16°

31°

Provincia-Emilia

Museo Guatelli, omaggio a Renzo Capra

Museo Guatelli, omaggio a Renzo Capra
Ricevi gratis le news
0

Gian Carlo Zanacca
Mille e cinquecento etichette di jeans suddivise in 11 pannelli: con la mostra «Inediti paesaggi» il museo «Guatelli» di Ozzano Taro,  ha riaperto al pubblico dopo la pausa invernale.
Gli «Inediti paesaggi», a cui fa riferimento il titolo della mostra, non sono tanto quelli che si possono osservare dalle finestre del podere Bellafoglia, quanto quelli più raffinati legati agli oggetti che popolano il «bosco delle cose».
Un percorso, quello del museo, incentrato sugli oggetti parlanti, come ha ricordato il direttore Mario Turci. E le migliaia di etichette ne sono un esempio: furono incollate una ad una da Renzo Capra, amico di Ettore, prima della sua scomparsa, lo scorso marzo.
Oltre ai rottami ed alle cose vecchie Renzo Capra raccoglieva anche vecchi indumenti. I jeans dovevano essere consegnati alle ditte che li lavoravano senza le etichette, per questo decise di ritagliarle e incollarle. Era un uomo semplice, che nella sua Fontanelle ha esercitato per decenni il mestiere del raccoglitore o, come si diceva allora, del rottamaio.
L’apertura del museo di Ozzano è stata ancora una volta una festa, grazie anche al Circolo Rondine di Ozzano Taro che garantisce la gestione della «cantina» del podere Bellafoglia.
Vi hanno partecipato,  oltre ai rappresentanti istituzionali della Fondazione Museo Ettore Guatelli (il presidente Giuseppe Romanini, la vice presidente Caterina Siliprandi, il direttore del Museo Mario Turci) anche le figlie di Renzo Capra,  Elena, Cristina e Simona, con le nipoti.
Elena ha ripercorso i ricordi che legano la famiglia Capra a Guatelli: «il maestro di Ozzano – ha detto – veniva spesso a trovare mio padre. Con lui ha intrattenuto una lunga e duratura amicizia. Mio padre raccontava sempre la storia dello scarpone, quello vecchio e consunto, simbolo del museo Guatelli: quando Ettore lo vide, se ne innamorò, lo baciò».
Mario Turci, direttore del Museo Ettore Guatelli, ha ripercorso le tappe che hanno fatto del vecchio scarpone rabberciato il simbolo del museo: «furono i fotografi Ragazzini che lo immortalarono alla fine degli anni Ottanta.
Da allora, lo scarpone del museo di strada ne ha fatta tanta, fino ad approdare alla mostra che si è svolta a Parigi al Museo nazionale della tradizioni popolari.
Numerosi i visitatori che nel corso della giornata hanno fatto tappa al museo Guatelli.
«Ogni anno – ha precisato Romanini -  questo appuntamento è per noi motivo per guardare al futuro. In particolare, quest’anno, saranno due gli argomenti in primo piano: il tema del paesaggio e quello legato al bicentenario verdiano».
E come un tempo anche questa volta l’aia del podere e la barchessa si sono animati di persone al suono della «piva», antico strumento simile alla zampogna, suonato da Riccardo Gandolfi.
La giornata è stata l’occasione per ricordare, attraverso testimonianze video, a cura di Sara Iommi, le vicende che legarono Ettore Guatelli ai rottamai del parmense.
Il Museo Guatelli dedica il programma delle iniziative di quest’anno a quell’arcipelago di paesaggi umani del passato e del presente: paesaggi musicali, paesaggi della marca, paesaggi della memoria, agroalimentari, rurali, d’arte, che comporranno un quadro di riferimento.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Terrorismo, posizionate le fioriere antintrusione in centro

sicurezza

Terrorismo, posizionate le fioriere antintrusione in centro Video

COLORNO

"E' morto assiderato", il pranha del canale Galasso diventa un caso giudiziario

LA STORIA

Traversetolese salva un uomo che sta annegando e lo rianima

2commenti

mercato

Matri, è il giorno della firma? Ma il Parma non molla per Ceravolo Video

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

2commenti

Fontevivo

Tre rottweiler liberi: paura in paese

via Spezia

Scoppia la gomma del bus: paura e...ritardo

Fontevivo

Arrivano i nomadi: sgombero lampo

6commenti

tardini

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

Faggiano: "Matri, abbiamo il sì del giocatore ma il Sassuolo se lo vuole tenere"

stadio tardini

Una "passione" lunga 40 anni: i Boys e i ricordi in mostra Gallery

Tendenze

Il tradimento al tempo dei social

Terremoto

I parmigiani ad Ischia: «Notte di paura»

1commento

Due colpi in poche ore

Nuova rapina ad un bancomat

2commenti

COLORNO

50 anni fa Mazzoli divenne il re della motonautica

TRIBUNALE

Blitz notturno nel bar di via Bixio, condannato il ladro

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

7commenti

ITALIA/MONDO

danimarca

Trovato decapitato il corpo di Kim, la giornalista scomparsa sul sottomarino

taranto

Gioca 2 euro al 10eLotto e vince 1 milione

SPORT

basket nba

Clamoroso scambio: Irving a Boston, Isaiah Thomas a Cleveland

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

SOCIETA'

hi-tech

Twitter: l'hashtag ha 10 anni, se ne usano 125 mln al giorno

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti