14°

Provincia-Emilia

Museo Guatelli, omaggio a Renzo Capra

Museo Guatelli, omaggio a Renzo Capra
0

Gian Carlo Zanacca
Mille e cinquecento etichette di jeans suddivise in 11 pannelli: con la mostra «Inediti paesaggi» il museo «Guatelli» di Ozzano Taro,  ha riaperto al pubblico dopo la pausa invernale.
Gli «Inediti paesaggi», a cui fa riferimento il titolo della mostra, non sono tanto quelli che si possono osservare dalle finestre del podere Bellafoglia, quanto quelli più raffinati legati agli oggetti che popolano il «bosco delle cose».
Un percorso, quello del museo, incentrato sugli oggetti parlanti, come ha ricordato il direttore Mario Turci. E le migliaia di etichette ne sono un esempio: furono incollate una ad una da Renzo Capra, amico di Ettore, prima della sua scomparsa, lo scorso marzo.
Oltre ai rottami ed alle cose vecchie Renzo Capra raccoglieva anche vecchi indumenti. I jeans dovevano essere consegnati alle ditte che li lavoravano senza le etichette, per questo decise di ritagliarle e incollarle. Era un uomo semplice, che nella sua Fontanelle ha esercitato per decenni il mestiere del raccoglitore o, come si diceva allora, del rottamaio.
L’apertura del museo di Ozzano è stata ancora una volta una festa, grazie anche al Circolo Rondine di Ozzano Taro che garantisce la gestione della «cantina» del podere Bellafoglia.
Vi hanno partecipato,  oltre ai rappresentanti istituzionali della Fondazione Museo Ettore Guatelli (il presidente Giuseppe Romanini, la vice presidente Caterina Siliprandi, il direttore del Museo Mario Turci) anche le figlie di Renzo Capra,  Elena, Cristina e Simona, con le nipoti.
Elena ha ripercorso i ricordi che legano la famiglia Capra a Guatelli: «il maestro di Ozzano – ha detto – veniva spesso a trovare mio padre. Con lui ha intrattenuto una lunga e duratura amicizia. Mio padre raccontava sempre la storia dello scarpone, quello vecchio e consunto, simbolo del museo Guatelli: quando Ettore lo vide, se ne innamorò, lo baciò».
Mario Turci, direttore del Museo Ettore Guatelli, ha ripercorso le tappe che hanno fatto del vecchio scarpone rabberciato il simbolo del museo: «furono i fotografi Ragazzini che lo immortalarono alla fine degli anni Ottanta.
Da allora, lo scarpone del museo di strada ne ha fatta tanta, fino ad approdare alla mostra che si è svolta a Parigi al Museo nazionale della tradizioni popolari.
Numerosi i visitatori che nel corso della giornata hanno fatto tappa al museo Guatelli.
«Ogni anno – ha precisato Romanini -  questo appuntamento è per noi motivo per guardare al futuro. In particolare, quest’anno, saranno due gli argomenti in primo piano: il tema del paesaggio e quello legato al bicentenario verdiano».
E come un tempo anche questa volta l’aia del podere e la barchessa si sono animati di persone al suono della «piva», antico strumento simile alla zampogna, suonato da Riccardo Gandolfi.
La giornata è stata l’occasione per ricordare, attraverso testimonianze video, a cura di Sara Iommi, le vicende che legarono Ettore Guatelli ai rottamai del parmense.
Il Museo Guatelli dedica il programma delle iniziative di quest’anno a quell’arcipelago di paesaggi umani del passato e del presente: paesaggi musicali, paesaggi della marca, paesaggi della memoria, agroalimentari, rurali, d’arte, che comporranno un quadro di riferimento.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Musica alla Latteria dal Beccio

pgn

Musica alla Latteria dal Beccio Foto

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Collezionismo e antiquariato di nuovo protagonisti a Parma

L'EVENTO

Mercanteinfiera protagonista
a Parma

Lealtrenotizie

Calaiò! Parma avanti 1-0 a Salò

lega pro

Brivido per i gialloblù. Parma avanti 1-0 Gallery Video: il gol

Le formazioni (Guarda): non c'è Giorgino - Il Venezia ha schiacciato la Samb 3-1 e il Padova raggiunge il Parma (Risultati e classifica)

Bassa

Successo per la Verdi Marathon: 2.200 partecipanti, sole e... Verdi sul palco Foto

Malattie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

8commenti

agenda

Una domenica con i mille colori del Carnevale

Borgotaro

Discute con una coppia, torna armato di coltello: un ferito nel parapiglia

Marocchino bloccato dai carabinieri 

7commenti

SALSOMAGGIORE

Addio a Renzo Tosi, il re della focaccia di Natale

1commento

Borseggio

«Tenetevi i soldi, ma ridatemi la foto del nipotino»

1commento

CURIOSITA'

Cartello «anti-rudo» al Campus

SORBOLO

Se n'è andato Giuliano Rosati, poliedrico e infaticabile

IL CASO

Sorbolo, contro furti e degrado il controllo si fa correndo

Nasce il progetto «Arrestiamoli»: lo sperimentano il sindaco e due runner

Sos animali

Cinque cuccioli cercano casa

viabilità

Il calendario e la mappa degli autovelox della settimana

Parma

Carnevale, carri e maschere dal Battistero alla Cittadella Foto Video

Spettacoli

Agnese Scotti: «Il mio teatro è fisico»

lutto

Collecchio piange Massimiliano Ori, lo sportivo dall'animo gentile

Aveva 51 anni

1commento

EVENTO

I 70 anni della Famija Pramzana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Auguri Giorgio Torelli, un parmigiano speciale

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

8commenti

ITALIA/MONDO

ROVIGO

Errore in un documento: niente funerale, la defunta risulta viva

Esplosione

Catania, crolla palazzina: morta un'anziana, una bimba di 10 mesi in coma 

WEEKEND

L'INDISCRETO

Da Presley a Hemingway: nipoti d'arte

1commento

FIERE

E' iniziato Mercanteinfiera: curiosità fra gli stand Foto

SPORT

Coppa del mondo

Sci: Peter Fill vince il SuperG. Argento per gli azzurri nel Team sprint

lega pro

La Reggiana vince e si fa sotto. Il Gubbio si allontana

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia