13°

30°

Provincia-Emilia

Noceto piange "Alice" partigiana per sempre

Noceto piange "Alice" partigiana per sempre
0

NOCETO
Samuele Dallasta
La storia della Resistenza ha perso un'altra importante voce nella lotta contro i nazifascisti. A Noceto, all’età di 88 anni, è scomparsa Clarice Menozzi, la partigiana «Alice», impegnata principalmente come staffetta durante la Seconda guerra mondiale e colonna portante dell’Anpi Noceto. Originaria di Campegine, paese in provincia di Reggio Emilia, nata dal matrimonio di Alberto Menozzi e Corinna Tagliavini, Clarice era figlia unica e ha trascorso una normale gioventù.
Passavano gli anni e purtroppo arrivava la guerra: la tranquillità in Clarice cedeva il passo alla preoccupazione per un futuro che non lasciava intravedere speranze. Già vicina al mondo della Resistenza, Clarice aveva un cugino, Lino, anch’egli partigiano, e frequentava i sette fratelli Cervi che, prima che essere catturati nel 1943, riuscirono ad avvertirla e a farla fuggire prima dell’arrivo dei fascisti. Così lei è diventata la partigiana «Alice» ai primi giorni di novembre del 1944 nella Brigata Comando Unico di Reggio Emilia.
Fondamentalmente, come per molte donne, venne impiegata come staffetta nei territori della Val d’Enza ma partecipò anche a delicate missioni. La più particolare fu senza dubbio quella in cui i partigiani della zona di Reggio Emilia dovevano sabotare un posto strategico per i tedeschi. Per farlo, però, era necessario che l’ufficiale tedesco all’interno della struttura non fosse presente. Allora i partigiani pensarono ad «Alice», la quale fu incaricata di accompagnare l’ufficiale ad un ballo.
Clarice Menozzi riuscì a completare parte della missione ma, poche ore prima di entrare in azione, il piano per sabotare la struttura tedesca saltava e, per evitare che lei andasse al ballo e rischiasse di venire scoperta, i partigiani le fecero una puntura con del latte di capra, così la febbre salì fino a 40.
Ma la partigiana «Alice» raccontava anche spesso di quando, sempre nel Reggiano, era dovuta rimanere tre giorni in una grotta senza cibo e con poca acqua a custodire tre sacchi che i partigiani consegnarono poi agli alleati inglesi. Dentro ogni singolo sacco vi era la bellezza di un milione di lire.
Conclusa la guerra, Clarice Menozzi ha ripreso una vita normale senza però mai smettere di lottare per i diritti delle persone. Nel 1949 a Reggio Emilia conosceva Giuseppe Lini, che durante la guerra fu caporale istruttore di polizia a Roma, e si sposava. Sempre nel ’49 nasceva il figlio Eros: così la famiglia si trasferì a Noceto dove Clarice cominciava a lavorare in una ditta locale e qui entrò a far parte della commissione per i diritti delle donne sul lavoro. Nel 1965 arrivava l’occasione di cambiare vita per la famiglia: il trasferimento a Dusseldorf, in Germania, dove la coppia trovava lavoro in una fabbrica che trattava il ferro. Il figlio Eros si avvicinava alla gastronomia e in poco tempo, grazie al supporto di alcuni amici, riusciva ad avviare due ristoranti, con il nome «Lini», a Colonia e a Dusseldorf, nei quali mamma Clarice e papà Giuseppe davano una mano.
Nel 1985 Clarice e il marito facevano ritorno a Noceto mentre il figlio Eros rimaneva in Germania, pur ritornando in Italia regolarmente.
Nel 2004 Clarice Menozzi fu tra i fondatori dell’Anpi di Noceto: viene nominata presidente d’onore e portabandiera. Sempre nel 2004, dall’allora sindaco Fabio Fecci, Clarice Menozzi riceveva il premio «San Martino» per la sua vita e per i valori morali e civili che continuava a rinnovare facendo parte dell’Anpi. Sempre presente alle varie commemorazioni partigiane, la partigiana «Alice» infatti non ha mai dimenticato gli orrori della guerra e, con forza, si è sempre impegnata per la libertà e la democrazia.
Ai funerali, svoltisi nella chiesa di Noceto, erano presenti rappresentanze dell’Anpi di Noceto e di Campegine mentre il partigiano nocetano Eliseo Melegari le ha tributato un ricordo. Adesso la partigiana «Alice» riposa nel cimitero di Noceto vicino al marito Giuseppe.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Il rock piange anche Gregg Allman

Gregg Allman

musica

Il rock piange anche Gregg Allman

 Amici, vince il ballerino Andreas Foto Video

tv

Amici, vince il ballerino Andreas Foto Video

Il Mastiff cambia timoniere: bentornato Luca

festa

Il Mastiff cambia timoniere: bentornato Luca Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

IL VINO

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

E' morta l'anziana investita in via Pellico

INCIDENTE

E' morta l'anziana investita in via Pellico

Roncole Verdi

Il caso di don Gregorio fa discutere

Pasimafi

Liberi Ugo e Marcello Grondelli

Weekend

Street food, bancarelle e vino: l'agenda della domenica

Intervista

Bob Sinclar: «Grazie Parma»

COLLECCHIO

Auto danneggiate e un computer rubato nel parcheggio dell'EgoVillage

salso

Terme, via libera alla liquidazione

PILOTTA

Chiude l'anno luigino: la memoria in tre libri

MEDESANO

Furto al cimitero, rubato un borsello da un'auto

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: ferito un 32enne. San Lazzaro: motociclista ferito Video

Un altro ciclista ferito a Lesignano. Incidente anche a Tizzano: un motociclista all'ospedale

6commenti

VIA GRENOBLE

Chiesa gremita per l'addio a "Camelot"

1commento

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

risate e solidarietà

Balli di gruppo in piazza Garibaldi - Video - Foto

È in corso la Giornata del Naso Rosso di Vip Parma

PARMA

E' morto Afro Carboni, storico gioielliere e volto della pesca su TvParma Video

aziende

Casappa, grande festa per i 65 anni: da Lemignano leader nel mondo Gallery

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

CINEMA

Eva e Emmanuelle: a Cannes le muse di Polanski Video

ITALIA/MONDO

URBINO

E' morto il bambino malato di otite e curato con l'omeopatia

4commenti

VARESE

Soffoca la moglie e si getta dalla finestra

WEEKEND

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

SPORT

Inghilterra

All'Arsenal l'FA Cup. Conte, sfuma la doppietta

F1 - MONACO

Pazza griglia di partenza, Ferrari imprendibili per rompere il digiuno di vittorie

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover