Provincia-Emilia

Valmozzola, donata al museo la bandiera del "Griffith"

Valmozzola, donata al museo la bandiera del "Griffith"
0

Valentino Straser
Il museo della Resistenza di Valmozzola si arricchisce di un nuovo cimelio: la bandiera del distaccamento «Griffith» donata da Dante Mingardi, conosciuto come partigiano con il nome di «Boccaccio».
I ricercatori del museo hanno proseguito le ricerche anche nei mesi invernali e il loro lavoro capillare ha consentito di acquisire vari pezzi interessanti che verranno esposti in occasione della riapertura annuale che avverrà ufficialmente nella giornata di sabato 16 marzo.
Questa apertura avverrà in concomitanza con la manifestazione in ricordo dei caduti partigiani che in località stazione vennero fucilati per rappresaglia, quella mattina del 12 marzo 1944.
«Grande è stata la sorpresa e la gioia che ha invaso tutti i ricercatori quando “Boccaccio” è venuto la prima volta a visitarci - spiega Maurizio Carra, curatore del Museo - e in quella occasione ci ha mostrato il prezioso vessillo che porta le stellette che ricordano i caduti partigiani di questo distaccamento decorati di medaglia al merito. Il distacco dalla sua bandiera è stato per “Boccaccio” non privo di emozione. Il bacio che egli le ha dato prima di consegnarcela era pieno di tutti quei sentimenti e quei ricordi che possono trovare ospitalità nel cuore di un uomo sensibile. Il distacco e l’emozione - aggiunge Carra - erano visibili negli occhi di questo partigiano che militò per tanti mesi in quel distaccamento che portava il nome di uno dei primi antifascisti parmensi e che si formò già nei primi mesi del 1944 sui monti della media Valparma, sul Monte Montagnana».
Questo gruppo effettuò diversi trasferimenti e quando era accampato a Casa dei Magnani, sulla cima del monte, divenne oggetto di un pesante attacco dei nazifascisti che causò forti perdite e la cattura di tutti i sopravvissuti. Dopo questo episodio il distaccamento si sciolse e venne in seguito ricomposto nella Valceno dove operava da diversi mesi la 12ª Brigata Garibaldi. Mingardi ebbe in quei mesi in Valceno come amico e compagno di lotta l’indimenticabile Gian Paolo Larini (il partigiano Gian Paolo) a cui è intitolato il museo di Mormorola. La bandiera che «Boccaccio» ha donato dimostra quanto attaccamento egli conserva ancora nel suo animo verso tutti quegli amici di Collecchio, di Fornovo e di Parma le cui testimonianze sono esposte nel museo e che con lui condivisero tanti giorni tragici ed entusiasmanti.
La storia partigiana di Dante Mingardi subì una svolta dopo il rastrellamento del luglio 1944 e, appena le acque si calmarono, ritornò subito nelle formazioni in montagna, questa volta, però, nella zona Est-Cisa dove si era ricostituito un distaccamento che portava ancora l’eroico nome di Griffith, inquadrato nella 47ª Brigata Garibaldi. «Boccaccio» rimase in quella zona partigiana fino alla fine del conflitto militando anche nel distaccamento «Cavestro», per poi ritornare nel «Griffith».
Con tanto amore e tanto orgoglio il partigiano Dante Mingardi ha conservato la sua bandiera. La donazione arricchisce notevolmente la raccolta del materiale lì esposto e rappresenta degnamente lo spirito di quei tanti giovani che fuggirono sui monti per combattere il nazifascismo.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Orchestra dell'Opera Italiana stasera ospite di Mika su Rai Due

su Rai Due

L'Orchestra dell'Opera Italiana stasera ospite di Mika

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Guida ai ristoranti 2017

nostre iniziative

Guida ai ristoranti 2017: ecco le novità

Lealtrenotizie

Parma Calcio

parma calcio

Nuovo ds, tramonta Vagnati e rispunta Faggiano

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

3commenti

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

22commenti

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà

Delineato il programma della nuova fiera che si terrà a Parma dal 12 al 13 aprile

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Gli errori, la sconfitta e la possibile rivincita

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

ITALIA/MONDO

napoli

Stava per essere buttato nella spazzatura: neonato salvato

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

1commento

SOCIETA'

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

storia

Scoperta la mummia della regina Nefertari al Museo di Torino

SPORT

Calciomercato

Vagnati, la Spal spaventa il Parma

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

ANIMALI

sos animali

Di chi è questo pappagallo?

sos animali

I due cagnolini Kay e Tata cercano una famiglia