Provincia-Emilia

Sissa e Trecasali, la fusione passa ora all'esame dei cittadini

Sissa e Trecasali, la fusione passa ora all'esame dei cittadini
Ricevi gratis le news
0

Cristian Calestani

Non ci sono più solo le ipotesi a mezzo stampa degli amministratori e le infinite discussioni al bar tra i cittadini. Ora, anche nel territorio comunale di Sissa, come già accaduto a Trecasali, si inizierà a parlare seriamente di fusione dei comuni. Lo si farà con due incontri pubblici aperti a tutti i cittadini. 
Confronto Il primo è previsto a Sissa venerdì, alle 21, all’interno della sala cinema-teatro comunale di via Ferrari. Il secondo è invece in programma lunedì 4 marzo, sempre alle 21, al circolo «La Duchessa» di via Roma, a Coltaro. In entrambi i casi il tema sarà «La fusione dei comuni di Sissa e Trecasali. Nascita del comune unico, opportunità e sviluppo del territorio» con l’intervento dei primi cittadini sissese, Grazia Cavanna, e trecasalese, Nicola Bernardi. Tutto deriva dalla legge regionale 21 del 2012 che, sostanzialmente, obbliga i comuni con una popolazione inferiore ai cinquemila abitanti a trasferire in forme associate la gestione delle funzioni fondamentali incentivando con benefici economici decennali la fusione dei comuni di piccole dimensioni. 
Bivio A Sissa il primo a parlare concretamente di fusione era stato lo stesso sindaco Cavanna a metà gennaio in un’intervista alla «Gazzetta» in cui aveva parlato di una Sissa al bivio tra un ritorno nell’Unione delle Terre Verdiane con il conferimento obbligato di diverse funzioni, di fatto quelle fondamentali esercitate, oppure l’ipotesi di puntare ad una fusione con i comuni limitrofi - in primis Trecasali, ma anche Roccabianca - per superare la soglia dei cinquemila abitanti, mantenendo così un’autonomia locale e dovendo conferire all’Unione del proprio ambito, quella delle Terre Verdiane, soltanto tre funzioni tra Protezione civile, pianificazione territoriale, sociale e polizia municipale. 
Referendum Il tutto con una decisione da prendere entro il 1° gennaio del 2014 e, nel caso cui i consigli comunali deliberassero a favore della fusione, con la previsione di un referendum consultivo da programmare almeno sei mesi prima delle elezioni amministrative che, sia a Sissa che Trecasali, sono in programma nella primavera del 2014. 
Opportunità Dopo le prime dichiarazioni della Cavanna i sindaci di Sissa e Trecasali - e con loro anche il primo cittadino di Roccabianca, Giorgio Quarantelli - avevano indetto una conferenza stampa per parlare nuovamente del tema fusione, in questo caso a tre senza chiudere la porta, soprattutto da parte di Roccabianca e Trecasali, ad un eventuale coinvolgimento di San Secondo. 
Dubbi L’argomento è così diventato di dominio pubblico e uno dei temi maggiormente dibattuti tra la popolazione tendenzialmente favorevole all’ipotesi della fusione, anche se non manca chi nutre dubbi sull’efficacia e sull’efficienza di questa soluzione. Tutti dubbi che potranno essere cancellati o rafforzati dopo gli incontri pubblici di venerdì e lunedì prossimi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Rotonde, piste ciclabili ma non solo:

GAZZAFUN

Rotonde, piste ciclabili ma non solo: ecco i quiz per la patente

Scopriamo le 9 donne dell'isola: Eva Henger

L'INDISCRETO

Scopriamo le 9 donne dell'isola

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

In manette la banda delle spaccate: 2 giovani arrestati dai carabinieri

CARABINIERI

Furti a Monticelli e nel Reggiano: due arrestati, sequestrata una pistola

I due stranieri sono accusati di numerosi furti e di ricettazione 

Emergenza

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

7commenti

BOLOGNA

Grano duro, firmato l'accordo fra Barilla e i produttori: 120mila tonnellate in Emilia-Romagna

LUTTO

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili: aveva 59 anni

Paola Scaravonati è stata stroncata da un malore

PARMA

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia: aveva 89 anni

INTERVISTA

Il prefetto: "Migranti, a Parma numeri destinati a calare" Video

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

Salsomaggiore

«Serhiy è scomparso: chi l'ha visto?»: l'appello degli amici

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

DIPENDENZA

Droga: il racconto di chi ne è uscito 

Una sera con i Narcotici Anonimi

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

7commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

INSERTO

Speciale Sposi: guida al giorno del «sì»

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Conto da 1.100 euro: i turisti giapponesi denunciano alla Finanza

MILANO

Tassista abusivo violenta due giovani passeggere

SPORT

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

posticipo

L'Avellino espugna Brescia tra mille emozioni La classifica di serie B

SOCIETA'

GIOCATTOLI

I mitici mattoncini Lego compiono 60 anni Video

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

LA MOTO

Yamaha MT-09 SP: la prova