisibile e lo stesso ingresso di Torrile è positivo – ha detto il rappresentante di Sel - Sul piano formale siamo dunque a posto, ma sul piano sostanziale tutto è da costruire. Si sono raggiunti obiettivi con l’Unione a tre, ma ci sono lacune che vanno colmate sul piano politico. Dal 2010 ad oggi nell’Unione è mancata una vera regia politica e i consiglieri stessi dell’Unione non sono quasi mai stati coinvolti nel dibattito dai due precedenti presidenti. Ai fratelli di Sorbolo – ha poi concluso Pezziga – ricordo di essere stati molto solerti al momento di coinvolgerci nell’Unione, ma la nostra solidarietà territoriale non è poi stata ricambiata dal tergiversare di Sorbolo rispetto all’Asp. Con l’ingresso di Torrile e il nostro sindaco neo presidente dell’Unione spero si possa cambiare marcia rispetto al passato con Colorno che faccia sentire maggiormente il suo ruolo».
Al dibattito hanno partecipato anche l’assessore Vito Guazzi, («questa legge per i suoi tempi strettissimi in effetti è una dimostrazione di centralismo regionale più duro perfino del centralismo romano»), e il consigliere Ilenia Rosi («tempi e modi non sono ottimali, ma siamo in una fase storica in cui non si possono non fare certi ragionamenti di unione»).
Duro nel suo intervento il consigliere del Pdl Giuseppe Sicuri: «la legge regionale è antidemocratica e illiberale. Costringe i comuni ad unirsi in una sovrastruttura incapace di dare risposte concrete.  Non miglioreranno i servizi e ci sarà ancor più disaffezione dei cittadini rispetto alla politica. Piuttosto meglio una fusione».
Al momento del voto gli Impegnati-Uniti sono usciti dall’aula, contrario Sicuri, astenuto Cesare Conti (Nord Libero), favorevole la maggioranza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Orchestra dell'Opera Italiana stasera ospite di Mika su Rai Due

su Rai Due

L'Orchestra dell'Opera Italiana stasera ospite di Mika

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Guida ai ristoranti 2017

nostre iniziative

Guida ai ristoranti 2017: ecco le novità

Lealtrenotizie

piano neve

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

parma calcio

Nuovo ds, tramonta Vagnati e rispunta Faggiano

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

3commenti

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

22commenti

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà

Delineato il programma della nuova fiera che si terrà a Parma dal 12 al 13 aprile

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Gli errori, la sconfitta e la possibile rivincita

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

ITALIA/MONDO

napoli

Stava per essere buttato nella spazzatura: neonato salvato

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

1commento

SOCIETA'

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

storia

Scoperta la mummia della regina Nefertari al Museo di Torino

SPORT

Calciomercato

Vagnati, la Spal spaventa il Parma

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

ANIMALI

sos animali

Di chi è questo pappagallo?

sos animali

I due cagnolini Kay e Tata cercano una famiglia